Messico, accuse a Jeremy Menez: droga e alcol durante una festa

Calcio

Un portale messicano ha diffuso delle immagini dell’ex Roma e Milan durante una festa a base di droga e alcol. Una sua conoscenza ha rivelato: “Tutti sapevano che faceva questa vita, perciò non è rimasto. È amante della vida loca ed è un peccato, poteva guadagnare tanto in Messico”

TOMORI: "QUANDO HO ROTTO IL NASO A DIEGO COSTA"

SCHWEINSTEIGER DICE BASTA: SI RITIRA A 35 ANNI

IBRA: "FAREI ANCORA LA DIFFERENZA IN SERIE A"

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

In Messico si torna a parlare di Jeremy Menez. Il calciatore francese, che attualmente milita in seconda serie francese con il Paris FC, ha disputato la scorsa stagione con il Club America, che ha lasciato oltre un mese fa. Un addio che peraltro è stato accompagnato da diverse critiche e polemiche per il rendimento non all’altezza tenuto durante questo periodo. Il portale messicano TvNotas ha diffuso delle immagini - che abbiamo scelto di non mostrarvi qui - in cui si vede il calciatore partecipare ad una festa in casa con escort, alcol e sostante stupefacenti. Eppure, spesso il francese era stato dichiarato indisponibile per infortunio: una giustificazione che con ogni probabilità copriva le notti di eccessi. "Sembrava che tutto fosse cordiale dall’esterno, ma in realtà non era così. Nelle scorse settimane, il club ha incontrato il giocatore per porre fine al proprio accordo, che sarebbe scaduto a dicembre, perché non aveva alcun senso rimanere in una squadra quando l’allenatore Miguel Herrera non lo convocava o in allenamento e nello spogliatoio nessuno voleva averci a che fare" ha spiegato una fonte intercettata da Info Bae, testata argentina. "È stato addirittura pagato per andar via, consapevole anche del fatto che nessuno in quel momento gli avrebbe dato un’altra possibilità" ha proseguito.

Scintilla mai scattata

Il rapporto con l’allenatore non è mai stato positivo: "È un giocatore complicato, la maggior parte delle volte era infortunato in Messico, non giocava e quindi non piaceva. Herrera ha capito che persona fosse e non gli è mai andata a genio, non hanno mai avuto un buon rapporto. Quindi, non avendo mostrato le sue capacità, è stato deciso che la cosa migliore da fare fosse terminare il contratto e lasciare la squadra. Eppure ha giocato in squadre importanti in Italia e in Francia, arrivando addirittura in nazionale. È venuto in una delle squadre più popolari in questo paese ma non è successo nulla: nessuno avrebbe mai immaginato che sarebbe venuto in Messico solo per fare disastri". La fonte ha poi raccontato un episodio specifico, che di certo non ha contribuito ad essere accettato dallo spogliatoio: "Menez non ha giocato nonostante sia stato regolarmente pagato. Più che per le sue doti di calciatore, è diventato famoso per il suo rapporto con Mar Milla, ex moglie di Alex Ibarra (altro calciatore del Club America, ndr) e li ha persino fatti divorziare. Tuttavia, quando poi si è stancato di lei perché probabilmente era diventata una donna libera, l’ha lasciata ed è andato in cerca di altre".

Talento sprecato

"Gli piace fare festa, stare con le donne e cose simili. In Messico non si è fatto conoscere per il suo talento di calciatore, piuttosto per questi episodi extracampo. Ancor prima di andarsene dal Club America, ha dato un’enorme festa con i suoi amici più cari. Era solito organizzare questo tipo di situazioni, in squadra lo sapevano tutti, dall’allenatore ai calciatori: è amante della vida loca, perciò non lo volevano in squadra, ed è un peccato perché alla fine è un buon giocatore. Hanno sempre detto che era infortunato anche per non complicare ulteriormente le cose. Anche se ha delle qualità, non le sfrutta eppure non gli resta molto tempo da calciatore, dato che ha 32 anni e ha perso la grande opportunità di fare carriera in Messico e continuare a guadagnare tanto" ha concluso la fonte.

Questione di atteggiamento

Dopo l’addio di Menez, Miguel Herrera ha parlato del giocatore: "Le persone mi hanno chiesto di metterlo per la sua qualità, ma non l’ho mai fatto. Non è una questione personale con lui, si allena discretamente, ci salutiamo ma non mette l’intensità che ci mette e che pretende il resto della squadra. Perciò preferisco utilizzare un giovane che so non avere nemmeno il 5% della sua qualità ma che ha il 200% dell’atteggiamento che Jeremy non ha".

La carriera di Menez

L'ex giocatore del PSG è arrivato nel clamore generale firmando col Club America nel gennaio dello scorso anno. Da allora ha preso parte a 23 partite, segnando cinque gol e servendo altrettanti assist. Il suo acquisto è stato uno di quelli che ha generato le maggiori aspettative nelle ultime stagioni. Tuttavia, gli infortuni alla gamba sinistra e il cattivo rapporto con l'allenatore Miguel Herrera hanno reso insostenibile la sua permanenza. Prima di arrivare in Messico, Jeremy ha vestito le maglie di Roma e Milan in Italia, oltre a quelle di Monaco e Paris Saint-Germain.

I più letti di calcio