Audi A7 Sportback, la nuova berlina coupé

Motori

Emiliano Perucca Orfei

Ambizioni pienamente internazionali per una vettura davvero molto moderna e gradevole alla guida

La nuova Audi A7 2018, basata su piattaforma MLB, è lunga 4,97 metri e coniuga le esigenze di un’ammiraglia con quelle di una coupé, evolvendo ma non tradendo le linee della precedente generazione. Prezzi? Da 72.900 euro per la 50 TDI 3.0 quattro tiptronic e 74.900 per la 55 TFSI 3.0 quattro S tronic.

foto: automoto.it

Tra i suoi plus i 535 litri di capienza estendibili fino a 1.390 abbattendo gli schienali, ma anche la tecnica, che non scherza con sospensioni a controllo elettronico, ammortizzatori ad aria e propulsione ibrida mild-hybrid. In sostanza un motore elettrico 12 kW recupera energia e offre momenti di piena ecologia, a endotermico spento, fino a 160 km/h. In evidenza anche head-up display su parabrezza e il sistema MMI con un nuovo schermo 8,6" che lascia al 10,1" di centro plancia solo navigazione, telefonia e multimedialità. Motore 3.0 V6: 50 TDI da 286 CV oppure benzina, TFSI da 340 CV, ma sempre con trazione integrale a prevalenza posteriore. Relativamente simili le prestazioni, con velocità massima autolimitata a 250 km/h, ma due invece i cambi: doppia frizione a sette marce o convertitore di coppia 8 marce, per il diesel. Sotto il vestito questa vettura vanta quattro ruote sterzanti che donano agilità nei percorsi stretti e in manovra, ma anche più stabilità a velocità sostenute.

La parte estetica nuova Audi A7 2018 mostra proporzioni analoghe al passato ma evolute specialmente dietro e una qualità di assemblaggio elevatissima. Impressionano anche i gruppi ottici anteriori che volendo usano abbagliante aggiuntivo laser (fino a 550 metri). Internamente come detto il nuovo sistema, derivato dalla sorella A8, ma anche maggiore spazio dietro è aumentato, pur in presenza del tunnel centrale. Ottima la guidabilità, pensando al segmento e al passo ruota generoso, compensato dalle ruote posteriori sterzanti. Il motore benzina si apprezza per la silenziosa pastosità, con coppia massima già da 1.370 giri e l’assenza di discontinuità nei passaggi in full-eco con il motore ibrido, sul morbido ma anch’esso prestante diesel apprezzabili i consumi, prossimi a 13 km/litro.

foto: automoto.it

Powered by automoto.it

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche