03 ottobre 2017

WRC 2017, rally di Catalunya. Orari e percorso

print-icon
WRC

Tanak 2017 (foto: twitter.com/MSportLtd)

Ecco gli orari ed il percorso del round di Catalunya, terzultima prova del mondiale WRC 2017. Si corre su un fondo misto asfalto-terra e non ci sarà la super speciale di Barcellona al Montjuic. Il rally come sempre potrà essere seguito su FoxSports - canale 204 della piattaforma Sky - fino alla conclusiva Power Stage, live alle ore 12 di domenica 8 ottobre

Niente super speciale a Barcellona! Questa la prima novità di rilievo della 53a edizione del Rally Catalunya Costa Daurada, terzultima prova iridata e unica gara mista  della stagione, in programma questo weekend a Salou. La giunta barcellonese presieduta dalla "alcadesa" Ada Colau, non ha consentito infatti di far disputare nuovamente a Montjuic l’affascinante crono d'apertura della gara, che tanto successo aveva riscosso negli ultimi tre anni. Il rally resterà quindi ambientato solo nel sud della Catalogna nelle province di Tarragona e Lleida con tre tappe, la prima su terra e le altre due su asfalto, per un totale di 312 km cronometrati suddivisi in 19 prove speciali.

La grande novità di quest’anno sono le cinque speciali su asfalto in tutto o in parte nuove, tra le quali figura anche la power stage che si svolgerà sul crono di Santa Marina di 14,50 km, che in pratica rispetto al passato verrà disputata al contrario.

Confermato il parco assistenza nella location di Port Aventura alla periferia di Salou, il rally inizierà con il classico shakedown di Salou, in programma alle 8 del mattino di giovedì 5 ottobre. Si continua poi venerdì mattina con la prima tappa su terra che prevede 115,90 km cronometrari suddivisi in 6 prove speciali, vale a dire quelle di Caseres (12,50 km), Bot (6,50 km) e Terra Alta (38,95 km) ripetute due volte ed inframmezzate dall’assistenza prevista a metà giornata a Port Aventura.

La seconda tappa su asfalto prevede invece 121,86 km cronometrati e 7 speciali, cioè quelle di El Montmell (24,40 km), El Pont d’Armentera (21,29 km) e Savallà (14,12 km) ripetute due volte a cui si aggiungerà a fine giornata il crono cittadino di Salou di 2,24 km. La gara catalana si concluderà domenica 8 ottobre con la terza tappa sempre su asfalto, lunga 74,26 km cronometrati e composta da 6 crono, vale a dire quelli ripetuti due volte di L’Albiol (6,28 km), Riudecanyes (16,35 km) e la power stage di Santa Marina (14,50 km) che verrà trasmessa in diretta tv alle ore 12.00 su FOX Sports. 

Sono 72 gli equipaggi iscritti al 53° Rally Catalunya Costa Daurada, con 13 Wrc Plus al via tra le quali la novità principale sarà l’esordio al volante della Hyundai i20 Wrc del norvegese Andreas Mikkelsen, mentre le tre C3 al via saranno affidate stavolta a Kris Meeke, Stéphane Léfévbre e Khalid Al Qassimi.

Nel WRC 2 i favoriti per la vittoria sono il céco Jan Kopecky (Skoda Fabia R5) ed il finlandese Teemu Suninen (Ford Fiesta R5), con il britannico Gus Greensmith sull’altra Fiesta della MSport in veste di outsider.
C’è da evidenziare poi l’esordio del giovane finlandese Juuso Nordgren sulla seconda Skoda Fabia ufficiale, ed il gradito ritorno del pilota di ACI Team Italia  Fabio Andolfi, navigato nuovamente dopo oltre un anno e mezzo dall’esperto Simone Scattolin, sulla Hyundai i20 R5 della Romeo Ferraris.
Al via anche Simone Tempestini e Giovanni Bernacchini (Citroen Ds3 R5), mentre nel Wrc 3 c’è da segnalare la presenza del francese Raphael Astier (Peugeot 208 R2), e nello Junior quella del pilota di casa Nils Solans (Ford Fiesta R2) che cercherà di griffare il titolo iridato a Salou, dopo essersi aggiudicato in Germania quello del WRC 3. Sarà al via della gara anche il giornalista tedesco Reiner Kuhn, al volante di una Ford Fiesta R2 navigato da Ella Kremer.

Powered by Fox Sports

I PIU' VISTI DI OGGI