Moto3, GP Valencia: vittoria di Garcia, 2° Migno, 3° posto per la wild card Artigas

MOTOGP

Francesco Berlucchi

È una gara pazzesca quella della Moto3 a Valencia. Vince Sergio Garcia, per la prima volta in carriera. Andrea Migno torna sul podio dopo sette mesi, mentre il debuttante Xavier Artigas vive un weekend da favola, va addirittura in testa e chiude terzo. Celestino Vietti è "rookie of the year"

Se vi siete persi il GP di Valencia e vi aspettavate una banale passerella per la chiusura del mondiale Moto3, già assegnato a Lorenzo Dalla Porta, vi conviene guardare una replica su Sky Sport MotoGP. Perché nel kartodromo più bello del mondo, un circuito di soli quattro chilometri e largo 12 metri, è successo davvero di tutto.

 

Incomincia Aron Canet, la cui moto perde olio in pista e causa un ritardo che fa posticipare la gara. Andrea Migno parte dalla pole, per la prima volta in carriera, ma lo fa così così. Ne approfitta allora Marcos Ramirez e anche Jaume Masia, che però pianta la sua Ktm nella ghiaia della curva 4. Ramirez, al contrario, prova a fare la lepre e alla fine del primo giro ha già un secondo di vantaggio su Migno, primo inseguitore.

 

Al terzo giro, Carlos Tatay perde il controllo del posteriore alla curva 11 e la sua Ktm si trasforma in una palla da bowling che stende come birilli tutte le moto intorno. Cadono Jeremy Alcoba, Niccolò Antonelli, Makar Yurchenko, Riccardo Rossi e Dennis Foggia, le cui condizioni preoccupano più degli altri. Dennis viene portato al centro medico e poi all’ospedale di Valencia. È bandiera rossa.

 

Si riparte con un reset totale: quick restart, 15 giri e nuova griglia con le posizioni originali. Masia è unfit e rimane ai box; Fenati parte dalla pit-lane a causa di un errore del suo team, che stava lavorando sui rapporti della moto e non fa in tempo a schierarla in griglia; Canet, che in prima battuta era partito in fondo alla griglia, questa volta riparte dalla quarta posizione.

 

La seconda partenza di Migno è decisamente migliore della prima, ma Ramirez lo frega un’altra volta e si riporta davanti. Canet è terzo, ma alla prima curva del secondo giro Tatsuki Suzuki lo sorprende con un super soprasso che vale la terza posizione, e poi va a prendere anche Mig. L’uomo più veloce in pista è Sergio Garcia. L’1’40”550 gli vale il terzo posto, ma dura poco perché Migno non vuole far scappare Ramirez e Suzuki. Alla curva 4 il campione del mondo Dalla Porta passa Arbolino, ma non c’è spazio. I due italiani finiscono nella ghiaia, insieme ad Alonso Lopez e John McPhee.

 

Chi di sicuro sorprende tutti è la wild card Xavier Artigas, al debutto assoluto in Moto3. Lo spagnolo dello junior team Leopard, che corre nello CEV Moto3 Junior World Championship, conosce bene il circuito valenciano e risale fino alla terza posizione. Prima dimostra di non avere alcun timore reverenziale e infila anche il compagno di squadra Ramirez, che lotta per il secondo posto in classifica, poi supera anche Garcia e si porta addirittura in testa alla gara.

 

Artigas va, eccome se va. Il suo è giro veloce, 1’40”297, e Migno deve dare tutto per chiudere il suo fast lap personale e rimanere incollato allo spagnolo classe 2003. A tre giri dal termine, là davanti ci sono Artigas, Garcia, Migno e Suzuki. Artigas commette il primo errore, va largo e fa sfilare Migno e Garcia. La bagarre tra Migno e Garcia è al cardiopalma.

 

All’ultima curva, Garcia passa. Il rettilineo è troppo corto per sfruttare la scia. A Mig mancano cinque millesimi. Vince Garcia, secondo è Migno. Terzo, incredibilmente, Artigas (“È un sogno”, dice), mentre Celestino Vietti è il 'rookie of the year'.

 

"Ci aspettavamo che Artigas fosse veloce – dice a caldo Christian Lundberg, manager della Leopard Racing - ma non che potesse essere il leader in una gara del Mondiale. Ha fatto giri veloci, è stato in testa e protagonista della gara. Insomma, un debutto sull’asciutto, con una gara così, non si vedeva davvero da tanti, tanti anni”.

Moto2, l'ordine di arrivo

1 Sergio GARCIA 25'17.918

2 Andrea MIGNO +0.005

3 Xavier ARTIGAS +0.180

4 Tatsuki SUZUKI +0.246

5 Filip SALAC +0.328

6 Aron CANET +3.016

7 Marcos RAMIREZ +3.032

8 Celestino VIETTI +9.666

9 Makar YURCHENKO +9.747

10 Ai OGURA +9.859

11 Stefano NEPA +9.975

12 Can ONCU +10.223

13 Kaito TOBA +10.537

14 Riccardo ROSSI +10.712

15 Jakub KORNFEIL +12.661

16 Kazuki MASAKI +14.116

17 Romano FENATI +17.669

18 Tom BOOTH-AMOS +31.008

19 Ayumu SASAKI +43.939

20 Albert ARENAS 1 Giro

21 Lorenzo DALLA PORTA 3 Giri

Alonso LOPEZ 6 Giri

Non classificati

Raul FERNANDEZ 9 Giri

Tony ARBOLINO 12 Giri

John MCPHEE 12 Giri

Darryn BINDER 13 Giri

Non al via

Jaume MASIA

Carlos TATAY

Niccolò ANTONELLI

Jeremy ALCOBA

Dennis FOGGIA

I più letti