Valentino Rossi: "La vita dopo il ritiro? Niente è meglio della MotoGP"

MOTOGP
©Getty

14° nella classifica combinata, Valentino mette la top ten nel mirino: "Sono fiducioso, ho ampi margini di miglioramento. Sarà fondamentale fare un buon giro nelle terze prove". Sul futuro: "Niente è più bello di correre in MotoGP, voglio continuare finchè posso"

Le due cadute nella prima giornata in pista a Valencia non preoccupano Rossi, 14° nella classifica combinata in 1'31.775: "Ho ampi margini di miglioramento. Sono scivolato e non ho fatto il time attack, bisogna togliere un secondo considerando i tempi, sabato sarà fondamentale fare un buon giro nelle terze prove per centrare la top ten". Valentino entra più nel dettaglio dei due episodi: "Questa mattina ero piuttosto veloce, poi ho commesso un errore stupido, ho spinto troppo nel primo giro lanciato e sono scivolato. Nel pomeriggio ho messo la media, che sembra la migliore scelta per la gara, sono stato fortunato perchè stavo andando ad alta velocità quando mi si è chiuso l'anteriore". "Con il setting mi sentivo abbastanza bene, anche se ho sempre un problema con la gomma che a sinistra si degrada tanto, serve grande attenzione per riuscire a gestirla", aggiunge il pilota della Yamaha. Infine, una battuta sul futuro partendo dall'annuncio del ritiro di Lorenzo: "Dopo la MotoGP si possono fare tante cose, la priorità di solito è la famiglia, ma non c’è niente di più bello che correre in MotoGP. Voglio continuare finchè posso".

I più letti