Valentino Rossi: "Alex Marquez alla Honda? Non ruberebbe niente a nessuno"

MotoGp

Valentino (12° in griglia a Valencia) commenta il possibile passaggio di Alex Marquez nel box Honda al fianco del fratello Marc per il Mondiale 2020: "Mi sarei aspettato più Zarco, ma se Alex andasse a correre in HRC non ruberebbe niente a nessuno"

Dopo un venerdì molto complicato, caratterizzato da due cadute, Rossi non è riuscito a dare una svolta nelle qualifiche del sabato. Valentino partirà 12° nell’ultimo GP del 2019 a Valencia. Un piazzamento che il Dottore non si aspettava, dopo i buoni risultati ottenuti nelle Libere 3: “La terza sessione di prove libere è stata un bel turno, le condizioni erano difficili a causa delle temperature basse, ma sono riuscito comunque a fare dei bei giri e a entrare direttamente in Q2 – spiega Rossi –. Nel pomeriggio abbiamo lavorato un po’ con le gomme, ma purtroppo in qualifica non siamo riusciti a esprimere il nostro potenziale: abbiamo lavorato male, non abbiamo fatto la strategia giusta, sono entrato in pista quando c’era traffico, e quindi purtroppo è andata male. Dovrò partire 12°, sarà molto dura perché questa pista è una delle più difficili per superare. Il mio passo non è male, anche se non è niente di fantascientifico. Bisognerà vedere che gomma scegliere tra la dura e la morbida, e poi cercare di partire bene e vedere come va. Come sempre la partenza e i primi due giri saranno fondamentali: riuscire a prendere le traiettorie giuste, con qualche staccata giusta, sarebbe utile per recuperare due o tre posizioni fondamentali per la gara”.

 

Riguardo al possibile passaggio di Alex Marquez alla Honda nel 2020, al fianco del fratello Marc, Valentino commenta: “Io mi sarei aspettato più Zarco alla Honda, ma se Alex andasse a correre in HRC non ruberebbe niente a nessuno, è il campione della Moto2”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche