26 novembre 2017

Formula 1, GP di Abu Dhabi 2017: vince Bottas davanti a Hamilton. Terzo Vettel

print-icon

Yas Marina l'ultima gara della stagione vinta dal finlandese della Mercedes. Sul podio il campione del mondo Hamilton e Vettel su Ferrari. Quarto Raikkonen sull'altra Rossa. Out Ricciardo e Sainz. E' stata l'ultima di Massa in Formula 1: ha chiuso al 10° posto. Scopri tutti i tempi e gli approfondimenti del post gara

VIDEO: IL MEGLIO DELLA STAGIONE 2017

CRONACA DEL GP DI ABU DHABI - TEMPI - CLASSIFICA FINALE - PAGELLE

POST GARA: FERRARI, MERCEDES, RED BULL, WILLIAMS

Cala il sipario sul Mondiale di Formula 1. Ad Abu Dhabi l'ultima gara della stagione è stata vinta dal finlandeseValtteri Bottas. A Yas Marina si è consmata l'ennesima doppietta Mercedes nella storia recente della F1, con il secondo posto del campione del mondo Lewis Hamilton. Sul podio, al terzo gradino, anche Sebastian Vettel con la Ferrari, che conserva il secondo posto nella classifica piloti 2017. Quarto posto per il suo compagno di squadra, Kimi Raikkonen, e quintoper la Red Bull di Verstappen. 

Ordine d'arrivo e distacchi

1 BOT (MER); 2 HAM (MER) +3.8; 3 VET (FER) +19.3
4 RAI (FER) +45.3; 5 VER (RBR) +46.2; 6 HUL (REN) +85.7
7 PER (SFI) +92.0; 8 OCO (SFI) +98.9; 9 ALO (MCL) +1 lap
10 MAS (WIL) +1 lap; 11 GRO (HAA) +1 lap; 12 VAN (MCL) +1 lap
13 MAG (HAA) +1 lap; 14 WEH (SAU) +1 lap
15 HAR (STR) +1 lap; 16 GAS (STR) +1 lap
17 ERI (SAU) +1 lap; 18 STR (WIL) +1 lap

Ritirati: SAI (REN); RIC (RBR)

Bandiera a scacchi

Bottas ha preceduto di quasi quattro secondi Hamilton, che nel finale ha rinunciato a inseguirlo, e di quasi venti il tedesco della Ferrari. Raikkonen all'ultimo giro ha dovuto difendere la quarta posizione dall'assalto di Verstappen. Tra i piloti a punti, il tedesco Nico Huelkenberg ha chiuso sesto con la Renault davanti ai piloti della Force India Sergio Perez ed Esteban Ocon. Nono posto per Fernando Alonso con la McLaren e decimo per Felipe Massa su Williams. Il brasiliano chiude così la sua carriera in Formula 1. 

La gara giro dopo giro

Partenza senza colpi di scena, con il pole-man Bottas che tiene la testa della gara davanti al compagno di scuderia Hamilton; subito dietro la Ferrari di Vettel tallonata dalla Red Bull di Ricciardo. Quinta la 'rossa' di Raikkoen pressato da Verstappen su Red Bull. Tutti i piloti di vertice hanno cominciato la gara sul circuito di Yas  Marina, 55 giri, con gomme ultrasoft. In apertura testacoda senza   conseguenze per la Haas di Magnussen, sorpasso irregolare di  Hulkenberg su Perez coi giudici di gara che lo penalizzano di 5".   Davanti provano a scappare le Frecce d'argento, il leader della corsa   Bottas dopo 5 giri ha 3"5 di vantaggio su Vettel con Hamilton a 1"6.  A 14 giri scivola a 5"5 il ferrarista mentre Hamilton resta   francobollato a Bottas a un secondo e mezzo.

Il primo pit-stop

Il primo ad andare ai box per il cambio gomme è Verstappen che rientra nono dietro alla Williams di Massa. Supersoft anche per Raikkonen settimo. Intanto Bottas fa registrare il giro più veloce. La strategia del cambio gomme vede   sfilare ai box la Force India di Perez e la Red Bull di Ricciardo che rientra comunque davanti a Raikkonen in quarta posizione ma è   costretto poco dopo a fermarsi per un problema idraulico alla sua monoposto. Al 21esimo giro gomme fresche anche per Vettel, il quattro volte iridato rientra terzo davanti a Raikkonen. Rientra ai box anche Bottas con Hamilton che si prende   momentaneamente la testa della gara con 19"5 di vantaggio, il pilota britannico cerca di spingere il più possibile per guadagnare secondi   in vista della sosta ma il rientro dai box non lo premia, è dietro al   compagno di squadra che mantiene un vantaggio di 1".

Dai pit all'ultimo giro

A metà gara Bottas mantiene la leadership ma Hamilton lo segue a breve  distanza pronto a superarlo, a 12'5 Vettel, a seguire Raikkonen e Verstappen. Spinge Hamilton che dopo un doppiaggio è a mezzo secondo da Bottas salvo poi scontare un bloccaggio in curva. Errore di Sainz costretto al ritiro. Nella battaglia per il quarto posto Raikkonen vede avvicinarsi negli specchietti retrovisori la Red Bull   di Verstappen ora a 1"2. A 15 giri dalla fine posizioni di vertice invariate, Bottas è al comando con un margine consolidato di 1"5 su Hamilton, dietro Vettel paga un ritardo di 18 secondi mentre Verstappen resta in scia di Raikkonen che occupa la quarta posizione. La corsa scivola via senza grandi sorprese col duo di testa impegnato ad aumentare il gap dagli inseguitori. Sotto la bandiera a scacchi Bottas precede Hamilton e Vettel. Quarto posto di Raikkonen che nel finale si deve difendere  dagli attacchi di Verstappen in ritardo di 0"8. Sesta la Renault di Hulkenberg. Chiude in decima posizione Massa, il pilota   brasiliano saluta la F1 dopo 269 gp disputati.

tutti i video del mondiale

Numeri e momenti top del GP:

  • Per Bottas è la terza vittoria in stagione e in carriera dopo quelle arrivate in Russia e in Austria.
  • Per Vettel è il 99esimo podio in carriera, l’anno prossimo in Australia potrebbe diventare il quarto pilota di sempre ad andare in tripla cifra.
  • Finisce al 34esimo giro il GP di Sainz: gomma montata male dopo nell pit stop Renault. Per Sainz è l’ottavo ritiro stagionale. Non va a punti da tre GP consecutivi, nella sua parte di stagione con la Toro Rosso non gli era mai successo.
  • La Mercedes cerca la quarta doppietta stagionale. Sarebbe comunque un netto calo rispetto alle 11 del 2014, alle 12 del 2015 e alle 8 del 2016.
  • Problema idraulico alla Red Bull, Ricciardo si nritira al 22esimo giro. Per l'australiano è il terzo ritiro nelle ultime quattro gare, il sesto in stagione. Non ne aveva mai raccolti così tanti in un anno nella sua carriera.
  • Tentativo di undercut di Verstappen su Raikkonen. I due pit di Red Bull e Ferarri lasciano il finlandese davanti all'olandese.
  • Pit stop anticipiato al 12esimo giro per la Willams di Stroll: gomma rossa.
  • Per Hulkenberg penalità di 5 secondi nel pit stop che dovrà sostenere nel corso della gara.
  • Bottas in precedenza è andato a punti solamente una volta nei 4 GP corsi qui ad Abu Dhabi, ovvero nel 2014 quando chiuse al 3° posto con la Williams. Nelle altre edizioni ha raccolto un 15° posto, un 13° e un ritiro.
  • Investigazione per Hulkenberg, come chiesto da Perez: il tedesco della Renault ha sorpassato tagliando la chicane.
  • Partenza pulita, davanti posizioni invariate. Dietro una collisione cha ha coinvolto una Haas.
  • Se la Ferrari conquistasse tre punti o più nella gara odierna, sorpasserà la McLaren come scuderia con il maggior numero di punti conquistati in una stagione senza vincere il mondiale. La scuderia britannica arrivò seconda nel 2011 conquistandone 497.
  • Sempre più concreto il ritorno dell'Alfa Romeo in F1.
  • 269^ e ultima gara in F1 di Felipe Massa.
  • Raikkonen è andato a podio nelle ultime tre gare consecutive, un traguardo che gli mancava da quattro anni e mezzo (ultima volta in Cina, Bahrain e Spagna nel 2013 con la Lotus).

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Lazio, Tare: "E' stato un grosso scandalo"

Kubica, sogno finito: la Williams sceglie Sirotkin

Copertina Inter, Fortune China è nerazzurro

Morata presto papà, che dolce il bacio al pancino

Australia, Serena c'è: scarpe nuove su Instagram

Colpo Torino all'Olimpico: Lazio ko 3-1

Bob, la Giamaica in corsa per le Olimpiadi 2018

Parma, seduta pomeridiana: Calaiò a parte

Ascoli, ripresi gli allenamenti: in tre a parte

Salernitana, via Bollini: accordo con Colantuono

Milik, controllo positivo. E Sarri lo aspetta

I PIU' VISTI DI OGGI