MotoGP 2020. Zarco-Avintia, Ciabatti: "Soluzione entro pochi giorni"

MOTOGP

Il direttore sportivo Ducati fissa la possibile dealine per la situazione di Zarco. E l'attuale pilota Avintia, Karel Abraham, commenta così le voci: "Non può parlare con il team fino a quando non decideremo di sciogliere il contratto"

Dal circuito Ricardo Tormo di Valencia, teatro dei test della MotoGP, il direttore sportivo della Ducati Paolo Ciabatti, intervistato da Sandro Donato Grosso, ha dato aggiornamenti sul possibile arrivo di Johann Zarco al team Ducati Avintia: "E' un pilota veloce, ma ha avuto una stagione travagliata. Attualmente ha un'opzione per la Moto2, noi gli abbiamo chiesto un incontro per capire se c'è un'opzione per un possibile accordo". Ciabatti ha anche provato a definire i tempi della trattativa: "Entro alcuni giorni la situazione sarà più chiara, e dovremo gestire anche gli accordi con i piloti attuali".

Abraham: "Ho un contratto con Avintia, voglio restare qui"

Il principale sconfitto dall'accordo tra Zarco e Ducati Avintia sarebbe Karel Abraham, attuale pilota del team, che ha commentato le voci sul possibile accordo con Zarco, in un'intervista a Speedweek.com: "C'erano alcune voci. Quando Lorenzo ha annunciato il suo ritiro, si aspettava di poter guidare con una squadra come Repsol o Lcr, ma così non è stato. Ora cerca un altro posto, è comprensibile. Sono convinto che abbia parlato con la mia squadra, mi sembra abbastanza chiaro". Abraham chiarisce anche la sua posizione: "Ho un contratto con il team valido per la stagione 2020. Ma è un affare complicato, perché Dorna sta lavorando anche per Zarco. Non è un segreto che vogliamo modificare alcune cose per il 2020 nel contratto esistente. per questo stiamo negoziando con il team. Potremmo non trovare l'accordo, ma se la squadra non vuole rompere il contratto, continuerò qui. Zarco non può parlare con Avintia fino a quando non decideremo di sciogliere il contratto. Ma non siamo in questa posizione in questo momento. Personalmente, voglio davvero continuare, perché amo correre. Adoro la MotoGP e voglio restare qui. Ma nel contratto sono necessari adeguamenti. Speriamo di vedere presto come finirà".

Abraham ha detto la sua anche sulla situazione di Zarco: "Certo, se hai calcolato le tue possibilità alla HRC, e poi finisci in Avintia, c'è differenza. Immagino che lui voglia rimanere in MotoGP, perché una volta che te ne sei andato, tornare è difficile. Sarebbe quindi importante per lui rimanere in top class. Ma non posso sapere cosa gli succederà. Non so cosa Dorna gli abbia promesso. Non ho visto Zarco al paddock nel fine settimana e non ho parlato con lui".

Abraham rivela anche un altro aspetto del suo accordo con Avintia: "Come tutti sanno, io e Rabat (altro pilota del team, ndr) portiamo soldi. Non sono sicuro che Johann sia pronto, non ho idea se ha sponsor. Se ne trova uno da 5 milioni di euro, può immediatamente venire ad Avintia".

 

I più letti