Atp Eastbourne, Sonego al 2° turno: battuto Duckworth 4-6, 7-6, 7-6

Tennis
©IPA/Fotogramma

Rimonta del torinese che annulla tre set point all'australiano, n. 77 ATP, e vince dopo due ore e 35 minuti. Al secondo turno affronterà De Minaur, remake della finale 2021. Mercoledì l'esordio di Sinner

LA CLASSIFICA ATP - SINNER-PAUL LIVE

Esordio vincente per Lorenzo Sonego all'ATP 250 di Eastbourne. L'azzurro ha battuto in rimonta l'australiano James Duckworth, n. 77 della classifica mondiale, proveniente dalle qualificazioni: 4-6, 7-6(5), 7-6(1) il punteggio finale dopo 2 ore e 35 minuti. Un esordio vincente, ma sofferto per Sonego che ha annullato tre match point all'australiano nel corso del terzo set. Grinta e determinazione sono state fondamentali in un incontro equilibrato, testimoniato anche dalle statistiche visto che Sonego e Duckworth hanno chiuso la sfida con lo stesso numero di punti fatti (106).

Il racconto del match

vedi anche

Tennis, i 77 titoli ATP vinti dagli italiani

Il primo set è il più complicato per Sonego che perde il servizio nel quinto game: un break che Duckworth conserva fino alla fine senza concedere chance sui turni di battuta. Nei primi due parziali, infatti, non arrivano palle break in favore di Sonego. L'azzurro, però, porta a casa il secondo set al tie break, recuperando da 1-4 e vincendo sei dei successivi sette punti. Il momento chiave del match arriva nel dodicesimo game del terzo set: Duckworth, su servizio dell'avversario, guadagna tre match point. Sonego li annulla in serie, trascinando anche l'ultimo parziale al tie break. Stavolta, però, domina con un netto 7-1.

Ora De Minaur

Sonego affronterà al secondo turno Alex De Minaur, n. 24 al mondo e testa di serie n. 6 del torneo. Sarà il remake della finale di Eastbourne dello scorso anno, vinta dall'australiano in tre set (4-6, 6-5, 7-6). Nei due precedenti l'azzurro ha sempre perso. Stavolta, però, sarà fondamentale vincere per non scivolare fuori dalla top 50 del ranking ATP considerando i punti da difendere a Devonshire Park.

Domani tocca a Sinner

leggi anche

Sinner, Darren Cahill nel team: è il super coach

Mercoledì, intanto, sarà il giorno dell'esordio di Jannik Sinner. L'altoatesino, che al primo turno ha usufruito di un bye essendo il n. 2 del seeding, debutterà contro lo statunitense Tommy Paul. Tanta è la curiosità visto che l'azzurro torna in gara quasi un mese dopo il ritiro al Roland Garros a causa di un problema al ginocchio. Per la prima volta al fianco di Sinner ci sarà Darren Cahill, coach australiano entrato nel suo staff negli ultimi giorni.