Aston Martin Vantage GTE la nuova arma per Le Mans

Motori
aston_martin_gte

Aston Martin ha svelato la nuova Vantage GTE: dotata di un propulsore V8 a doppia sovralimentazione di 4 litri sviluppato da AMG, competerà nella classe LMGTE Pro del WEC

Aston Martin ha presentato la Vantage GTE, la vettura con cui tenterà gli assalti futuri alla 24 Ore di Le Mans. La Vantage GTE, svelata contestualmente alla variante stradale, presenta un motore V8 a doppia sovralimentazione di 4 litri frutto della collaborazione con AMG. Montato in posizione anteriore, il propulsore è però spostato verso il centro, per ottenere il maggior equilibrio possibile.

La Vantage GTE è frutto di un accurato studio aerodinamico: lo dimostrano la presenza di un generoso estrattore al posteriore, con la parte terminale fuoribordo e l’ottimizzazione della canalizzazione dei flussi all’anteriore. Da registrare anche un cambio di fornitura degli pneumatici: la nuova Vantage GTE monterà gomme Michelin, e non Dunlop come la generazione precedente.

Essendo una vettura sovralimentata, la Vantage GTE finirà per incappare nelle restrizioni di potenza imposte dal Balance of Performance automatico della classe LMGTE Pro del WEC. L’esordio ufficiale della Vantage GTE in gara è previsto per la 6 Ore di Spa, corsa inaugurale della superstagione 2018/2019 del mondiale Endurance.

Per quanto riguarda i piloti, sono confermate le coppie titolari di quest’anno nella classe LMGTE Pro, costituite da Marco Sorensen e Nicki Thiim da un lato e Darren Turner e Jonny Adam dall’altro. Entra a far parte della squadra di Aston Martin anche Alex Lynn, alfiere della DS Virgin Racing in Formula E. Il pilota britannico ha disputato la 24 Ore di Le Mans di quest’anno al volante dell’Oreca 07 Gibson della G-Drive Racing, ottenendo la pole position nella classe LMP2.

Powered by automoto.it

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche