Quartararo campione: 20 cose da sapere sulla sua vita e sulla sua carriera in MotoGP

#eld1ablo
Rosario Triolo

Rosario Triolo

Ora che ha vinto il titolo in MotoGP nessuno può farsi trovare impreparato: il profilo del campione del mondo Fabio Quartararo va conosciuto in ogni dettaglio. Vi diamo qualche aiuto, all'indomani della gara di Misano con cui ha chiuso i conti per il titolo

LE LACRIME - LA FESTA - LA STAGIONE - IL MONDO OLTRE LA PISTA

1. Anche se il francese vuole sempre l'accento sulla "o" finale, il suo cognome si legge all'italiana, Quartaràro. Il motivo è nelle sue origini: la famiglia del padre è siciliana. 

 

2. Questo spiega anche perché sappia parlare così bene l'italiano. Ma lo spagnolo? Da giovanissimo Fabio si è trasferito in Spagna, dove con Monlau è cresciuto come talento e pilota.

 

3. Ecco perché il suo soprannome è in spagnolo. "El diablo", e non "le diable".

 

4. Due volte campione del mondo. Eh già, perché oltre al titolo MotoGP Fabio ha portato a casa anche il Mundialito, il Mondiale junior Moto3 nel Cev. È stata il primo a conquistare il campionato da quando ha valenza internazionale.

 

5. Due vittorie in due anni nel Cev Moto3 gli erano valsi l'etichetta di "nuovo Márquez", proprio mentre Marc vinceva due titoli di fila in MotoGP. Per questo, visto che non aveva l'età minima regolamentare per debuttare nel Mondiale, Fabio ha costretto la Fim a introdurre una regola speciale che azzerasse il limite di età per il campione in carica del Cev. Così come aveva fatto Marc in MotoGP facendo cancellare la regola per cui un rookie non poteva correre per un team ufficiale.

 

6. Nonostante il talento, i primi anni nel Mondiale per lui sono stati da incubo. Due podi al primo anno in Moto3, compromesso dagli infortuni, e nessun altro nei due successivi, nonostante un frettoloso salto in Moto2.

 

7. La rinascita del suo talento è made in Italy, grazie alla fiducia di Luca Boscoscuro che lo ha portato alla sua prima vittoria in Moto2 con la SpeedUp.

 

8. Il primo corpo a corpo con Bagnaia non è stato nel 2021, ma nel 2018. Nell'anno del Mondiale vinto da Pecco, Quartararo a Motegi ha sconfitto il pilota italiano nella sua miglior gara in carriera prima del salto in MotoGp. Ma una squalifica per irregolarità tecnica gli tolse il successo consegnandolo proprio a Bagnaia.

 

9. Quartararo è stato la scommessa del team Petronas e in pochi credevano in lui dopo anni duri in cui "il nuovo Márquez" si era perso. 7 podi al primo anno in MotoGp, più di quanti ne avesse fatti nei precedenti 4 spesi tra Moto3 e Moto2.

 

10. In MotoGP si è trovato come compagno di marca Valentino Rossi. Da sempre Quartararo ha ammesso che era proprio lui il suo idolo quando era bambino.

 

11. Più di Mir. Per Marc Márquez l'avversario del dualismo che si sarebbe aspettato prima di infortunarsi sarebbe stato proprio Fabio Quartararo. Che nonostante il brillante inizio di stagione 2020, ha rispettato l'idea di Márquez con un anno di ritardo.

 

12. A Quartararo piace circondarsi di amici, e tra i piloti più di uno ha un buon rapporto con lui: su tutti Jake Dixon. Ma il vero amico di Fabio è Tony Arbolino, compagno d'avventura anche in vacanza.

 

13. Tra gli amici italiani di Quartararo, che è sempre attentissimo ai trend sui social, non poteva mancare la stella di TikTok Khaby.

 

14. Nonostante il sorriso non gli manchi mai, Fabio non ha paura di esprimere pareri forti quando bisogna prendere posizione sul lavoro da fare per stare al passo con i rivali. Più di una volta ha spronato Yamaha a lavorare per non farsi superare in competitività dalle altre case, in particolare la Ducati.

 

15. In Ducati corre Jack Miller, con cui Quartararo ha "litigato" perché non lo ha considerato tra gli inventori dello shoey, il rinfresco alcolico bevuto da uno stivale per celebrare un podio. Quartararo ne ha attribuito l'idea a Daniel Ricciardo. Poi ha fatto pace con Miller bevendo dal suo stivale.

 

16. Appassionato di motori a tutto tondo, oltre al paddock della Formula 1 Fabio ha frequentato anche quello del Mondiale rally: da vicino di casa di Dani Sordo, quando può, lo segue nelle sue performance sportive.

 

17. Nonostante sia francese, abbia origini italiane e abbia trascorso gran parte della sua vita in Spagna, Quartararo non vive in nessuno di questi tre Paesi. La sua residenza è infatti ad Andorra, da dove spesso si muove in auto per raggiungere i circuiti europei.

 

18. Quartararo è il primo francese Campione del Mondo della classe regina del motomondiale. Non era mai successo prima che un suo connazionale riuscisse nell'impresa.

 

19. Quartararo è una vera fashion victim: il suo abbigliamento eccentrico non è nulla in confronto alla cover del suo smartphone, del valore di varie migliaia di euro.

 

20. Nonostante in questo sia molto simile ad altri campioni moderni dello sport, si fa amare anche dai fanatici dell'old style come ha fatto quando ha guidato a petto nudo per una cerniera slacciata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche