WRC, in Galles vince Evans. Il Mondiale a Ogier

Motori

Lucio Rizzica

Seb Ogier con la Ford Fiesta della M-Sport conquista il quinto titolo mondiale consecutivo dopo i quattro con Volkswagen. Il Galles vince meritatamente Evans. Il gallo ed il gallese...

C’era da immaginarselo che Elfyn Evans avrebbe fatto il bello e il cattivo tempo in Galles, la sua gara di casa. C’era da immaginarlo che le D-Mack avrebbero fatto la differenza su un terreno difficilissimo e dalla scarsa aderenza. C’era da immaginarlo che Neuville e Tanak avrebbero sferrato il loro attacco finale a Sébastien Ogier per contendergli fino in Australia la conquista del titolo iridato. Ma, consentitemelo, c’era da immaginare anche che il francese avrebbe dimostrato a tutti come si vince ragionando, senza rischiare, marcando stretti gli avversari e non commettendo errori tali da compromettere il risultato finale. E così è stato.

Evans ha finalmente centrato il proprio obiettivo stagionale: vincere una gara in WRC, dopo essersi lasciato sfuggire l’occasione prima in Argentina e poi in Finlandia. Ogier invece ha badato al sodo. Al venerdì ha tenuto il contatto, al sabato - nella notte di pioggia, fango e nebbia - ha giocato il jolly. Il quid del campione si è visto nelle condizioni atmosferiche più difficili e il quinto titolo mondiale consecutivo, il primo con la M-Sport dopo i 4 in Volkswagen è arrivato puntuale grazie anche a un grande gioco di squadra in Powerstage garantito da Tanak e Evans, con una gara di anticipo sulla conclusione del campionato.

E Malcom Wilson -visibilmente commosso- ha portato a casa il titolo a squadre, il 2° trionfo iridato di un team privato dopo quello ottenuto dal Martini Racing Jolly Club capitanato da Claudio Bortoletto nel 1992. Ora il britannico di Cockermouth potrà concentrarsi sul futuro: salutando Tanak destinato alla Toyota, tenendosi stretto Evans e corteggiando Ogier perché resti con lui, a patto che da Detroit, questa volta, la Ford decida finalmente di investire anche nel mondiale Rally in veste ufficiale.
In Australia ORA si deciderà molto anche in sede di mercato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche