CIV, a Vallelunga sono stati assegnati tutti i titoli

Motori
Michele Pirro (Foto: Twitter)

All’ultimo round del CIV a Vallelunga, sono stati assegnati i titoli piloti e costruttori di tutte le categorie. Tra i vincitori, oltre a Kevin Zannoni, campione già al precedente appuntamento, Michele Pirro in Superbike, Marco Roccoli in SS600, Alessandro Morosi in Premoto3 250 4t, Filippo Bianchi in 125 2t e Manuel Bastianelli in SS300

CIV Superbike

È stata la vittoria nell’ultima gara a Vallelunga a consegnare il titolo CIV SBK a Michele Pirro (Ducati), che ottiene così il suo sesto titolo italiano. In pista la battaglia è stata tra il campione e la BMW di Luca Vitali, che alla fine ha raggiunto la seconda posizione, la prima di questa stagione 2018. A completare il podio Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa), mentre il contendente al titolo Matteo Ferrari arriva settimo, terminando la stagione con un distacco di 28 punti da Pirro. È la Ducati a trionfare nel campionato costruttori con ben 300 punti (174 per BMW e 121 per Yamaha).

Kevin Zannoni (Foto: Twitter)

Moto3

Kevin Zannoni (TM Factory Racing 3570 MTA), già campione CIV Moto3, termina la stagione 2018 nel migliore dei modi, vincendo l’ultimo round a Vallelunga, staccando i suoi avversari di oltre 2 secondi. Seconda posizione per Elia Bartolini (RMU VR46 Riders Academy), che si guadagna il suo secondo podio per questa stagione. Terzo posto per Edoardo Sintoni con la KTM ProGP Racing Team. Dietro a Zannoni la stagione si chiude con Spinelli (Honda Gresini Racing Junior Team) a 176 punti. La classifica costruttori vede in testa la TM con 254 punti, seguita da KTM a 205 e Honda a 204.

SS600

Marco Roccoli diventa campione SS600 a Vallelunga, nonostante l'ottava posizione in gara. Il vincitore Marco Bussolotti si deve però accontentare del secondo posto in campionato, concludendo la stagione 2018 dietro a Roccoli di soli 4 punti, 181 contro 177. Terzo Stirpe a 169 punti. Per quanto riguarda il titolo costruttori, è Yamaha a vincere con 263 punti, seguita da Kawasaki a 192 punti e MV Augusta a 169.

Alessandro Morosi (Foto: Twitter)

Premoto3 250 4t

Nonostante la decima posizione ottenuta durante l’ultima gara a Vallelunga, Alessandro Morosi ha vinto il titolo della categoria con un grande vantaggio sul secondo, Beon.  A vincere l’ultima gara della stagione 2018 è stato Colin Vejer (JCRT Speed Up Speed Up), secondo Mastroluca e a concludere il podio Alberto Surra. Peccato per il rivale al titolo, Matteo Boncinelli, fuori nel giro di allineamento. Il campionato della case va alla RMU con 241 punti davanti a Beon con 170.

Premoto3 125 2T

Nella categoria 125 2t vince Filippo Bianchi, battendo il rivale Jacopo Hosciuc, e ottenendo il titolo di Campione Italiano. Terzo posto per Mirko Gennai con la Honda. La classifica vede Bianchi con 239 punti, Hosciuc a 215 e Gennai a 161. Infine è la Honda a vincere il campionato costruttori con i suoi 295 punti contro i 175 della RMU.

SS300

Alessandro Arcangeli e Kevin Sabatucci hanno lottato fino all’ultima curva per la vittoria. È stato il primo a tagliare il traguardo in testa, ottenendo così la sua prima vittoria, mentre il secondo è scivolato perdendo la posizione. Luca Bernardi, con il suo quarto posto ha consegnato la vittoria del campionato a Manuel Bastianelli, diciannovesimo in pista anche per via di un dolore al tallone, ma primo in classifica con 184 punti, contro i 176 di Bernardi e i 143 di Sabatucci. Duello fino all’ultimo anche quello delle case costruttrici con la Kawasaki che vince per un solo punto su Yamaha.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche