MotoGP: Marquez e Rossi, un box per due

MotoGp

Vera Spadini

Lo spagnolo scherza su un futuro con Valentino nello stesso box, e aggiunge: "Cambiano i nomi ma lui è sempre forte, quello che fa è fenomenale"

MEDA: "STRETTA DI MANO AUTENTICA"

VIDEO. ROSSI-MARQUEZ, STRETTA DI MANO DOPO UN ANNO

CLASSIFICHE - CALENDARIO

Il GP d'Argentina continua attraverso le parole del vincitore Marc Marquez che, dopo le dichiarazioni a un'emittente spagnola torna sulla stretta di mano sul podio con Valentino Rossi, in occasione di un evento con lo sponsor Estrella Galicia 0,0: "Quello che è successo l'anno scorso resta lì e non ho problemi ad ammettere che fu un mio errore, per questo andai al suo box a chiedere scusa. L'importante è sapere di aver sbagliato, ma credo che in questa stagione le cose siano cambiate abbastanza. Il tempo mette tutto a posto. Logicamente non si può essere amico di un avversario ma, anche se in pista c'è rivalità, fuori bisogna avere rispetto". E in pista Rossi resta sempre uno dei piloti da battere. "La cosa curiosa - dice Marquez - è che ogni anno, nonostante i nuovi nomi, chi è sempre forte è Valentino".

Alla domanda se si vedrebbe dividere il box in futuro proprio con Rossi, Marquez risponde sorridendo: "Non so ma… Se corre fino ai 50 anni, non si può mai dire… Quello che sta facendo è incredibile, a 40 anni. Soprattutto il modo che ha di mantenere la motivazione alta è fenomenale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche