MotoGP, Suzuki 2019: presentata la nuova moto di Rins e Mir

Svelata la GSX-RR che scenderà in pista nel Mondiale di MotoGP 2019. Il Team Manager Brivio: "Vogliamo essere competitivi". Rins: "Punto alla prima vittoria", Mir: "Nessuna pressione, il sostegno del team è totale"

TEST SEPANG, LA PRIMA GIORNATA

FOTO: LA GSX-RR DI RINS E MIR - VIDEO: I DETTAGLI

FOTO: LA YAMAHA 2019 - ROSSI: "MI ASPETTO MOLTO DA QUESTA MOTO"

Presentata online la nuova Suzuki che verrà portata in pista da Alex Rins e Joan Mir nel Motomondiale al via il 10 marzo a Losail (in Qatar). La nuova GSX-RR è un'evoluzione della moto della scorsa stagione con cui Rins e Iannone hanno conquistato complessivamente nove podi. L'obiettivo della Casa giapponese per il 2019 è quello di riuscire a salire sul podio con regolarità, magari ottenendo una vittoria che manca dal 2016, quando Vinales conquistò il Gran Premio a Silverstone. In particolare gli ingegneri giapponesi hanno lavorato sulla potenza del motore, considerato l'unico grande punto debole di questa moto. Ma la grande novità del team è rappresentata dall'arrivo di Joan Mir, che dopo aver vinto il Mondiale in Moto3 nel 2017 è passato in Moto2 l'anno scorso, per approdare quest'anno in MotoGP.

Brivio: "Vogliamo essere competitivi"

"Ci avviciniamo al Mondiale 2019 e con entusiasmo e positività" - ha dichiarato il Team Manager Davide Brivio - abbiamo avuto segnali positivi nei test di fine 2018, sappiamo in che direzione dobbiamo lavorare e siamo fiduciosi: vogliamo essere competitivi nella nuova stagione. Contiamo su due piloti giovani: Rins ha già maturato esperienza con noi, lavorando duramente insieme possiamo puntare a risultati sempre più importanti; Mir è al debutto in MotoGP, ma ha dimostrato di avere molto talento: speriamo di sfruttare al meglio le sue potenzialità con la nuova moto".

Rins: "La prima vittoria nel mirino"

Alex Rins affronterà il terzo anno in Suzuki: "Dal 6 all'8 febbraio nei test di Sepang porteremo un prototipo evoluto in alcune parti rispetto alla moto del 2018, nessuna rivoluzione, nel rispetto della filosofia del team. Sono positivo: nell'ultima stagione abbiamo lottato con costanza per il podio, nel 2019 possiamo puntare più in alto, alla prima vittoria".

Mir: "Grande supporto dal team"

Lasciata la Moto2, Joan Mir è impaziente di tornare in pista debuttando in MotoGP: "Non vedo l'ora di cominciare. So di aver bisogno di fare esperienza, percorrere ancora molti giri con la nuova moto, ma sono pronto: sono molto motivato e la scuderia mi sta dando tutto il supporto necessario per fare bene. Non mi sento sotto pressione. Ho obiettivi chiari, spero di chiudere il Mondiale 20119 più vicino ai migliori di come ho iniziato".

1 nuovo post
A novembre a Jerez si sono già viste tante novità in vista della prossima stagione (dal nuovo copri serbatoio sulla Honda di Lorenzo alle ali sul codone delle moto di Bautista e Petrucci, passando per l'asta sulla moto di Miller e le luci sperimentate dalla Ducati nel retrotreno), quello di Sepang sarà un altro esame fondamentale per verificare i passi in avanti fatti dai team.
- di Redazione SkySport24
Dopo Sepang i protagonisti della MotoGP saranno impegnati a Losail, dal 23 al 25 febbraio, poi il tempo dei test pre Mondiale sarà scaduto. 
- di Redazione SkySport24

Gare a parte, l'attività in pista per i team delle tre categorie del Motomondiale proseguirà nel corso della stagione, fino alla tappa finale con i test di Misano del 28 agosto.

- di Redazione SkySport24

Team SUZUKI ECSTAR on Twitter

Twitter“Just 1 hour to go! 😁 Are you with us? #SUZUKing @MotoGP”
- di Redazione SkySport24

Il 4 febbraio sale in cattedra la Yamaha

 

Domani sarà il giorno della Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales, il 12 febbraio invece sarà la KTM di Johann Zarco e Pol Espargarò a presentarsi. Non perdetevi le dirette su Sky Sport MotoGP e skysport.it.

- di Redazione SkySport24

Rins cerca conferme

 

Terzo anno in MotoGP in sella alla Suzuki per il compagno di squadra di Mir, Alex Rins: nel 2016 ha concluso la stagione al 16° posto della classifica piloti, nel 2018 al quinto.

- di Redazione SkySport24

L'anno scorso Rins è salito cinque volte sul podio: è arrivato 2° in Olanda, Malesia e a Valencia, 3° in Argentina e Giappone.

- di Redazione SkySport24

Mir, buona la prima a Valencia

 
Mir, che ha festeggiato il titolo di Moto3 nel 2017, per poi concludere al sesto posto della classifica piloti di Moto2 nel 2018, si è detto soddisfatto al termine della prima prova ufficiale con la nuova Suzuki.
- di Redazione SkySport24
Nei test di Valencia Mir ha ottenuto il 14° tempo. "Sono sorpreso di essere già in mezzo ai big, la Suzuki è più adatta a me della Moto2", le sue parole al termine delle prove.
- di Redazione SkySport24

Quattro debuttanti in MotoGP

 

Joan Mir è uno dei debuttanti in MotoGP nel Mondiale 2019: come lui faranno il grande salto nella classe regina Pecco Bagnaia (campione del mondo con lo Sky Racing Team VR46 l'anno scorso in Moto2), Miguel Oliveira e Fabio Quartararo.

- di Redazione SkySport24

Motomondiale 2019, il conto alla rovescia sta per scadere

 

Manca poco più di un mese alla prima gara del Motomondiale 2019: l'appuntamento è fissato per il 10 marzo, quando si correrà sul circuito di Losail, in Qatar. Il tempo stringe, e tutti i team svelano a poco a poco le moto con cui affronteranno la nuova stagione.

- di Redazione SkySport24

Ha aperto i battenti la Ducati di Dovizioso e Petrucci, seguita dalla Honda di Marquez e Lorenzo, terza in calendario la Petronas Yamaha SRT di Morbidelli e Quartararo. Oggi tocca al Team Suzuki Ecstar: alle 11 viene presentata la moto della coppia spagnola formata dal confermato Alex Rins e dal nuovo arrivato Joan Mir, che prende il posto di Andrea Iannone (passato in Aprilia).

- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche