user
17 agosto 2017

Calciomercato, tutte le trattative di giornata LIVE

print-icon
SKY

Kalinic non si presenta all'allenamento, vuole solo il Milan. Juve-Matuidi, dopo le visite mediche si attende l'ufficialità. Braccio di ferro con l'Atalanta per Spinazzola. Inter, Kondogbia-Cancelo si può chiudere nelle prossime ore

Calciomercato L'Originale, dalle 23 su Sky Sport 1

KALINIC FORZA PER IL MILAN - Kalinic vuole solo il Milan e forza la cessione: l’attaccante non si è presentato all’allenamento di questa mattina. E con ogni probabilità sarà multato dalla Fiorentina. Ricostruzione: ieri mattina il giocatore aveva salutato tutti liberando l’armadietto, pensando che l’accordo tra club fosse stato trovato poi però la trattativa con la Fiorentina ha avuto un ulteriore frenata nella notte di ieri. E ad ora la situazione resta ancora questa: il club viola non ha ancora accettato le condizioni proposte dai rossoneri la cui offerta è di 25 mln senza bonus né Antonelli. In uscita Niang molto vicino allo Spartak Mosca, l’offerta economica al giocatore - di 4 anni a 3 mln più bonus, ovvero il doppio di quello che prende ora al Milan. Il club russo può definire a breve l’accordo con i rossoneri sui 18 mln più bonus, poi cercare l’intesa totale col giocatore che sarebbe però anche rimasto al Milan: l’offerta però è importante e i rossoneri non l’hanno considerato incedibile. Su Paletta c’è il Fenerbahce, mentre avanza il pressing del Trabzonspor di Gustavo Gomez.

LA GIORNATA DI MATUIDI - E' fatta per l’acquisto del centrocampista dal PSG per 20 milioni più bonus: dopo le visite mediche si attende l'ufficialità. Dettagli contrattuali, in attesa del comunicato ufficiale: la cifra del trasferimento è di 20 milioni di parte fissa + 10 massimo di bonus legati al numero di presenze. Contratto di 3 anni con opzione per il quarto. Per il raggiungimento di tutti i bonus o quasi Matuidi dovrà giocare almeno l’80% delle presenze nei suoi anni di contratto, diventando quindi praticamente un titolare fisso. Sempre più braccio di ferro con l'Atalanta per Spinazzola - giocatore che ieri si è allenato a parte e ha detto no a una proposta di ritocco di ingaggio da 250 mila euro a 500 mila che poi diventerebbero 700 mila. L’esterno vuole solo la Juventus e per questo ha rifiutato, è rottura con i nerazzurri. Un suo eventuale arrivo potrebbe sbloccare la partenza di Asamoah con direzione Galatasaray.

SCAMBIO IN DIRITTURA - Kondogbia-Cancelo si può chiudere nelle prossime ore con i giocatori che possono arrivare già in serata o venerdì nelle rispettive destinazioni. L’opzione per il riscatto di Kondogbia dovrebbe essere sui 25 milioni – con l’Inter che manterrebbe anche una percentuale su futura rivendita. Il diritto di riscatto di Cancelo è invece sui 35 milioni. Si definiranno i dettagli su queste cifre, l’Inter ha il vantaggio che tutto l’ingaggio (3.8 mln) sarà a carico del Valencia ed è più del doppio di quello di Cancelo che prende 1.8 mln. Mangala – che libererebbe Murillo al Valencia - ha dato l’ok all’Inter ma non c’è apertura del Manchester City al prestito perché gli inglesi pensano di ricevere un’offerta migliore da un altro club a titolo definitivo. Già dalle prossime ore l’Inter e il giocatore forzeranno per avere l’ok dal club. Per Karamoh timidi segnali che lasciano pensare che il Caen possa abbassare un po’ la richiesta di 10 milioni di euro. In uscita Ranocchia, nel mirino di Burnley e Watford.

SKY MERCATO 24 - Keita è ormai un separato in casa con la Lazio: il giocatore non ha infatti non ha preso parte né all’allenamento post Supercoppa né alla cena serale di squadra. Della situazione del senegalese ha parlato il suo agente Roberto Calenda che in un'intervista alla gazzetta dello Sport ha ammesso: "Keita è esasperato per una serie di comportamenti della società che non è più disposto a sopportare: la Lazio non ha dimostrato mai di credere in lui, di avere per lui il progetto che merita. Dopo la stagione con Pioli, aveva chiesto di essere ceduto. La società gli ha promesso un posto in squadra con Inzaghi e un contratto da top player. Ma nulla di ciò si è verificato: il suo trattamento economico continua a essere notevolmente inferiore a quello riservato ad attaccanti che hanno avuto un minutaggio di gioco addirittura minore del suo nel 2017". Nella lista delle uscite si aggiunge Hoedt per il quale i biancocelesti hanno ricevuto un'offerta ufficiale dal Southampton che si aggira intorno ai 17 milioni di euro (15+2). La Lazio non ha ancora accettato ma sembra essere la cifra giusta. A Firenze Simeone ha svolto le visite mediche, del cholito ha già parlato Stefano Pioli: " Giovanni Simeone è un giocatore perfetto per voglia e fame di gol". Per Pezzella la trattativa è chiusa. Il difensore centrale argentino del Betis arriva in prestito oneroso a poco meno di un milione e riscatto fissato a poco più di 10. C’è stato anche lo scambio di mail sugli ultimi dettagli riguardanti le cifre. A Roma, sfumato Mahrez si cerca ora un nuovo esterno d’attacco da regalare a Di Francesco. In questo senso Munir è un nome seguito, ma il sogno è Cuadrado che per la Juve è incedibile. Poi resta la possibilità Lucas Vasquez del Real oltre a Quincy Promes dello Spartak Mosca. In uscita ufficiale la cessione di Saiq al Torino. Pavoletti potrebbe presto dire addio al Napoli, l'Alaves fa sul serio per l'attaccante: è stata fatta un’offerta ufficiale di prestito con diritto di riscatto intorno ai 15 milioni che non è ancora stata accettata. Il giocatore intanto ha dato disponibilità a prendere in considerazione la destinazione. La Samp, in attesa di risolvere il nodo Schick - con l’Inter che non ha ancora deciso se affondare il colpo - cerca sempre il possibile sostituto. Per Vietto la situazione è ancora complicata: la Samp avrebbe anche l’intesa con l’Atletico Madrid per 20 mln ma non col giocatore che guadagna 2.4 milioni, mentre i blucerchiati gli offrono 1,6 mln più bonus che al momento non bastano. Inglese del Chievo è l’ultima idea: il giocatore è un pallino di Osti ma difficile il club che ne detiene il cartellino lo cederà. C’è, infine, ancora uno spiraglio Luan del Gremio, attaccante che ha detto no allo Spartak Moska che offriva 24 milioni. La proposta della Samp resta tra i 17 e i 18 mln, possibili nuovi contatti nelle prossime ore. L'Atalanta per il futuro pensa a Krastev, attaccante bulgaro protagonista all’ultimo Europeo under 19 classe 1999 dello Slavia Sofia. In casa Sassuolo è arrivata l'offerta ufficiale dello Zenit per Politano che piace tanto a Mancini. A Genova è arrivato Rossettini questa mattina per effettuare le visite mediche. Arriva in prestito con obbligo di riscatto a 2.5 milioni totali; preso anche Migliore dallo Spezia. A Benevento si insiste per Iemmello del Sassuolo. Bologna, oggi Palacio firmerà un contratto annuale. In Serie B la Cremonese incontrerà nelle prossime ore l'ex Livorno Paulinho per chiudere. L’attaccante torna in Italia dopo l’esperienza all’Al-Arabi. A Pescara dalla Fiorentina. potrebbe arrivare Baez. L'Ascoli ha preso Rossetti dalla Juventus a titolo definitivo, oggi la firma sul contratto. Lo Spezia  nelle prossime ore si chiuderà per Pessina in prestito dall’Atalanta. Il Carpi ha trovato l'accordo con Ligi in uscita dal Cesena – con cui ha un anno contratto e non rinnova: i bianconeri spettano di chiudere per Rigione del Chievo che sarebbe alternativa. Ad Avellino è fatta per l’arrivo di Morosini.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI