27 settembre 2017

FormulaE: Piquet in Jaguar, Lotterer con Techeetah

print-icon
SUT

Andre Lotterer (foto: Sutton Images)

Novità sul mercato piloti di Formula E: André Lotterer esordirà nella categoria con la Techeetah. Nelson Piquet Junior confermato in Jaguar. Rivediamo anche l'elenco dei costruttori impegnati nella competizione per la prossima stagione e quelle successive

Il mercato piloti

A poco più di due mesi dall’inizio della stagione 2017/2018 di Formula E, ferve il mercato dei piloti: l’ultima notizia in ordine di tempo riguarda André Lotterer. Il tedesco, tre volte vincitore alla 24 Ore di Le Mans, farà il suo esordio nella categoria 100% elettrica con la Techeetah e affiancherà l’ex F1 Jean-Eric Vergne.

Lotterer, 35 anni, vanta una considerevole esperienza nel WEC: dopo una lunga parentesi con Audi, conclusasi lo scorso anno con l’addio della casa di Ingolstadt al mondiale Endurance, il tedesco è passato in Porsche. Un’esperienza destinata a concludersi a breve, visto che anche il marchio di Zuffenhausen ha scelto di abbandonare il WEC al termine del 2017. Naturale, dunque, che Lotterer si sia guardato intorno.
«Debuttare in Formula E con la Techeetah è fonte di orgoglio per me. La Formula E negli ultimi anni si è dimostrata la categoria del motorsport più entusiasmante. La Techeetah, poi, ha ricoperto un ruolo di rilievo la scorsa stagione, avendo la meglio su diverse case; sono entusiasta di lavorare con Jean-Eric Vergne e il resto del team, dando così il via ad una nuova fase della mia carriera», ha dichiarato Lotterer.

Oltre alla conferma di Lotterer alla Techeetah, negli scorsi giorni è stato ufficializzato il passaggio di Nelson Piquet Junior dalla NEXTEV alla Jaguar. Il primo campione del mondo della storia della Formula E, affiancherà Mitch Evans, confermato.

Le novità tra i costruttori

La lista dei costruttori approvati dalla FIA per il triennio 2018/2021 in Formula E diffusa a marzo include BMW, DS, Abt, Mahindra, Renault, Jaguar Land Rover, NEXTEV, Penske Autosport e Venturi. Tutte e nove le realtà si sono impegnate a presenziare nella categoria 100% elettrica fino al termine della settima stagione, prevista per il 2021.

A questi si aggiungono Porsche e Mercedes, che approderanno in Formula E nella stagione 2019/2020. Se la casa di Zuffenhausen ha deciso di abbandonare il WEC per concentrarsi sull’ingresso in Formula E, il marchio di Stoccarda intende continuare parallelamente l’impegno in Formula 1, che nell’attuale era dell’ibrido gli è valso tre titoli mondiali piloti e tre costruttori.

Una sola monoposto, stop al cambio macchina

Nel 2019/2020 lo sviluppo delle batterie e il conseguente aumento della loro capacità permetterà ai piloti in lizza di coprire l’intera distanza di una corsa servendosi di una sola monoposto. Il cambio macchina, infatti, verrà abolito a partire dalla quinta stagione della categoria 100% elettrica, disputata a cavallo tra il 2018 e il 2019.

Powered by automoto.it

I PIU' VISTI DI OGGI