Calciomercato, tutte le trattative giornata LIVE

CalcioMercato

Inter, Emre Mor ai dettagli. Si pensa Aurier e Schick. Il croato ha ottenuto l'idoneità e ha scatenato l'asta: Roma, Napoli, Monaco, PSG e Inter (su tutte) su di lui. L'Everton ha pronti 25 milioni per Kalinic

USCITE E POSSIBILI ENTRATE -  L'agente di Emre Mor è in Italia per parlare con i nerazzurri. L’incontro con Sabatini è terminato ed è stato positivo, tra i club l’accordo c'è così come con il giocatore. Ora si discute per trovare una soluzione sulle commissioni degli agenti. Sabatini poi ne parlerà con la proprietà in queste ore per avere l’ok definitivo: solo se tutto sarà risolto il giocatore arriverà poi in Italia nei primi giorni della prossima settimana. Aurier resta un’ipotesi su cui si sta lavorando: dopo gli indizi social pro inter di ieri, abbiamo scoperto che i nerazzurri hanno visto il suo nuovo agente Ali Barat due giorni fa in sede per portarsi avanti sulla parte contrattuale relativa all'accordo col giocatore - in attesa di decidere se affondare col PSG: in queste ore i francesi non hanno più fatto passi decisi su Joao Mario, valutato circa 50 milioni. Aurier (il cui valore è di 20 milioni) piace anche al Chelsea ma si tratta di una pista fredda perché gli inglesi sono più concentrati su altri obiettivi al momento. L’Inter non intende comunque spendere soldi per Aurier ma inserirlo in una eventuale trattativa come contropartita. In uscita c'è Medel: il Besiktas è in arrivo a Milano prossime ore per incontrare i nerazzurri e discutere i dettagli del trasferimento del centrocampista in Turchia, mentre il giocatore ha già raggiunto l’intesa con il club. Murillo è sempre più vicino al Valencia: si sta definendo la fase burocratica della trattativa. Kondogbia continua a piacere al club spagnolo e lo stesso centrocampista vuole andare via anche poter giocare di più e si augura che i due club possano trovare un accordo. Nonostante le richieste dell'Inter (35 milioni e solo per una cessione a titolo definitivo), c'è fiducia: la trattativa potrebbe sbloccarsi magari con una percentuale sulla futura rivendita alta, lo scambio con un giocatore, o un obbligo di riscatto a certe condizioni.

ASTA PER SCHICK - Schick ha sostenuto ieri le visite mediche per verificare le sue condizioni dopo i problemi delle scorse settimane che avevano fatto saltare il passaggio alla Juventus. Oggi ha finalmente ottenuto l'idoneità che gli permetterà di unirsi al gruppo ed allenarsi, ma è fuori dalla lista dei numeri di maglia per la prossima stagione pubblicata sul sito della società blucerchiata. Questo elemento la dice lunga sul futuro che è ora da definire: la Samp può decidere a chi cederlo perché la clausola è scaduta. In questo senso l’Inter si è mossa per tempo e ha anche il gradimento giocatore: in serata c’è stata anche una cena tra i nerazzurri (Sabatini e Spalletti), gli agenti di Schick e la Samp per provare a portare avanti la trattativa. Sullo sfondo c’è poi anche il Monaco che potrebbe vendere Mbappè ma anche il PSG che aveva offerto 38 milioni a giugno. Nelle ultime ore poi anche Roma  e Napoli hanno fatto un sondaggio con la società blucerchiata per essere informate. Molto probabile che si scateni un’asta, con i nerazzurri che però mantengono ad oggi il vantaggio visti i rapporti con la Samp e ls volontà di Sabatini che voleva anche portarlo alla Roma.

EVERTON SU KALINIC - da registrare un nuovo inserimento dell’Everton che ci aveva già provato in passato: il club inglese offrirebbe 25 milioni alla Fiorentina per l’attaccante che però vorrebbe rimanere in Italia e andare al Milan come ha dichiarato e dimostrato. Per questo aspetterà ancora, ritiene chiuso il suo ciclo alla Fiorentina e prenderebbe in considerazione l'Everton se dal Milan non arrivassero più segnali in tempi ragionevoli. Aubameyang spera ancora in una mossa del Milan anche se l’operazione resta complicata a causa dei costi. In più il suo futuro è legato a quello di Dembele, obiettivo del Barcellona: se quest’ultimo dovesse partire come sembra Aubameyang rimarrebbe in Germania. Di Molfetta, ala sinistra classe 1996, ceduto al Vicenza.

SKYMERCATO 24 - Dybala è il nuovo numero 10 della Juventus dopo Pogba, Tevez, Del Piero e Baggio. Un colpo di marketing e un segnale che spazza via le voci di un possibile trasferimento dell’argentino a Barcellona. Sul mercato continuano le riflessioni per trovare il centrocampista da regalare ad Allegri: Emre Can, maggiore oggetto dei desideri di Allegri, difficilmente lascerà il Liverpool. Dall’Inghilterra riportano che il giocatore non verrà svenduto e che si sta allenando con il gruppo di Klopp. MatuidiN’Zonzi e André Gomes sono opportunità da valutare, così come Kovacic: al momento non c'è stato alcun contatto con il Real Madrid, solo sondaggi con l’agente e gli intermediari. La Juve conta sulla volontà del giocatore che potrebbe volere più spazio. In uscita Rincon si è accasato al Torino. Per Kean è forte l'interesse del PSV. Se dovesse arrivare Keita, la Juve potrebbe pensare di lasciar parrtire l'attaccante classe 2000. La Fiorentina ha ufficializzato l’ingaggio di Benassi a titolo definitivo, il centrocampista ex Toro, ha firmato un contratto di 5 anni, ai granata 10 milioni più bonus. Ufficiale anche l’arrivo di Eysseric chre ha effettuato le visite mediche. Al Nizza andranno 3,5 milioni. Per la fase difensiva piace inoltre Stafylidis dell’Augsburg che è il profilo che piace di più (anche di Strinic e di Martins Indi). Laxalt in calo. Si riflette su Rogel, centrale del Nacional e della Nazionale uruguaiana U20 classe '97, proposto ai viola. Nel mirino anche Jesé del PSG: il giocatore ieri non si è allenato con la squadra e l'Equipe oggi riporta le parole del ds viola Freitas che non nega l’interesse ma chiarisce di “non aver formulato ancora un’offerta”.  La Roma non molla Mahrez: nelle prossime ore potrebbe esserci il rilancio per provare a convincere il Leicester che nei giorni scorsi ha rifiutato la terza offerta da 35 milioni. Gli inglesi chiedono circa 40 milioni di sterline, ossia 44 milioni di euro. Il giocatore vorrebbe giocare la Champions e nei giorni scorsi ha detto di voler ascoltare la proposta dei giallorossi. Su di lui resta forte la concorrenza di altri club della Premier League, che inizia domani proprio con il Leicester in campo contro l’Arsenal. Il Torino preso Tomas Rincon dalla Juventus, reduce da sei mesi passati in bianconero. Affare da 2 milioni di euro per il prestito e altri 7 per il riscatto (obbligatorio dopo un tot numero di presenze in campionato coi granata). Questa mattina infatti, al "Centro di Medicina dello Sport", il venezuelano ha svolto le classiche visite di rito. Ora una nuova sfida. Il contratto è stato già siglato, dovrà essere soltanto depositato in lega. Ma non è tutto: già questa sera - durante il match di Coppa Italia contro il Trapani - Rincon potrebbe essere sugli spalti dello stadio “Grande Torino” per assistere alla partita.  Si avanza nella trattativa col Bologna per Donsah. In uscita c'è Acqua: il Birningham ha fatto un'offert di 8 milioni (probabilmente bonus compresi) per il centrocampista che ha già dato l'ok. Si potrebbe chiudere a breve. In casa Atalanta è ufficiale De Roon, pronto a firmare e ricominciare la sua avventura con i nerazzurri. Al Middlesbrough andranno 13.5 milioni più 1.5 di bonus. i bergamaschi hanno presentato un'offerta per Sandoval sulla base di un prestito con diritto di riscatto a 1 milione per il classe '99 del Colon: la risposta del club argentino è attesa entro il fine settimana. Al Genoa arriva Anocic in prestito dalla Roma: diritto di riscatto per i rossoblù e contro riscatto per la Roma. Il Bologna ha incontrato Palacio per la prima volta due giorni fa, ma la trattativa è ancora in standby. Sull'argentino svincolato spingono anche Chievo e Genoa (la sua priorità sarebbe l’Atalanta per tornare a lavorare con Gasperini: I tempi della decisione potrebbero non essere brevi). La Spal ha un appuntamento con il San Gallo per provare a chiudere per Ajeti. L’offerta è per un prestito biennale oneroso con diritto di riscatto a 2,5 milioni, ma il club svizzero vorrebbe un obbligo di riscatto sulle stesse basi economiche. In Serie B il Parma è vicino a Maxi Lopez, trattativa in via di definizione che va avanti sotto traccia da un mese. Per il Bari è  in dirittura l’operazione Iocolano: nelle prossime ore la chiusura dopo aver definito i dettagli dall’Alessandria. Ad Empoli è quasi fatta per l’arrivo a titolo definitivo di Lollo, centrocampista del Carpi del ’90. Sempre più vicina la cessione di El-Kaddouri al Paok - che ha offerto un prestito oneroso con diritto a 1.2 milioni oppure un titolo definitivo a 1.2 milioni. Il club toscano deve dare una risposta in queste ore. Nel mercato estero tiene banco, nelle ultime ore, l'indiscrezione diffusa da Marca secondo la quale il PSG sarebbe ad un passo da Mbappé: operazione di 160 milioni più 20 di bonus. Il Borussia Dortmund ha rifiutato con un comunicato ufficiale un’offerta del Barcellona per Dembélé. Il giocatore non si è presentato all’allenamento della squadra e per questo è stato sospeso per il weekend. L’allenatore Bosz in conferenza stampa: “Non sappiamo dove sia, abbiamo cercato di rintracciarlo al telefono ma non ci siamo riusciti”. Liverpool, rifiutata la seconda offerta dal Barcellona per Coutinho da 85 milioni più 15 di bonus: ribadita l’intenzione di non cedere il giocatore. Così Klopp ha parlato della situazione: "Il fatto che una squadra venga con un'offerta non vuol dire che dobbiamo riflettere se vendere un calciatore o no. Non si tratta di quanto sono disposti a pagare, noi non abbiamo necessità di vendere. La priorità è mantenere i ragazzi che stanno qui per migliorare la rosa. Dobbiamo chiederci se possiamo sostituirlo e come possiamo sostituirlo nel caso si verifichi una cessione di giocatore".

I più letti