MotoGP, Marc Marquez: mercoledì l'operazione alla spalla destra

MOTOGP
©Getty

Al termine della 2^ giornata di test Marc Marquez (caduto nelle prove di lunedì) è partito per Barcellona: mercoledì verrà operato alla spalla destra. "Volevo evitare che le mie condizioni peggiorassero, lavorerò duramente per essere in buona forma nei test di Sepang", ha spiegato lo spagnolo

TEST JEREZ, IL RACCONTO DELLA 2^ GIORNATA

Ha davanti a sé un inverno di duro lavoro, Marc Marquez, come già successo l'anno scorso: il campione del mondo della MotoGP, caduto lunedì mattina nel corso delle prove di Jerez, al termine della seconda giornata è partito per Barcellona. Mercoledì ha appuntamento con il dottor Xavier Mir all'Ospedale universitario Dexeus-Quiron per sottoporsi all'intervento alla spalla destra.

"Nel mirino i test di Sepang"

Marquez ha fatto il punto sul sito ufficiale del team: "Quest'inverno mi sarebbe piaciuto trascorrere una bella vacanza, divertirmi e rilassarmi dopo un fantastico 2019, ma è necessario che io mi operi. Come tutti sanno, l'anno scorso questo stesso periodo è stato duro per via dell'intervento alla spalla sinistra, che era molto danneggiata, voglio evitare di trovarmi nella stessa situazione in futuro con quella destra. Dopo l'incidente in Malesia mi sono procurato una sublussazione, poi ieri sono caduto infortunandomi di nuovo, per cui ho parlato con i medici e abbiamo deciso di intervenire subito. Avrò bisogno più o meno dello stesso periodo di stop dell'anno scorso, lavorerò duramente per arrivare ai test in Malesia il più in forma possibile".

La ricostruzione dell'infortunio

Nella prima giornata di test di Jerez, Marquez era caduto alla curva 13. Una scivolata frutto di un suo errore, come aveva ammesso lui stesso. I controlli effettuati al centro medico avevano evidenziato una contusione alla spalla destra, la stessa che Marc si era infortunato nel weekend del 2-3 novembre in Malesia. In particolare, nel sabato di qualifiche di Sepang il campione del mondo della MotoGP era finito a terra dopo un violento highside, procurandosi la lussazione alla spalla.

I più letti