Valentino Rossi, sulla Yamaha del Dottore ci sono assicurazione e bollo. Le FOTO da Misano

MOTOGP

C'è una chicca molto curiosa che non tutti conoscono riguardo la Yamaha di Valentino. Nella parte sinistra del telaio Rossi ha incollato due tagliandi: sono assicurazione e bollo della sua M1. Naturalmente si tratta di due simpatiche riproduzioni, dato che non sono previsti per le moto da corsa. Ma cosa c'è scritto in questi tagliandi? Qui trovate la risposta

La gara di Misano in diretta alle 14 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno (anche sul digitale terrestre al canale 472)

LA GARA DI MOTOGP GIRO DOPO GIRO

VIDEO. ROSSI-MARQUEZ, INCIDENTE SFIORATO

FOTO. ROSSI, NUOVO CASCO IN ONORE DELLA PIADINA

L'INTERVISTA ESCLUSIVA DI ROSSI

La storia di Rossi è piena di spunti originali, che hanno contribuito a creare il personaggio di Valentino dentro e fuori la pista. Il "Dottore" è un perfezionista e non lascia nulla al caso, sia quando si tratta di trovare il giusto setting alla moto, sia quando c’è da trovare un dettaglio simpatico come uno slogan o un'esultanza curiosa. Una delle caratteristiche uniche di Rossi è un adesivo, o meglio un tagliando, che troviamo incollato sulla parte sinistra del telaio della sua M1. Si tratta del tagliando dell’assicurazione, accanto al bollo della moto. Naturalmente non si tratta di tagliandi reali, dato che le moto da competizione non pagano bollo e assicurazione. Cosa c'è scritto allora su questi due insoliti tagliandi?

Cosa c'è scritto su assicurazione e bollo?

Andando a curiosare da vicino, ci sono alcune chicche niente male in questi due tagliandi. La compagnia assicurativa si chiama "Silvano Galbusera assicurazioni", ispirandosi al capotecnico di Valentino. La targa del veicolo? Naturalmente VR|46. Il tipo di veicolo è "Motoretta M1 CV. 250 più o meno". E quando scade l’assicurazione? Precisamente il 17 novembre 2019, data dell’ultimo GP della stagione a Valencia. Anche il bollo a fianco presenta diversi spunti simpatici. Il prezzo in euro? "Troppi". La data del versamento corrisponde all’otto marzo, ovvero al venerdì del primo GP dell’anno in Qatar, in cui per la prima volta Rossi scese in pista con la sua nuova M1. L’ennesima trovata originale di Valentino, che già da qualche anno caratterizza la sua moto con questi due tagliandi.

I più letti