03 ottobre 2017

Ducati non è in vendita, la conferma arriva da Audi

print-icon
duc

La sede della Ducati (foto: facebook.com/pg/Ducati)

Dopo svariate ipotesi di acquisto provenienti da diversi colossi del settore, la casa bolognese sembra non essere più sul mercato

Dopo mesi di indiscrezioni e di voci che si rincorrevano, sembra che Audi abbia deciso di rinunciare alla vendita dello storico marchio bolognese. Dopo l'acquisizione di Ducati avvenuta nel 2012, sembrava che i costi dello scandalo Dieselgate, che ammontano a circa 25 miliardi di euro, avessero fatto spostare l'interesse di Audi e del gruppo Volkswagen.

A fine agosto, vista l'opposizione della maggioranza del consiglio di sorveglianza, il direttore strategico di Volkswagen Thomas Sedran si era espresso affermando che la cessione di asset non fosse una priorità. Questa volta è stato l'amministratore delegato di Audi Rupert Stadler a porre fine all'idea di una vendita.

Ancora non è arrivato un comunicato ufficiale ma alcune voci di corridoio interne a Ducati confermano che la Evercore Partners, società americana incaricata della gestione dei contatti con i possibili acquirenti, abbia chiuso il dossier.

Nei mesi scorsi pare che fossero svariate le ipotesi di acquisto presentate in maniera più o meno formale da diversi colossi, tra cui Eicher Motors (Royal Enfield), l'americana Polaris, l'italiana Edizione della famiglia Benetton, due fondi di private equity e Andrea Bonomi, l'ex proprietario della casa di Borgo Panigale.

Quanto sarebbero stati pronti a sborsare per Ducati? La cifra, anche se non è certo, dovrebbe aggirarsi attorno al miliardo e mezzo di euro.

Powered by moto.it

I PIU' VISTI DI OGGI