SBK, Phillip Island: al via il Mondiale 2018

Motori
SBK 2018 (foto: twitter.com/WorldSBK)
SBK_2018

La stagione SBK 2018 è alle porte, si parte questo week end dal circuito australiano di Phillip Island. Tante novità e un ritorno speciale. Ecco la situazione di piloti e team. Questo sabato al via il mondiale 2018 su Eurosport (canale 210 della piattaforma Sky)

SBK 2018: NOVITA' E CONFERME SUL FRONTE DEI CIRCUITI

Jonathan Rea è il campione in carica, un osso duro, un pilota che non ha intenzione di fermarsi nemmeno quest’anno. Nei due giorni di test, dal 19 al 20 febbraio, il nordirlandese ha infatti dimostrato di essere ancora una volta il più veloce in sella alla Kawasaki ufficiale, soprattutto sul circuito australiano, dove ha vinto ben cinque delle ultime sei gare.
Difficile quindi trovare un avversario che possa dargli del filo da torcere ma occhio al compagno di team Tom Sykes che potrebbe rappresentare un’insidia per Rea. Il pilota inglese ha siglato il secondo tempo durante i test di questa settimana e ha dichiarato di sentirsi più in forma dello scorso anno, qui a Phillip Island fece una pole nel 2016.

Sul fronte Ducati sarà fondamentale capire come rientrerà Chaz Davies dopo l’infortunio subito a Jerez lo scorso novembre. Negli ultimi test non ha particolarmente brillato sotto l’aspetto del crono concludendo a più di un secondo da Rea. E’ anche vero però che l’inglese ha lavorato molto sul set up della sua Panigale R con l’obbiettivo di renderla competitiva in vista della nuova stagione. Sul circuito australiano Davies non ha mai vinto, pur andando 5 volte a podio.
Marco Melandri sembra essere uno step più avanti del compagno di squadra, l’italiano ha siglato il secondo tempo più veloce durante la doppia giornata di test di questa settimana. Phillip Island è un circuito in cui ha ricordi positivi  con vittorie nella 125cc e nella 250, lo scorso anno conquistò il terzo posto in gara 2 e sabato cercherà quindi di ripetersi.

In casa Yamaha Michael van der Mark ha migliorato il proprio passo negli ultimi test siglando il sesto tempo. Sabato potrebbe essere uno dei favoriti per il podio, l’olandese va forte sul circuito Australiano: nel 2016 all’avvio fece un terzo ed un secondo posto.
Alex Lowes sta lavorando per cercare di conquistare un gradino sul podio proprio in questo week end, il ritmo del pilota inglese è sembrato abbastanza buono durante i test e sabato cercherà di riscattarsi prendendosi uno dei gradini del podio.

La Honda ufficiale schiera Leon Camier e Jake Gagne pronti a dar battaglia in sella alle Fireblade CBR1000RR SP2. Il primo ha conquistato il 5° posto in gara 1 lo scorso anno, miglior risultato personale in Australia. Per l’americano Gagne, invece,  questa è la prima stagione in assoluto nel World Superbike a tempo pieno. Lo scorso anno corse 3 gare con la CBR1000RR, il 12° posto in Qatar nel 2017 è il miglior piazzamento.

Il team Milwaukee Aprilia si presenta con Eugene Laverty alla sua sesta stagione in Superbike (vincitore in Australia nel 2013 e nel 2014) e Lorenzo Savadori. Durante i test di lunedì e martedì entrambi i piloti hanno dato segnali positivi.

C’è grande attesa per il ritorno di Loris Baz (BMW) che rientra in SBK dopo aver disputato l’ultimo mondiale nel 2014. Il francese è pronto per una nuova avvincente stagione e a Phillip Island ha ricordi positivi: sul circuito australiano conquistò un secondo posto con la Kawasaki ufficiale proprio nell’ultima stagione disputata nelle derivate di serie.

Dopo due giorni di test difficili con la MV Agusta, Jordi Torres vuole mettersi alle spalle la brutta caduta rimediata lunedì a 190 km/h e rialzarsi, a partire da questo sabato. Non è facile per il pilota spagnolo adattarsi alla nuova F4 ma può contare sulla sua esperienza e sulla conoscenza del circuito dove chiuse in quarta posizione nel 2015.

Una possibile e piacevole sorpresa potrebbe essere, infine, il turchino Toprak Razgatlioglu che sta letteralmente bruciando le tappe. Il 21enne sta imparando in fretta a gestire l’elettronica della sua Kawasaki Ninja in versione SBK, forse l’unico ostacolo tra lui e la top ten.

Il calendario del WorldSBK 2018

1) Australia – Phillip Island Grand Prix Circuit - 23–25 febbraio
2) Tailandia – Chang International Circuit – 23–25 marzo 
3) Spagna – MotorLand Aragon – 13-15 aprile
4) Olanda – TT Circuit Assen – 20-22 aprile
5) Italia - Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola – 11-13 maggio 
6) Gran Bretagna – Donington Park – 25-27 maggio 
7) Repubblica Ceca– Automotodrom Brno – 8-10 giugno
8) Stati Uniti – Mazda Raceway Laguna Seca – 22-24 giugno
9) Italia – Misano World Circuit Marco Simoncelli – 6-8 luglio 
10) Portogallo – Autodromo Internacional do Algarve – 14-16 settembre
11) Francia – Circuit de Nevers Magny-Cours – 28-30 settembre 
12) Argentina – El Villicum* – 12-14 ottobre 
13) Qatar – Losail International Circuit – 25-27 ottobre

*soggetto a omologazione

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche