MotoGP, GP Catalunya: le qualifiche. Jorge Lorenzo in pole, 2° Marc Marquez, 3° Andrea Dovizioso

Sandro Donato Grosso

GP Catalunya, prima pole in Ducati per Lorenzo al Montmeló

Prima pole in Ducati per Lorenzo, che con il tempo di 1:38.680 precede Marquez e Dovizioso. Quarto tempo per Vinales, seguito da Iannone, Petrucci e Rossi

 

L'ORDINE DI ARRIVO

 

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

 

Stranezze da MotoGP; come passare in poco tempo da uno dei periodi più neri della propria carriera ad un momento "dolce" come lui stesso ama definirlo. L'attore protagonista si chiama Jorge Lorenzo, capace di migliorare il suo crono dopo un primo attacco al tempo nel quale la spalla sinistra della sua gomma posteriore non andava in temperatura. Al di là della tensione che un campione deve saper gestire, Jorge oggi è un pilota che riesce a tirare fuori il meglio dalla Ducati. E pensare  che abbiamo passato più di un anno a dire il contrario, a ragion veduta... Non bisogna essere laureati in "ingegneria psicologia" (ammesso che esista un percorso di studi del genere) per capire che non si tratta solo di qualche modifica al serbatoio e conseguente posizione del corpo del pilota ma qualcosa è scattato nella testa dell'uomo del momento. E' la sua prima pole da ducatista e riporta Borgo Panigale in prima casella a Barcellona dopo Stoner nel 2008. Alle sue c'è Marc Marquez, che nella gara di casa attaccherà e che ha regalato al pubblico un altro salvataggio clamoroso alla curva 14, per poi mancare il colpo grosso per soli 66 millesimi con la combinazione media - morbida.

1 nuovo post

La griglia di partenza

 
1
J. LORENZO
1:38.680
2
M. MARQUEZ
+0.066
3
A. DOVIZIOSO
+0.243
4
M. VIÑALES
+0.465
5
A. IANNONE
+0.468
6
D. PETRUCCI
+0.498
7
V. ROSSI
+0.586
8
J. ZARCO
+0.651
9
T. RABAT
+0.824
10
C. CRUTCHLOW
+0.876
- di Redazione SkySport24
Jorge Lorenzo: "Una vittoria, come quella del Mugello, è più importante di una pole. Sono comunque contento per questo risultato. E' stata una qualifica in cui è stato fondamentale mantenere la calma, ho rischiato anche di cadere, ho spinto al massimo con la seconda gomma ed è andata bene"
- di Redazione SkySport24
Andrea Dovizioso: "Sono molto contento, per me è difficile fare la prima fila. Un Lorenzo così competitivo ci ha aiutato ad avere le idee chiare su dove dobbiamo migliorare, siamo lì davanti per giocarcela con tutti"
- di Redazione SkySport24
Continua il momento magico di Jorge Lorenzo: lo spagnolo della Ducati conquista la pole davanti a Marc Marquez e Andrea Dovizioso. Ci sono due Ducati ufficiali nelle prime tre posizioni. Prima pole per Lorenzo con la Ducati, 40esima pole in MotoGP
- di Redazione SkySport24
POLE DI LORENZO AL MONTMELO'
- di Redazione SkySport24
Marquez prova ad attaccare, ma anche lo spagnolo della Honda resta dietro Petrucci e non riesce a spingere al meglio nel suo giro decisivo
- di Redazione SkySport24

Andrea Dovizioso resta imbottigliato alle spalle di Maverick Vinales e non riesce a strappare la pole a Lorenzo. Il pilota italiano della Ducati è terzo

- di Redazione SkySport24
Crutchlow cade alla curva 13, le sue qualifiche terminano così
- di Redazione SkySport24
Jorge Lorenzo inizia a martellare: lo spagnolo della Ducati è primo con 1:38.680, un tempo potenzialmente buono per la pole
- di Redazione SkySport24
Marquez abbassa ancora il suo tempo, è sempre più in testa con 1:38.746
- di Redazione SkySport24
Va lungo Valentino Rossi, non riesce a chiudere il suo giro che sembrava molto buono
- di Redazione SkySport24
I piloti rientrano in pista, attenzione al giro di Andrea Dovizioso che prova il time attack
- di Redazione SkySport24

I tempi quando mancano 5 minuti al termine del Q2

 
1
M. MARQUEZ
1:38.886
2
V. ROSSI
+0.392
3
J. LORENZO
+0.445
4
A. IANNONE
+0.448
5
M. VIÑALES
+0.596
6
C. CRUTCHLOW
+0.670
7
J. ZARCO
+0.708
8
A. DOVIZIOSO
+0.737
9
D. PETRUCCI
+0.837
10
T. RABAT
+0.919
- di Redazione SkySport24

I piloti rientrano al box per preparare al meglio l'ultimo run del Q2

- di Redazione SkySport24
Jorge Lorenzo è convinto che la gomma posteriore utilizzata non sia performante: ecco a cosa è dovuto lo sfogo del pilota spagnolo al rientro al box
- di Redazione SkySport24
Marquez sale in testa con 1:38.886, Lorenzo rientra ai box... Lo spagnolo della Ducati è nervosissimo!
- di Redazione SkySport24

Qualifiche, le prime tre posizioni LIVE: 1° Lorenzo, 2° Marquez, 3° Dovizioso

- di Redazione SkySport24
Jorge Lorenzo si prende il primo posto con 1:39.331. Non è un tempo da pole, ma al momento è il pilota più veloce
- di Redazione SkySport24

Iannone in testa con 1:40.220, ma attenzione al giro di Lorenzo...

- di Redazione SkySport24

Piloti troppo vicini, in questo modo risulta difficile trovare un buon tempo

- di Redazione SkySport24

Inizia il Q2, scatta la caccia alla pole con Marc Marquez che si lancia subito alla ricerca del tempo (dopo l'ottimo "riscaldamento" nel Q1)

- di Redazione SkySport24

Q1, i tempi: Marquez e Nakagami passano alla Q2

 
1
M. MARQUEZ
1:39.217
2
T. NAKAGAMI
+0.446
3
J. MILLER
+0.515
4
H. SYAHRIN
+0.662
5
A. RINS
+0.701
6
A. ESPARGARO
+0.793
7
B. SMITH
+0.802
8
F. MORBIDELLI
+0.841
9
P. ESPARGARO
+0.961
10
S. REDDING
1.083
- di Redazione SkySport24
Nakagami mantiene la seconda posizione, il giapponese passa alla Q2 insieme a Marquez
- di Redazione SkySport24
Marquez incontenibile, abbassa ancora il proprio tempo: 1:39.217. La prima posizione nel Q1 è sua, si qualifica per il Q2
- di Redazione SkySport24
Nakagami strappa la seconda posizione a Miller, gioia incontenibile nel box Honda, ma non è ancora finita...
- di Redazione SkySport24
Marquez migliora ancora il proprio tempo, sempre più solo in testa con 1:39.270
- di Redazione SkySport24
Jack Miller mantiene la seconda posizione, anche se Alex Rins si avvicina molto all'australiano: il pilota della Suzuki è terzo
- di Redazione SkySport24
Franco Morbidelli resta distante dalle prime due posizioni: il pilota italo-brasiliano è 5° con un ritardo di +0.864 da Marc Marquez
- di Redazione SkySport24
Marc Marquez prova a spingere nei minuti finali del Q1, per ottenere un ulteriore vantaggio rispetto al 1:39.439 già stampato.
- di Redazione SkySport24

Q1, i tempi quando mancano 5 minuti al termine della sessione

 
1
M. MARQUEZ
1:39.439
2
J. MILLER
+0.437
3
H. SYAHRIN
+0.583
4
A. ESPARGARO
+0.649
5
F. MORBIDELLI
+0.864
6
B. SMITH
+0.999
7
A. BAUTISTA
+1.085
8
M. KALLIO
+1.133
9
T. NAKAGAMI
+1.144
10
A. RINS
+1.257
- di Redazione SkySport24

I piloti rientrano per preparare al meglio il secondo assalto nel Q1. Marquez e Miller sono gli unici due piloti a essere scesi sotto il muro del 40, la qualificazione dello spagnolo al Q1 a questo punto non sembra più in discussione, gli ultimi 5 minuti saranno poco più di un allenamento per lui

- di Redazione SkySport24
Marc Marquez inizia a fare sul serio. Lo spagnolo adesso è in prima posizione con 1:39.439, alle sue spalle c'è Jack Miller
- di Redazione SkySport24
Marquez non sta ancora spingendo, al momento è 13° nel Q1 con due decimi di distacco da Aleix Espargarò
- di Redazione SkySport24
Aleix Espargarò sale in testa con 1:40.088
- di Redazione SkySport24
Bautista è il primo pilota a scendere sotto il muro del 41 nel Q1: è in testa insieme ad Aleix Espargarò
- di Redazione SkySport24
Inizia il Q1. Sarà una sessione di lusso, con il nome di Marc Marquez che spicca tra gli altri. Il pilota della Honda è caduto nel corso delle Libere 3 e non è quindi riuscito a chiudere tra i primi dieci. Niente qualificazione per il Q2, lo spagnolo dovrà passare dal Q1, ma la qualificazione al Q1 non sembra essere in discussione.
- di Redazione SkySport24

Tutti le statistiche dei piloti in pista al Montmeló

 
- Al Mugello, Jorge Lorenzo ha interrotto un digiuno di 23 GP e 567 giorni, ottenendo la sua prima vittoria con la Ducati. E’ il suo 45esimo successo su 180 gare corse nella top class, dove è quarto all time. Meglio di lui nella storia hanno fatto Rossi (89 vittorie), Agostini (68) e Doohan (54).
 
- Tra tutte le classi, Lorenzo è salito a 66 vittorie nel Motomondiale (è quinto all time), “riallungando” su Marquez, che dopo il GP di Francia si era avvicinato a lui, portandosi a 64.
 
- In Italia, per Lorenzo è anche arrivato il podio numero 111 in top class, vicinissimo al secondo posto di Pedrosa a quota 112. Più lontano Rossi, leader con 194 podi.
 
- Nel GP di Italia, è partito in pole position Valentino Rossi. Si tratta della sua pole numero 65 nel Motomondiale, dove è secondo (alla pari con Lorenzo) dietro Marquez a 74. Riguardo alla sola top class, è salito a 55, meno tre dal record assoluto di 58 di Doohan.
 
- A 39 anni e 108 giorni, Rossi è il pilota meno giovane a partire in pole nella top class, da quando ci riuscì Jack Findlay nel Tourist Trophy del 1974 a 39 anni e 121 giorni.
 
- Chiudendo 2° al Mugello, Andrea Dovizioso è entrato nella top 15 assoluta dei piloti con più podi nel Motomondiale: è salito infatti a quota 85. Il pilota Ducati vede ora abbastanza vicini gli 89 podi di Luigi Taveri e Casey Stoner.
 
- In stagione, a Austin, Jerez e Le Mans, Marc Marquez ha conquistato tre successi consecutivi. Non riusciva in una simile impresa dal 2014, quando si impose in tutte le prime 10 gare stagionali.
 
- Dopo il GP di Italia del 2018, Marquez conduce il Mondiale, con 23 punti di margine su Rossi. Lo scorso anno, a questo punto del campionato, si era trovato nella sua peggior posizione in classifica, quarto a –37 dal leader Vinales. Da lì ha cambiato passo, tanto che a fine anno ha vinto il campionato con 37 punti di margine su Dovizioso e 68 proprio su Vinales.
 
- La Yamaha non vince in MotoGP da 16 gare, Assen 2017 con Valentino Rossi. Per trovare un periodo senza successi così lungo per la casa giapponese bisogna andare molto indietro, alle 18 gare tra Sepang 2002 (primo Biaggi) e Welkom 2004 (primo Rossi).
 
- Chiudendo al 3° posto il GP del Qatar, Valentino Rossi ha ottenuto un podio per il 23esimo anno consecutivo nel Motomondiale, 1996-2018. E’ il record assoluto, meglio dei 20 anni di Angel Nieto dal 1967 al 1986. Chiudendo 3° in Italia, poi, Rossi ha allungato a 7973 giorni il suo record di longevità tra il primo e l’ultimo podio, datato 4 agosto 1996, quando chiuse 3° in Austria in 125.
 

- Marc Marquez ha ottenuto ben 74 pole position nel Motomondiale. E’ il record assoluto, davanti a Lorenzo e Rossi con 65.  Nella sola MotoGP, su 96 GP disputati, Marquez vanta l’incredibile dato di 46 pole: quella di Austin 2018 gli viene infatti conteggiata nei record personali, pur avendo preso il via quarto in griglia per effetto di una penalità.
 
- Sono attualmente 106 i podi conquistati da Marc Marquez nel Motomondiale. Marquez è il nono pilota della storia a superare quota 100 e il più giovane di sempre a farlo. Nella sola top class,
Marquez è invece salito a 67, superando Wayne Rainey (64). Il prossimo obiettivo è il settimo
posto all time di Casey Stoner a 69.
 
- Dopo le prime sei gare stagionali, solo due piloti si sono sempre piazzati in zona punti: Maverick Vinales e Danilo Petrucci.
 
- Nel GP di Catalogna 2017 in MotoGP non è salita sul podio la Yamaha: su questo circuito in top class non accadeva addirittura dal 2003, quando la miglior Yamaha fu quella di Checa (4°).
 
- Da quando esiste la MotoGP, solo in due casi chi è partito in pole position in Catalogna ha poi vinto la gara: Rossi nel 2006 e Lorenzo nel 2010.
 
- Nel GP di Catalogna del 2011 in Moto2, Aleix Espargaro è stato 3°, ottenendo il suo primo podio. L’unico fino alla 2° posizione ottenuta nel 2014 in Aragona in MotoGP. Nel 2015 è partito in pole position (la sua seconda assoluta), riportando la Suzuki davanti a tutti in griglia dopo Assen 2007 con Vermeulen.
 
- Nel GP di Catalogna del 2006 in 125, Pol Espargaro ha debuttato nel Motomondiale: aveva compiuto 15 anni da appena una settimana e andò a punti col 13esimo posto. Su questo stesso circuito, sempre in 125, nel 2008 ha ottenuto la sua prima pole position.
 
- Thomas Luthi nel 2003 in 125 in Catalogna ha ottenuto il suo primo podio in carriera (2°).
 
- Andrea Iannone correrà la sua gara numero 90 in MotoGP.
 
- Cal Crutchlow correrà la sua gara numero 130 in MotoGP e nel Motomondiale.
 
- Aleix Espargaro correrà la sua gara numero 220 nel Motomondiale.
 
- Alex Rins correrà la sua gara numero 20 in MotoGP.
 
- Jack Miller correrà la sua gara numero 110 nel Motomondiale.
 
- Pol Espargaro correrà la sua gara numero 200 nel Motomondiale: il suo bilancio sinora è di 15 vittorie, 44 podi, 17 pole e 15 giri veloci.
- di Redazione SkySport24

Jorge Lorenzo punta alla pole: la scheda del pilota Ducati

 
Correrà per la 16esima volta in Catalogna, dove ha gareggiato 3 volte in 125, 3 in 250 e 9 in MotoGP.
Ha saltato per infortunio l’edizione del 2008.
Best in gara: 5 vittorie. Nel 2007 in 250, nel 2010, 2012, 2013 e 2015 in MotoGP.
Best in griglia: 4 pole. Nel 2004 in 125, nel 2007 in 250, nel 2009 e 2010 in MotoGP.
Note statistiche generiche
Primo successo stagionale e primo sulla Ducati ottenuto nel GP di Italia 2018.
E’ salito a 45 vittorie in top class, quarto all time dietro Rossi, Agostini e Doohan.
Non era riuscito a vincere nel 2017, sua prima annata sulla Ducati, chiusa con 3 podi: era stato 3° a Jerez e Aragon, ottenendo il suo miglior risultato a Sepang con la 2° posizione.
Solo nel 2002 (anno da rookie assoluto) e nel 2005 aveva chiuso senza vincere.
A fine 2016, a Valencia, aveva salutato la Yamaha con l’hat-trick (pole-vittoria-giro veloce).
Il suo bilancio sulla Yamaha è stato di 39 pole, 44 vittorie e 107 podi in 9 stagioni.
Campione del Mondo 2015 in rimonta ai danni di Valentino Rossi. In quel campionato ha vinto 7 gare, ha ottenuto altri 5 podi e 5 pole position.
Il poker di successi consecutivi in ESP-FRA-ITA-CAT 2015 è il suo record assoluto nel Motomondiale.
Dal 2009 al 2016, aveva sempre chiuso nella Top 3 il Mondiale MotoGP.
Ha conquistato 111 podi nella top class, vicinissimo ai 112 di Pedrosa. Meglio solo Valentino Rossi a quota 194.
Nel Motomondiale è salito a 149 podi, meglio solo Rossi, Agostini e Pedrosa.
Ha collezionato a Valencia 2016 il 28° giro veloce in top class. Punta Stoner a 29.
65 pole nel Motomondiale, come Rossi. Meglio solo Marquez con 74.
Campione del Mondo della MotoGP nel 2010, 2012 e 2015 (Yamaha).
Campione del Mondo della 250 nel 2006 e nel 2007 (Aprilia).
Quarto classificato nel 2004 in 125 (Derbi).
In MotoGP: Yamaha (08-16), Ducati (17-18).
- di Redazione SkySport24

Libere4, i tempi

 
1
A. IANNONE
1:39.708
2
J. LORENZO
+0.081
3
M. MARQUEZ
+0.128
4
M. VIÑALES
+0.236
5
A. DOVIZIOSO
+0.336
6
T. RABAT
+0.448
7
V. ROSSI
+0.528
8
D. PETRUCCI
+0.593
9
H. SYAHRIN
+0.613
10
D. PEDROSA
+0.733
- di Redazione SkySport24

Libere4, Iannone in testa


Andrea Iannone è il pilota più veloce nelle Libere 4 in 1:39.708. Secondo tempo per Lorenzo, staccato di appena +0.081 dal collega della Suzuki. Terzo Marquez, autore di un numero straordinario all'ultimo giro del turno: riesce a restare sulla moto aiutandosi con il ginocchio, come è solito fare. 5° Dovizioso, 7° Rossi. Adesso spazio alle qualifiche con il Q1.
- di Redazione SkySport24

Le statistiche del GP di Catalunya

 
La MotoGP torna in pista per la quarta sessione di Libere, che anticipa il momento più importante del sabato: le qualifiche del Montmeló scattano alle 14:10. Sarà l’edizione numero 23 del Gran Premio di Catalogna. Questo appuntamento è entrato nel calendario del Motomondiale nel 1996, senza più uscirne. Si correrà, come sempre, sul Circuit de Catalunya, situato nella località di Montmelò, non lontano da Barcellona. Inaugurato nel 1991, in vista dei Giochi Olimpici che si sarebbero tenuti nell’estate seguente, il tracciato, in seguito alle recenti modifiche, è lungo 4627 metri e presenta 14 curve, 6 a sinistra e 8 a destra. Il rettilineo più lungo misura 1047 metri. Sarà invece la 27esima volta che un GP valido per il Mondiale si corre a Montmelò. Dal 1992 al 1995 si è infatti disputato su questo circuito per 4 anni il Gran Premio d’Europa, che, dal 1996, ha cambiato appunto la sua denominazione in GP di Catalogna. Il pilota più vincente nel GP di Catalogna è Valentino Rossi, con 10 successi: uno in 125, due in 250, uno in 500 e sei in MotoGP. A quota 5 troviamo Jorge Lorenzo, che si è imposto una volta in 250 e quattro in MotoGP. Tre invece le vittorie di Dani Pedrosa: una in 125, una in 250 e una in MotoGP. Quattro vittorie su questo circuito sono invece arrivate per Max Biaggi, che si è imposto consecutivamente per quattro anni (1993-1996) in 250: le prime tre edizioni facevano ancora parte del GP d’Europa. Bei ricordi per il pilota romano a Montmelò: nel 1992 ha ottenuto la sua prima pole in carriera, nel 1993 la prima vittoria, nel 1994 la certezza matematica del primo titolo mondiale. Nell’era della MotoGP in Catalogna sono 9 i successi della Yamaha, seguono a 4 la Honda e a 3 la Ducati. A partire dal 2003, tra le tre classi, la Spagna ha vinto almeno una gara ogni anno in Catalogna. Nel 2013 e 2014, inoltre, i piloti di casa si sono imposti in tutte e tre le classi. L’Italia ha vinto a Montmelò in 125 con Gianola (1992), Rossi (1997), Sanna (2000), Cecchinello (2001), Pasini (2005) e Iannone (2009). In 250/Moto2 con Cadalora (1992), Biaggi (1993-4-5-6), Rossi (1998-9), Melandri (2002), Dovizioso (2006), Simoncelli (2008) e Iannone (2012). In 500/MotoGP con Cadalora (1994), Rossi (2001-2-4-5-6-9-16), Capirossi (2003) e Dovizioso (2017). Mai, dunque, un successo italiano su questo circuito è arrivato in Moto3.
- di Redazione SkySport24

Chiude la prima fila Andrea Dovizioso, a due decimi, che sottolinea come il suo compagno-rivale, veloce sin dal primo momento, lo abbia aiutato a limare alcuni dettagli della messa a punto osservando il comportamento della GP18. Di certo se Lorenzo ci ha preso gusto non sarà facile per il Dovi. Quarta piazza per Maverick Vinales, migliore delle Yamaha, seguito da Andrea Iannone e Danilo Petrucci; tutti e tre con distacchi vicini al mezzo secondo dalla vetta. Ad aprire la terza fila Valentino Rossi, che ha commesso un errore durante il proprio miglior giro non riuscendo più a migliorarsi, ma ciò che lo disturba maggiormente è la mancanza di una gomma anteriore dal range intermedio che si posizioni tra la soft e la media, cosi come l'aveva avuta ai test. E non è il solo a lamentarsi...

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche