13 maggio 2017

SBK, Gara 1: Davies e Ducati brindano ad Imola

print-icon
Dav

Chaz Davies, Ducati (Imola 2017) - Foto: WSBK Official Site

Davies si prende la prima manche di Imola davanti a Rea e l’altra Ducati di Melandri. Gara interrotta al giro dodici a causa della caduta di Laverty, dopo l’impatto la sua Aprilia ha preso fuoco. Gara 2 domani ore 13.00 su Eurosport 2, canale 211 della piattaforma Sky

E’ tornata la Ducati, è tornato Chaz Davies. Il gallese, dopo un’ottima partenza, vince in solitaria la prima manche di Imola, dettando ritmo e andatura fino all’esposizione della bandiera rossa, che ha chiuso di fatto con debito anticipo la gara. La Ducati numero sette aveva conquistato la Superpole in mattinata, comandando la manche con un distacco medio di sei secondi da Jonathan Rea, secondo davanti all’altra Panigale di Marco Melandri.

Al dodicesimo giro l’imprevisto che ha reso definitivi i verdetti con l’esposizione della bandiera rossa. L’incidente ha coinvolto Eugene Laverty e la sua Aprilia, dopo un contatto con la Yamaha di Lowes, la sua moto si è infranta sulle barriere prendendo fuoco. Fortunatamente senza conseguenze per il pilota Nordirlandese.

Subito sotto la top 3 l’altra verdona di Tom Sykes che ha preceduto la MV Agusta di Leon Camier e la coppia ufficiale della Yamaha: Michael Van Der Mark e Alex Lowes. A chiudere il quadro dei primi dieci Romano Ramos (Kawasaki Go Eleven) e Stefan Bradl su Honda. Male Nicky Hayden, costretto al ritiro per problemi tecnici.

Gli italiani Alex De Angelis e Lorenzo Savadori (Aprilia) in undicesima e dodicesima posizione, mentre Raffaele De Rosa (BMW) e Ayrton Badovini (Grillini Racing Team) si piazzano rispettivamente quattordicesimo e quindicesimo.
Appuntamento a domani per gara 2: ore 13.00 sempre su Eurosport 2, canale 211 della piattaforma Sky.

La nuova classifica – I primi cinque

Jonathan Rea – Kawasaki (215)
Tom Sykes – Kawasaki (144)
Chaz Davies – Ducati (136)
Marco Melandri – Ducati (113)
Alex Lowes – Yamaha (84)

Calendario SBK 2017

26 febbraio – Australia (Phillip Island)
12 marzo – Thailandia (Buri Ram)
02 aprile – Spagna (Aragon)
30 aprile – Olanda (Assen)
14 maggio - Italia (Imola)
28 maggio - Regno Unito (Donington Park)
18 giugno - San Marino (Misano) 
09 luglio - USA Laguna (Seca)
20 agosto - Germania (Lausitzring)
17 settembre - Portogallo (Portimao)
01 ottobre - Francia (Magny Cours)
22 ottobre - Spagna (Jerez) 
4 novembre - Qatar (Losail)

Tutti i siti Sky