Serie A, 31^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
©LaPresse

Si parte martedì alle 19.30 con Lecce-Lazio, poi alle 21.45 sarà tempo di Milan-Juve. Il turno prosegue mercoledì con Genoa-Napoli alle 19.30. Alle 21.45 spazio a Roma-Parma e Atalanta-Sampdoria. Doo la sconfitta interna contro il Bologna, l'Inter torna in campo giovedì alle 21.45 a Verona

FIORENTINA-CAGLIARI LIVE

Lecce-Lazio, martedì 7 marzo, ore 19.30

Il Lecce per dimenticare sei sconfitte consecutive, chiuse in quattro occasioni incassando quattro reti a partita, la Lazio per cancellare la sconfitta dell'Olimpico contro il Milan. Sono 29 i precedenti tra le due squadre in campionato: sei sono le vittorie del Lecce, a fronte di sei pareggi e 17 successi biancocelesti.  C'è una statistica da tener d'occhio per il gruppo di Simone Inzaghi: la Lazio è la squadra contro cui il Lecce ha segnato di più in Serie A (30 gol). Giornata speciale per Luis Alberto, che toccherà quota 100 presenze in Serie A: il centrocampista della Lazio ha servito 35 assist finora nella competizione. Occhio a Ciro Immobile, implacabile contro le neopromosse: ben 21 gol in 19 partite in Serie A contro formazioni fresche di salto in A,  inclusa una contro il Lecce nella gara di andata

Milan-Juventus, martedì 7 luglio, ore 21:45 

leggi anche

Buffon si esalta: "648 non è un numero, è la vita"

Confronto numero 170 nella storia dei due club a San Siro. Di fronte le due squadre più in salute dal momento della ripresa della Serie A: 10 punti in quattro partite per i rossoneri di Pioli, 12 su 12 per i bianconeri di Maurizio Sarri. La Juve arriva a Milano forte del +7 sulla Lazio e del +11 sull'Inter, mentre il Milan cerca punti per continuare a inseguire la qualificazione in Europa League. Romagnoli e compagni sono la squadra contro cui  la Juventus ha perso più partite in Serie A (49), subendo 215 reti, altro record. Nelle ultime 14 gare giocate tra i due club, però il Milan ha superato la Juventus una sola volta, a ottobre 2016, perdendo i restanti 13 incontri. Curiosità: Nel 2020 Juventus (nove) e Milan (13) sono le due squadre che hanno subito meno gol in Serie A. Incrocio speciale per  Zlatan Ibrahimovic, che ha disputato le sue prime 70 gare in Serie A con la maglia della Juventus, realizzando 23 gol in campionato tra il 2004 e il 2006. Gigi Buffon, fresco di record di presenze nel massimo campionato, incrocia invece la squadra contro la quale ha esordito in A nel novembre 1995.

Genoa-Napoli, mercoledì 8 luglio, ore 19:30

leggi anche

Gattuso: "Insigne un esempio, ora la mentalità"

Chi corre per la salvezza contro chi vuole consolidare un piazzamento europeo: è la trama della 96esima sfida nella storia tra Genoa e Napoli (18 vittorie del Genoa, 17 pareggi e 12 successi del Napoli in Liguria). Dalla ripresa della Serie A, la squadra di Davide Nicola non ha mai vinto (due vittorie e due pareggi) e si trova a +2 sul terzultimo posto, mentre con il successo sulla Roma il Napoli ha ottenuto la terza vittoria nelle ultime quattro gare di Serie A. Da quando Gennaro Gattuso siede in panchina del Napoli, gli azzurri hanno totalizzato 27 punti in 15 giornate di campionato: sarebbero al quarto posto della classifica in questo lasso temporale, dietro a Juventus, Atalanta e Lazio. Pillola statistica: Il Napoli non perde contro il Genoa in Serie A dal gennaio 2012 (10V, 5N). Per i partenopei è la striscia positiva più lunga contro i liguri nel massimo campionato.

Fiorentina-Cagliari, mercoledì 8 luglio, ore 19:30

I viola di Iachini sono tornati alla vittoria grazie al 2-1 di Parma, i sardi di Zenga arrivano invece dal ko interno contro l'Atalanta e cercano il riscatto. L'allenatore del Cagliari non ha però una tradizione favorevole con la Fiorentina, squadra che l'ha battuto cinque volte su altrettanti incroci. Fari puntati su Erick Pulgar, a segno sei volte su calcio di rigore: il cileno ha già eguagliato il suo record personale. Pomeriggio da ex per Giovanni Simeone, che in Toscana ha giocato 74 partite e segnato 20 reti. Nella storia sono 77 le sfide tra Fiorentina e Cagliari in A: i viola conducono per 32 vittorie a 23, completano 22 pareggi.

Atalanta-Sampdoria, mercoledì 8 luglio, ore 21:45

La squadra di Gasperini non si ferma più e la vittoria di Cagliari lo ha confermato, mentre la Sampdoria grazie ai successi su Lecce e Spal ha allontanato la zona retrocessione. Il bilancio nelle ultime sei sfide in casa dei nerazzurri tra le due squadre è di tre successi per parte. L'Atalanta ha dalla sua un attacco atomico: 100 gol segnati nelle 39 partite stagionali giocate tra campionato e coppe, per una media di 2,56 a gara: considerando le squadre dei top-5 campionati europei 2019/20 soltanto Bayern Monaco (2,98) e PSG (2,95) hanno una media migliore. Dala sua la Sampdoria ha i numeri raccolti in panchina da Claudio Ranieri, che ha ottenuto 29 punti in 23 partite in panchina. Tenendo la stessa media dall'inizio del campionato,  i blucerchiati sarebbero dodicesimi in classifica, con 10 punti di vantaggio sulla zona retrocessione..

Bologna-Sassuolo, mercoledì 8 luglio, ore 21:45

Tempo di derby al Dall'Ara, con 11 precedenti tra le due squadre in Serie A e il Bologna avanti per cinque vittorie a tre, con tre pareggi a completare il calcolo. Curiosità da calendario: in Serie A sono stati quattro finora i derby emiliano-romagnoli giocati di mercoledì. Si sono conclusi con due successi interni, un pareggio e una vittoria esterna – finora in tutte le quattro sfide di questo tipo era stato protagonista il Parma, contro Reggiana, Piacenza, Bologna e Sassuolo. Attaccanti in copertina: Nicola Sansone del Bologna ha giocato 84 gare e realizzato 17 gol in Serie A con la maglia del Sassuolo. Sfiderà Ciccio Caputo, che con 15 gol è vicino all’eguagliare il record di marcature per un giocatore del Sassuolo in una stagione di Serie A (16 di Domenico Berardi nel 2013/14) ed è a -1 dal suo primato personale nella competizione (16 nel 2018/19 con l’Empoli).

Roma-Parma, mercoledì 8 luglio, ore 21:45

leggi anche

Fonseca: "La società? Non cerco alibi"

I giallorossi di Fonseca devono invertire marcia dopo le tre sconfitte consecutive contro Milan, Udinese e Napoli. Di fronte avranno il Parma, che non ha mai perso tante partite contro un avversario in A come successo contro la Roma (31, con 89 reti al passivo). La Roma ha perso solo una sfida casalinga contro il Parma in Serie A, nel 1997 (18V, 6N). Tra le squadre affrontate almeno 25 volte in casa solo contro il Bari ha fatto meglio (zero sconfitte). Edin Dzeko va a caccia del gol che manca da tre turni: il Parma è l’unica squadra affrontata in Serie A contro cui il centravanti bosniaco ha ancora trovato la via del gol. Se trovasse la rete diventerebbe l'unico tra i giocatori con più di una presenza in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria a segnare a tutte le squadre affrontate nella competizione (sin qui 26 su 27).

Torino-Brescia, mercoledì 8 luglio, ore 21:45

LIVE

Vittoria 'salvezza' per il Torino: Brescia ko 3-1

Sfida salvezza tra un Torino reduce dal ko nel derby e un Brescia tornato al successo dopo sette mesi grazie al 2-0 sul Verona. Di fronte ci saranno due squadre che in A si sono affrontate 35 volte, con 21 vittorie granata, sei pareggi e otto successi del Brescia. Le ultime due sfide giocate a Torino si sono però chiuse con il segno "2", dopo una serie di di 12 successi del Toro e tre pareggi, in cui i granata avevano mantenuto la porta inviolata 11 volte. Occhi su Andrea Belotti: l'attaccante del Torino ha segnato 10 gol nelle 13 partite giocate all'Olimpico Grande Torino contro squadre neopromosse in Serie A, con anche quattro passaggi vincenti in questo parziale. Il Brescia è l'unica squadra di Serie A contro cui Alex Berenguer ha segnato più di un gol in campionato (doppietta nel match d’andata). 

Spal-Udinese, giovedì 9 luglio, ore 19:30

La squadra di Gigi Di Biagio per inseguire una salvezza ora distante otto punti, quella di Gotti per allontanare ulteriormente la zona retrocessione. Al Mazza sarà sfida numero 26 nella storia tra le due squadre, con otto successi ferraresi, otto pareggi e nove ko. Sono 12 le sfide tra queste due squadre in casa della Spal: il bilancio registra sei vittorie interne, tre pareggi e tre successi esterni. Attenzione a Kevin Lasagna, che ha segnato quattro gol nelle ultime tre presenze in Serie A: il numero 15 dell'Udinese non arriva a quattro presenze consecutive in gol da aprile 2018 e contro la Spal ha però disputato cinque partite di campionato senza mai trovare la via del gol.

Verona-Inter, giovedì 9 luglio, ore 21:45 

leggi anche

Infortunio Barella: "È distrazione muscolare"

Due squadre in cerca di riscatto di fronte al Bentegodi: il Verona è stato sconfitto per 2-0 dal Brescia nell'uultimo turno, l'Inter ha incassato il 2-1 in rimonta del Bologna a San Siro e ora è a -11 dalla vetta occupata dalla Juve. Per il Verona, l'Inter è un piccolo tabù: gli scaligeri non battono i nerazzurri dal 1992 in Serie A: a allora per i gialloblù tre pareggi e 14 sconfitte. La squadra di Juric si avvicina alla gara forte dei 27 punti in 15 gare giocate in casa, per un rendimento casalingo che non si vedeva in casa Hellas dalla stagione 2001/2002. L’Inter ha perso in tre delle ultime sette giornate di campionato (3V, 1N), tanti ko quanti nei precedenti 35 turni di Serie A. Dovrà invertire la rotta, concetto valido anche per Lautaro Martinez: l'attaccante argentino non ha segnato nelle ultime quattro gare di campionato. Solo una volta in Serie A non ha trovato il gol in più partite consecutive (sette, tra aprile e agosto 2019).

SERIE A: SCELTI PER TE