MotoGP, Bagnaia dopo il GP Valencia: "Potevo solo vincere con il casco di Valentino Rossi"

l'erede
©Getty

Bagnaia ha vinto il GP Valencia, ultima gara della carriera di Rossi. Pecco ha corso con un casco dedicato a Valentino con la celebre scritta ‘Che spettacolo’. Questo il commento del ducatista: "Con un casco così si poteva solo vincere, mi ha dato una grande forza. Era l’unico modo possibile per celebrare Vale, è il più grande di tutti, è stato bellissimo. Gli vogliamo tanto bene, per ciò che ha fatto e per ciò che fa. È incredibile quello che riesce a darci"

IL RITIRO DI ROSSI: LO SPECIALE

Tra i piloti dell'Academy VR46, cresciuti a stretto contatto con Rossi, quello che finora ha vinto di più in MotoGP è Bagnaia. Il pilota Ducati quest'anno ha lottato per vincere il Mondiale con Fabio Quartararo e nel 2022 sarà tra i candidati principali per la conquista del titolo. Valentino è orgoglioso dei talenti cresciuti nella sua Academy, tanti giovani piloti che in occasione dell'ultima gara del Dottore lo hanno omaggiato a Valencia con dei caschi dedicati al 46. Tra di loro c'è anche Pecco, che ha scelto un casco con la celebre frase "Che spettacolo" utilizzata in passato da Valentino, insieme al numero 46 sulla parte superiore del casco. Un design che ha portato bene a Bagnaia, dato che ha vinto il GP Valencia davanti a Martin e Miller: "Con un casco così si poteva solo vincere, mi ha dato una grande forza. Era l’unico modo possibile per celebrare Valentino, è il più grande di tutti, è stato bellissimo. Gli vogliamo tanto bene, per ciò che ha fatto e per ciò che fa. È incredibile quello che riesce a darci. Aiutarlo in qualifica era il minimo possibile, così come portarlo con me in questa vittoria in MotoGP attraverso il suo casco. Credo che questo casco sia uno dei più significativi della sua carriera: è proprio uno spettacolo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche