Formula E, vittoria per Abt ad Hong Kong (round 2)

Motori

Diletta Colombo

abt_fe

Daniel Abt ha vinto il secondo ePrix di Hong Kong davanti a Felix Rosenqvist e al nostro Edoardo Mortara. Ecco la cronaca della gara e le classifiche piloti e team dopo i primi due round della stagione.

Tutto il campionato di Formula E 2017/18 può essere seguito in diretta su Eurosport, canale 210 della piattaforma Sky

Preview campionato Formula E 2017-2018: tutto quello che c'e' da sapere

ePrix Hong Kong - round 2

Non poteva farsi regalo di compleanno migliore Daniel Abt: il pilota della Audi Sport ABT Schaeffler, 25 anni oggi, ha vinto il secondo ePrix di Hong Kong. Completano il podio lo svedese della Mahindra, Felix Rosenqvist, e il nostro Edoardo Mortara, al comando della corsa per la maggior parte del tempo. Un errore del poleman Rosenqvist, finito in testacoda, ha subito regalato la leadership a Mortara, che ha mostrato un passo gara invidiabile nel primo stint, mantenendo un vantaggio consistente su Abt, che lo seguiva, gestendo al contempo in modo impeccabile l’energia a sua disposizione.

La situazione è rimasta invariata anche dopo la sosta per il cambio macchina, e la corsa sembrava saldamente nelle mani di Mortara. L’italiano della Venturi, però, è finito in testacoda a due giri dalla fine, scivolando alle spalle di Rosenqvist, il quale, dopo l’errore ad inizio corsa, aveva risalito la china. Quarta posizione per Mitch Evans, della Jaguar, che ha preceduto il britannico della DS Virgin Racing, Alex Lynn, e il poleman di ieri, Jean-Eric Vergne, della Techeetah.

Seguono Sam Bird, della DS Virgin Racing; Oliver Turvey, della NIO; il tedesco della Venturi, Maro Engel; e il figlio d’arte Nico Prost, in forza alla Renault e.dams. Il compagno di squadra di Prost, Sébastien Buemi, è stato protagonista di una rimonta che lo ha visto risalire la classifica dall’ultimo all’undicesimo posto a suon di sorpassi. Buemi ha preceduto Antonio Felix Da Costa, del team Andretti; e Nelson Piquet Junior, della NIO.

Fine gara decisamente da dimenticare per André Lotterer, a muro. Il tedesco della Techeetah si è comunque classificato davanti al brasiliano della Audi Sport ABT Schaeffler, Lucas di Grassi. Tredicesimo allo start, di Grassi è entrato in zona punti intorno al quindicesimo giro superando Prost, ma ha accusato problemi nell'ultima tornata prima della sosta per cambio macchina, perdendo alcune posizioni. Chiudono la classifica Jerome d'Ambrosio, della Dragon Racing; Nick Heidfeld, della Mahindra; Kamui Kobayashi, della Andretti; e Neel Jani, della Dragon Racing. Ritiro per Luca Filippi, della NIO.

Classifica piloti dopo 2 round (di 14)

1) Abt - 36 punti
2) Bird - 33
3) Vergne - 31
4) Rosenqvist - 22
5) Mortara - 21

Classifica team dopo 2 round (di 14)

1) DS VIRGIN RACING - 38 punti
2) MAHINDRA RACING - 37
3) AUDI SPORT ABT SCHAEFFLER - 36
4) TECHEETAH - 31
5) VENTURI FORMULA E TEAM - 25

Ecco come erano andate le qualifiche

Felix Rosenqvist in pole position nel secondo ePrix di Hong Kong in programma nel primo weekend di gara della stagione 2017/2018 di Formula E. Lo svedese della Mahindra, beffato dal sovrasterzo, ha rischiato di finire contro le barriere, ma ha corretto in tempo, fermando il cronometro sull’1’02”836. Rosenqvist ha battuto per 54 millesimi Mitch Evans, della Jaguar, cui è stato però successivamente annullato il miglior crono per aver oltrepassato la potenza consentita di 220 kW.

Ad approfittare della retrocessione di Evans è il nostro Edoardo Mortara: il pilota della Venturi, terzo nella lotta alla Superpole, è in prima fila accanto a Rosenqvist. Sam Bird, quarto a solo un millesimo da Mortara, dovrà retrocedere di dieci posizioni in griglia per l’incidente in pitlane di ieri. Daniel Abt, della Audi Sport ABT Schaeffler, è finito a muro nel suo tentativo lanciato, danneggiando lo sterzo.

Quinta posizione per l’alfiere della DS Virgin Racing, Alex Lynn, che ha preceduto Antonio Felix Da Costa, del team Andretti, e Jean-Eric Vergne, in forza alla Techeetah e in pole ieri.  Seguono Oliver Turvey e Luca Filippi, della NIO, e il tedesco della Mahindra, Nick Heidfeld. Giornata no per i tre campioni del mondo di Formula E in pista: Nelson Piquet Junior, della Jaguar, è undicesimo; dobbiamo andare ancora più indietro per trovare Lucas di Grassi, tredicesimo, e Sébastien Buemi, addirittura ultimo. Lo svizzero della Renault e.dams è finito a muro.

Powered by automoto.it

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche