Moto2, Test Jerez: Marini è il migliore nella seconda giornata. MotoE: il più veloce è Smith

MotoGp

La pioggia limita i test di Moto2 a Jerez: nel pomeriggio scendono in pista solo tre piloti, in vetta alla classifica dei tempi resta Marini (autore in mattinata del tempo di 1:41.524). In MotoE il più veloce è Smith

TEST JEREZ, COSI' LA TERZA GIORNATA - MARTIN: ESORDIO CON CADUTA E FRATTURE

Il piano dei piloti della Moto2 è stato compromesso dal maltempo, a Jerez: nella seconda giornata, che si era aperta sotto il sole, intorno alle 13 è arrivata la pioggia, convincendo solo tre piloti a scendere in pista nel pomeriggio. Si è trattato di Odendaal, Tulovic e Binder. Nessuno dei tre è riuscito a battere Luca Marini, che in mattinata con la Kalex Triumph dello Sky Racing Team Vr46 con il tempo di 1:41.524 era stato il migliore davanti a Sam Lowes e Alex Marquez. Poco più di un secondo di distacco per Di Giannantonio e Bastianini, rispettivamente 16° e 17°, 11° con poco più di 7 decimi di ritardo nella classifica combinata dei tempi Bulega (tutti provenienti dalla Moto3). In maggior difficoltà Marco Bezzecchi, solo 24esimo con il tempo di 1:43.652. Lecuona in pista per la Ktm al posto dell'infortunato Martin (protagonista di una caduta nella prima giornata, si è procurato la frattura dell'omero sinistro e di alcune parti del piede destro).

In primo piano il nuovo motore

Le moto2 con il nuovissimo motore Triumph sono dei proiettili. Già ieri, alla fine della prima giornata di test in assoluto, il miglior tempo era di tre decimi più basso rispetto alla pole del 2018. Il che ha dello straordinario. Il nuovo motore non sembra affatto aver destabilizzato né i telaisti né i piloti. Ricordiamo che il propulsore inglese a tre cilindri da 765cc di cilindrata dispone di un ventaglio di mappature di freno motore pre-programmabili molto ampio e del sistema quickshift anche in scalata, facendo sì che i piloti non debbano più utilizzare la frizione se non in partenza.

MotoE, Smith al comando

In MotoE in cima alla classifica combinata di fine giornata invece c'è Bradley Smith, autore in mattinata del tempo di 1:50.265. Alle sue spalle Niki Tuuli e Mike Di Meglio (il migliore dei test di ieri). La top ten è chiusa da Gibernau, che ha un ritardo dalla vetta di oltre due secondi e mezzo. De Puniet è stato il più veloce del turno pomeridiano, ma il suo tempo su asfalto bagnato era ben lontano da quello di Smith (1:57.308).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche