Risultati Serie B e classifica dopo la sesta giornata

Nelle due partite del pomeriggio di B doppio pareggio. 0-0 tra Ascoli e Cremonese: meglio i padroni di casa nel primo tempo più volte vicini al gol del vantaggio, così come gli ospiti nella ripresa. Al Marulla il Perugia di Nesta (espulso) recupera il gol del vantaggio di Maniero con Kingsley sulla super giocata di Vido

ASCOLI-CREMONESE MINUTO PER MINUTO

COSENZA-PERUGIA MINUTO PER MINUTO

SERIE B, CLASSIFICA E RISULTATI

ASCOLI-CREMONESE 0-0

Ascoli (4-3-1-2): Perucchini; Laverone, Brosco, Padella, D'Elia (72' Kupisz); Frattesi (78' Addae), Troiano, Cavion; Ninkovic; Ganz, Rosseti (56' Baldini). All. Vivarini
Cremonese (4-3-3): Radunovic; Mogos, Claiton Dos Santos, Terranova, Renzetti; Emmers (82' Strefezza), Castagnetti (90' Carretta), Arini; Castrovilli, Paulinho, Perrulli (68' Boultam). All. Mandorlini

Sul campo dell’Ascoli la Cremonese va alla caccia della seconda vittoria consecutiva per puntare ai piani alti della classifica. Per farlo Mandorlini torna al 433 già visto in questo inizio di stagione, a dispetto del 4141 dell’ultimo match contro il Cosenza. In attacco c’è sempre Paulinho già in rete nello scorso turno infrasettimanale, supportato da Castrovilli e Perrulli. A centrocampo linea a tre con Emmers, Castagnetti e Arini. In difesa Claiton prende il posto di Kresic mentre Renzetti quello di Migliore. Nei padroni di casa Vivarini cambia invece attacco rispetto all’ultima uscita contro la Salernitana: Matteo Ardemagni è indisponibile, mentre Beretta va in panchina a favore di Ganz e Rosseti supportati da Ninkovic (in gol proprio nell’ultima giocata). A centrocampo confermati Troiano e Cavion, ma al posto di Casarini c’è Frattesi. Porta e difesa invariati. Nel primo tempo la partita conta zero reti ma tante occasioni da gol, soprattutto per un Ascoli decisamente più intraprendente nei primi 45’. Ganz, Cavion da fuori e ancora Ganz (entrambe le volte nell’uno contro uno con Radunovic) sfiorano il vantaggio, con la risposta dei padroni di casa con un cross teso al centro di Arini che non trova nessuno per il comodo tap in in rete. Nella ripresa la più grande palla gol si fa attendere parecchio, ed è per l’olandese Reda Boultam, scuola Ajax, mandato in campo da Mandorlini intorno al 70’ per Perrulli. Il neo entrato, lanciato in porta, viene ben fermato in uscita da Perucchini che sventa il suo tentativo di pallonetto. Nel finale forcing di entrambe le squadre che provano a vincere la partita, specie ancora gli ospiti con un cross dalla sinistra di Strefezza a rientrare col destro che diventa un tiro a giro a sfiorare il palo. Dopo 5 di recupero finisce così senza reti il match. Cremonese quarta a quota 10. Ascoli a 6 punti.

1 nuovo post
ASCOLI-CREMONESE 0-0
7' - A un passa dal vantaggio l'Ascoli con Ganz! Grande assist di Ninkovic che lo smarca in area decentrato sulla sinistra con un lob a scavalcare la linea difensiva della Cremonese. Volée di piatto mancino che sfiora il primo palo dando solo l'illusione ottica del gol!
- di marcosal93
AL VIA LE DUE PARTITE DEL POMERIGGIO DI B!
1' - In campo Ascoli-Cremonese e Cosenza-Perugia. 
- di marcosal93
Non solo Serie B, segui su Skysport.it la Diretta gol di Serie A:
 

Diretta gol Serie A

Il Frosinone va a caccia della prima vittoria in stagione: allo Stirpe ospita il Genoa del capocannoniere Piatek. Al Bentegodi il Torino di Mazzarri fa visita al Chievo di D'Anna​
- di marcosal93

Uno sguardo ora alle formazioni ufficiali. Rispetto all’ultima uscita nel pari contro la Salernitana l’Ascoli di Vivarini cambia attacco: Matteo Ardemagni è indisponibile, mentre Beretta va in panchina a favore di Ganz e Rosseti supportati da Ninkovic (in gol proprio nell’ultima giocata). A centrocampo confermati Troiano e Cavion, ma al posto di Casarini c’è Frattesi. Porta e difesa invariati.

Nella Cremonese Mandorlini torna invece al 433 già visto in questo inizio di stagione, a dispetto del 4141 dell’ultimo match contro il Cosenza. In attacco c’è sempre Paulinho già in rete nello scorso turno infrasettimanale, supportato da Castrovilli e Perrulli. A centrocampo Emmers, Castagnetti e Arini. In difesa Claiton prende il posto di Kresic mentre Renzetti quello di Migliore.

- di marcosal93

Nel Cosenza Braglia sceglie il solito 352 che non ha però portato in dote ancora una vittoria in campionato. Tuti​no torna in attacco accanto a Maniero al posto di Verna. D’Orazio confermato a sinistra mentre a destra c’è Corsi. Palmiero per Bruccini a centrocampo con Mungo e Garritano. Ricambi anche in difesa: Legittimo gioca al posto di Tiritiello mentre Saracco si riprende il posto tra i pali. 

Sul fronte opposto Nesta ritrova Vido titolare in coppia d’attacco con Melchiorri. Linea di centrocampo composta da Mazzocchi, Moscati, Bianco, Verre e Felicioli. In difesa El Yamiq torna dal 1’ al posto di Ngawa.

- di marcosal93
Nella serata di ieri 1-1 tra Venezia e Livorno
 

Citro risponde a Diamanti: Venezia-Livorno è 1-1

Prima la rete di Diamanti su rigore nell’ottimo primo tempo della squadra di Lucarelli. Poi nel secondo tempo rientra meglio il Venezia di Vecchi che trova il pari con l’esterno di Citro. La classifica continua ad essere preoccupante per entrambe
- di marcosal93
Prosegue alle 15 il sesto turno di B. Questi i risultati di ieri pomeriggio:
 

Cade il Verona, 1-1 Lecce-Cittadella: Spezia di rimonta

Perde la capolista Verona contro la Salernitana, sconfitta 1-0 in trasferta la squadra di Grosso mantiene momentaneamente la testa della classifica (ma Pescara e Benevento sono in agguato). Il Lecce viene raggiunto nel finale dal Cittadella che evita così il terzo ko consecutivo. Vittoria 2-1 dello Spezia in rimonta sul Carpi  

- di marcosal93
COSENZA-PERUGIA
E' già sfida di bassa classifica quella che va in scena in Calabria questo pomeriggio tra Cosenza e Perugia, appaiate in graduatoria con 4 punti conquistati finora: nell'ultima giornata, i padroni di casa sono usciti sconfitti dallo stadio Zini per mano della Cremonese, mentre gli umbri hanno perso in casa col Carpi la seconda partita consecutiva
- di fabrizio.moretto.1992
ASCOLI-CREMONESE
L'Ascoli conta al momento 5 punti in classifica, ed è reduce dall'1-1 sul campo della Salernitana, mentre i lombardi vivono un ottimo periodo di forma e nell'ultimo turno infrasettimanale hanno battuto 2-0 il Cosenza
- di fabrizio.moretto.1992

COSENZA-PERUGIA 1-1 

13' Maniero (C), 72' Kingsley (P)

Cosenza (3-5-2): Saracco; Capela (70' Tiritiello), Demarku, Legittimo; Corsi, Mungo, Palmiero, Garritano (77' Bruccini), D'Orazio; Tutino, Maniero (62' Perez). All. Braglia 

Perugia (3-5-2): Gabriel; Cremonesi, Gyomber, El Yamiq; Mazzocchi (66' Terrani), Moscati (46' Kingsley), Bianco (83' Bordin), Verre, Felicioli; Vido, Melchiorri. All. Nesta

Cosenza reduce da una sconfitta, Perugia da due. Il match del Marulla è allora l’occasione giusta per rilanciarsi e ripartire. Nei padroni Braglia conferma il classico 352 che non ha però ancora portato in dote una vittoria in campionato. Tutino torna in attacco accanto a Maniero al posto di Verna. D’Orazio viene confermato a sinistra mentre a destra c’è Corsi. Palmiero per Bruccini a centrocampo con Mungo e Garritano. Ricambi anche in difesa: Legittimo gioca al posto di Tiritiello mentre Saracco si riprende il posto tra i pali. Sul fronte opposto Nesta ritrova Vido titolare in coppia d’attacco con Melchiorri. Linea di centrocampo composta da Mazzocchi, Moscati, Bianco, Verre e Felicioli. In difesa El Yamiq torna dal 1’ al posto di Ngawa. Il primo tempo? Non troppo emozionante, con poche occasioni - appena due - ma importantissime. Poco prima del quarto d’ora di gioco si sblocca infatti subito il match con Maniero che riceve il cross basso da Garritano in area solo da spingere in rete. Dunque la risposta (un po’ tardiva) del Perugia con una traversa di Melchiorri di mancino che sfiora il pari. Nel secondo tempo la partita si accende e diventa più interessante. Pronti e via arriva subito un’occasione per Maniero per il raddoppio, nata dalla cavalcata di Corsi sulla destra che trova l’autore del vantaggio in area. Ricezione, sterzata ma sinistro debole che non cambia il parziale in campo. Pochi secondi dopo arriva l’espulsione di Nesta per proteste dopo un mancato fischio su Kingsley che ha originato il pericolo Maniero. La mossa di inserire proprio Kingsey a inizio ripresa è però comunque vincente per l’ex difensore del Milan, visto che sarà proprio lui a trovare la rete del pareggio definitivo. Cross dalla sinistra di Melchiorri a centro area con Vido che stoppa il pallone di petto spalle alla porta e aggira il marcatore liberandosi al tiro di sinistro. Parata di Saracco che nulla può però sul tap in di Kingsley da zero metri. Nel finale arrembaggi finali e tanti contropiedi. Su uno di questi El Yamiq (dopo svirgolata che aveva regalato il pallone a Tutino in area) salva in pieno recupero il gol con un intervento in scivolata miracoloso. Finisce così 1-1 al Marulla: nessuno si risolleva. Perugia con 5 punti in classifica, Cosenza terzultimo a quota 3.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche