Moto3, GP Giappone. Dalla Porta: "Fiero del mio team. La vittoria è per mia nonna"

MOTOGP

Il pilota italiano vince anche in Giappone e mette una mano sul Mondiale (+ 47 su Canet a 2 GP dalla fine). Nel postgara ringrazia il team, e rivela: "Avevo promesso una vittoria a mia nonna"

VIDEO. MOTO3, GLI HIGHLIGHTS DELLA GARA

Lorenzo Dalla Porta vince a Motegi e allunga in maniera forse decisiva in classifica Mondiale. Il pilota italiano ha trionfato con autorità, e in maniera quasi sorprendente, considerando i problemi elettrici che lo hanno costretto a rimanere fuori dal warm up della mattina, come spiega lui nel postgara: "Sono veramente fiero della mia squadra. Hanno finito con la moto 10 minuti prima del giro di allineamento, e quasi non ci credevo. Stamattina nell warm up mi ero innervosito perché avevamo avuto dei problemi, ma alla fine in gara tutto ha funzionato come doveva funzionare. Non ho potuto lavorare sul ritmo questa mattina, per cui nei primi giri ho fatto fatica". Un successo che il pilota dedica ad una persona a lui cara: "Avevo promesso una vittoria a mia nonna prima che morisse, per poco non ci sono riuscito in Thailandia. Qui c’è l’ho fatta, e questa è per lei".

"Risultato importante per il campionato"

Una vittoria speciale anche per la classifica del campionato. Ora Dalla Porta ha 47 punti di vantaggio su Aron Canet. Lo spagnolo ha centrato un altro '0', in questo caso molto pesante. Anche se Lorenzo vuole guardare solo i propri risultati: "Sicuramente la caduta di Canet pesa, ma come ho sempre detto non devono essere gli altri la mia preoccupazione, ma solo io. Oggi abbiamo fatto tutto bene." Poi però non nasconde un certo ottimismo: "Sono contento. Per il campionato è sicuramente importante, quindi ringrazio la squadra.

I più letti