Calciomercato Reggina, in arrivo Menez: la prossima settimana si può chiudere

Calciomercato

L'ex fantasista di Milan e Roma è pronto a tornare in Italia. C'è l'accordo di massima con gli amaranto neopromossi in Serie B: Menez è atteso nei prossimi giorni a Reggio per definire gli ultimi dettagli, con possibile presentazione al Granillo il 23 giugno

REGGINA: TUTTI GLI EX GIOCATORI CELEBRI

L'indizio social c'è già, Jérémy Menez alla Reggina non è più semplice suggestione ma solo questione di tempo. Perché il francese classe '87, in scadenza con il Paris FC, ha ormai trovato l'accordo con il club amaranto fresco di promozione in Serie B. Il selfie in volo, con tanto di "Sud j'arrive", pubblicato nelle ultime Instagram stories da Menez ha subito infiammato i tifosi. Ma l'aereo in questione non sarebbe tuttavia diretto in Calabria: il giocatore arriverà, ma non prima di giovedì quando anche il direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi sarà rientrato in città dopo aver trascorso a Modena le settimane di lockdown. Poi sarà il momento di limare gli ultimi dettagli, con le parti già allineate verso un contratto biennale con opzione: martedì 23 giugno potrebbe essere la data della presentazione ufficiale di Menez allo stadio Granillo, quattro anni dopo la sua ultima partita in Italia.

Totti, Ancelotti, Inzaghi: tutta l'Italia di Menez

La storia italiana di Menez si era infatti interrotta nel 2016: dopo cinque stagioni in otto anni tra Roma e Milan, il nostro campionato aveva imparato a conoscere bene l'estro di questo trequartista agile e con il fiuto del gol. Le uniche pecche? Discontinuità e qualche comportamento sopra le righe. Quando nel 2004/05 Jérémy segnava la prima tripletta in carriera, con la maglia del Sochaux che l'aveva lanciato dalle giovanili, in Francia si parlava di un predestinato: nessun calciatore di Ligue 1 ci era mai riuscito a 17 anni e 8 mesi, non lo supererà nemmeno Mbappé. Il biennio 2006-08, al Monaco, è quello della consacrazione. La Roma decide così di puntare su di lui: l'incontro con Totti dapprima lo intimorisce, poi lo esalta. Le tre stagioni nella capitale saranno arricchite da 12 gol e uno scudetto sfiorato, anche se il Psg lo comprerà a un prezzo inferiore dei 12 milioni spesi dai giallorossi. A Parigi è l'inizio di un'era di trionfi, finché c'è Carlo Ancelotti in panchina il feeling con Menez è forte e il giocatore si esalta anche in nazionale, trovando il gol a Euro 2012. Ma il definitivo salto di qualità non arriva, nel 2014 sarà di nuovo Italia. Per il Milan di Inzaghi sarà una stagione difficile, per il francese la migliore della carriera: 16 gol in 33 partite di Serie A. È il suo canto del cigno, perché un brutto infortunio alla schiena ne comprometterà il rendimento sia nella sua seconda annata in rossonero che al successivo trasferimento al Bordeaux. A 30 anni Menez si mette così a girare il mondo: una breve parentesi tra i turchi dell'Antalyaspor, appena più incisiva quella con la maglia del Club América. Anche se più dei 5 gol in 14 presenze, in Messico farà scalpore la sua propensione alle feste. Chiude il cerchio il ritorno nella capitale francese, lato Paris FC in Ligue 2: 19 partite e 5 reti nella stagione appena conclusa, con la salvezza anticipata del club parigino in seguito allo stop dei campionati. Ora l'ultimo indizio in volo, e una nuova rotta verso sud.

CALCIOMERCATO: SCELTI PER TE