Motor Show 2017, il bilancio di un'edizione di successo

Motori

Tante le novità e notevole il gradimento del pubblico. Ecco quello che è successo nella 30esima edizione del Motor Show di Bologna, dal 2 al 10 dicembre

Ieri si è conclusa la trentesima edizione del Motor Show con 280mila presenze, +20% rispetto allo scorso anno. Negli 11 padiglioni del quartiere fieristico di Bologna hanno trovato posto ben 370 espositori con 500 auto e 130 moto. All’aperto, nell’Area 48, invece hanno avuto luogo le sfide in pista sia per le due sia per le quattro ruote, con ben 40 gare che hanno occupato tutti i nove giorni della manifestazione.

foto: twitter.com

Tra i grandi protagonisti del Motor Show la Scuderia Ferrari con le esibizioni di Antonio Giovinazzi, che il prossimo anno sarà il terzo pilota del team Alfa Romeo Sauber Formula1, il Ferrari Challenge ed il programma XX di Corse Clienti.

foto: twitter.com

Successo notevole per l’area “The World Motorsport” dove sono stati riprodotti i box e i paddock delle maggiori categorie racing con tanto di esposizione della Toro Rosso F1, della F2 del team Prema, della Ducati Desmosedici GP di Dovizioso e della Panigale R Superbike, della Suzuki di Iannone, etc.

foto: twitter.com

Considerevole la presenza delle case automobilistiche, dalla Ferrari che ha presentato in anteprima nazionale la Portofino,  a tutti gli altri brand del gruppo FCA: Alfa Romeo, Fiat, Maserati e Jeep. A Bologna non sono poi mancate Peugeot, Citroen, DS, Hyundai, Kia, Volvo, Suzuki, Honda e Tesla. Presenti anche marchi supersportivi come McLaren e Lamborghini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche