Djokovic, le news dall'Australia: allenamento in attesa della decisione

australian open
©Getty

Novak Djokovic attende di sapere se potrà restare in Australia e giocare gli Open. Il destino del n°1 del mondo, che ha vinto l'appello contro l'espulsione e si è allenato alla Rod Laver Arena, è in mano al Ministro dell'Immigrazione. Un portavoce del Governo: "Processo per la revoca del visto in corso". Media australiani: Nole avrebbe dichiarato il falso alla polizia di frontiera in merito a un viaggio Belgrado-Spagna

DJOKOVIC, LE NEWS LIVE DI OGGI - FOTO. L'ALLENAMENTO

1 nuovo post

Djokovic in Australia: le news

- di Redazione SkySport24

Djokovic, le FOTO dell'allenamento a Melbourne

Il numero uno al mondo al Melbourne Park per il suo allenamento dopo il caso del visto e dell'esenzione al vaccino esploso con il suo arrivo in Australia. Il governo può ancora stabilire la sua espulsione. Nell'attesa della decisione, è sceso in campo. GUARDA LE FOTO
- di Redazione SkySport24

Le ultime notizie sul caso Djokovic in diretta su Sky Sport 24

- di Redazione SkySport24

Australian Open, Djokovic testa di serie n°1

In attesa del tabellone, che verrà sorteggiato il 13 gennaio, sono state pubblicate ufficialmente le teste di serie degli Australian Open 2022. Djokovic, la cui partecipazione resta ovviamente in dubbio, è la numero uno. Tra gli italiani, Berrettini 7, Sinner 11, Sonego 25. L'ARTICOLO COMPLETO
- di Redazione SkySport24

Djokovic da Belgrado a Marbella: falsa dichiarazione nei documenti di ingresso?

Il giornalista Ben Rothenberg su Twitter evidenzia come ci siano delle incongruenze nella dichiarazione rilasciata da Djokovic al suo arrivo in Australia, come riportato dalle carte rese pubbliche dal tribunale. Il serbo ha infatti dichiarato di non aver viaggiato nei precedenti 14 giorni all'ingresso nel Paese. Nole, arrivato lo scorso 6 gennaio, ha in effetti viaggiato da Belgrado (dove è stato visto a Natale giocare a tennis per strada) a Marbella, sua 'sede spagnola', da dove si sarebbe imbarcato per l'Australia. Il modulo ATD avverte su quella domanda specifica: “Nota: fornire informazioni false o fuorvianti è un reato grave. Potresti anche essere passibile di una sanzione civile per aver fornito informazioni false o fuorvianti"
Immagine
- di Redazione SkySport24

Djokovic, le foto dell'allenamento

Sessione a porte chiuse e senza nemmeno il consueto live streaming per Djokovic sulla Rod Laver Arena. Nole è stato 'pizzicato' dal giornalista Clint Stanaway allenarsi insieme al suo coach Goran Ivanisevic. Queste alcune foto della sessione pubblicate su Twitter
- di Redazione SkySport24
@cstanaway
@cstanaway
- di Redazione SkySport24
@cstanaway
@cstanaway
- di Redazione SkySport24

Comunicato ATP: "Bene la sentenza, il 97% dei giocatori è vaccinato"

Arriva dopo alcuni giorni la nota stampa dell'ATP riguardo al caso Djokovic: "Accogliamo con favore la sentenza odierna. Si continua a raccomandare vivamente la vaccinazione. Siamo incoraggiati dal fatto che il 97% dei Top 100 si sia vaccinato prima degli Australian Open"
Immagine
- di Redazione SkySport24

Djokovic, allenamento a Melbourne

Novak Djokovic è stato visto allenarsi martedì presso la sede degli Australian Open, il giorno dopo il suo rilascio dopo una clamorosa vittoria legale contro la cancellazione del suo visto. Il giocatore serbo, che ha vinto nove volte il torneo del Grande Slam, è stato visto riscaldarsi in una palestra prima di entrare nell'area giocatori e dirigersi verso il centro del campo della Rod Laver Arena, dove fra sei giorni inizierà la competizione.
- di Redazione SkySport24

Media australiani: difficile una decisione per oggi

Mentre in Australia si avvicina la sera (+10 ore di fuso rispetto all'Italia), molti media australiani riportano come sia molto difficile che arrivi una decisione nella giornata di martedì. Gli Australian Open cominciano lunedì 17 gennaio
- di Redazione SkySport24

Premier Victoria: "Australian Open più grande di chiunque"

Il premier dello stato di Victoria Daniel Andrews ha detto che Novak Djokovic per entrare a Melbourne senza quarantena, avrebbe avuto bisogno del governo statale per autorizzare il suo visto, cosa che il  il Vic Health Dept non avrebbe mai fatto. Tuttavia, sottolinea che la decisione principale di concedere un visto spetta esclusivamente al governo australiano e non coinvolge Victoria. "Questo torneo è molto più grande di chiunque altro: è un Grande Slam, è la cosa più importante nel tennis nel primo trimestre dell'anno, ogni anno", ha detto, come riportato dal giornalista Paul Sakkal. 
- di Redazione SkySport24

Telefonata tra premier serba Brnabic e premier australiano Morrison

Scende in campo la politica nel caso Djokovic. Come riporta 'Perth Now', l'ufficio del primo ministro australiano Scott Morrison ha detto che ha avuto una telefonata costruttiva con il primo ministro serbo Ana Brnabic martedì mattina. Il premier Morrison ha chiesto ai due governi di lavorare a stretto contatto su questioni riguardanti il ​​visto del tennista Novak Djokovic. Morrison ha spiegato la politica di frontiera non discriminatoria dell'Australia e il suo ruolo nella protezione del paese durante la pandemia di COVID-19. I leader hanno deciso di rimanere in contatto sulla questione e di rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali. L'emittente pubblica serba, RTS, ha riferito che il primo ministro serbo ha chiesto a Morrison di garantire che la star del tennis fosse trattata con dignità. "Il primo ministro (serbo) ha sottolineato in particolare l'importanza delle condizioni per l'allenamento e la preparazione fisica per la prossima competizione, considerando che Novak Djokovic non è stato autorizzato ad allenarsi nei giorni precedenti e il torneo di Melbourne inizia questo fine settimana", ha riferito RTS . "Il primo ministro ha anche chiesto di essere in contatto diretto nei prossimi giorni e che tutte le informazioni fossero scambiate direttamente tra il governo della Serbia e il governo dell'Australia".
- di Redazione SkySport24

Ministero dell'Immigrazione: "Processo in corso, Ministro sta valutando situazione"

Una nota del Ministero dell'Immigrazione arrivata nel pomeriggio australiano (+10 ore di fuso con l'Italia) ha evidenziato come sia difficile che una decisione venga presa già in giornata: "Come spiegato ieri nel Tribunale, il Ministro Hawke sta considerando la cancellazione del visto di Djokovic in base alla sezione 133C(3) del Migration Act. In linea con questo processo, il Ministro sta valutando attentamente la questione. Il procedimento è in corso, per ragioni legali non saranno fatti ulteriori commenti"
Immagine
- di Redazione SkySport24

Novak Djokovic in attesa di capire se potrà restare in Australia e giocare gli Open, primo Slam del 2022, in programma dal 17 gennaio a Melbourne

- di Redazione SkySport24

Dopo aver vinto l'appello contro il decreto di espulsione per non aver rispettato le norme Covid, il n°1 del mondo attende la decisione del Ministro dell'Immigrazione

- di Redazione SkySport24

Il ministro dell'immigrazione Alex Hawke può intervenire in base alla sezione 133C(3) del Migration Act, se riterrà che:

  1. esiste una ragione per cancellare il visto (e potrebbe essere la presunta minaccia alla salute pubblica, essendo non vaccinato";
  2. il possessore del visto "non dimostri in maniera soddisfacente che tale ragione non esista";
  3. che sarebbe nel pubblico interesse cancellare il visto
- di Redazione SkySport24

Se dovesse succedere, Djokovic rischia tre anni di interdizione dall'Australia e potrebbe tornare in tribunale per un nuovo ricorso.

- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche