MotoGP, test Jerez. Marc Marquez: "Caduta? Un errore", Alex: "Crescita costante"

MOTOGP

A Jerez i due fratelli hanno lavorato nello stesso box per la prima volta. Marc: "Il meteo ci ha fatto modificare i piani". Alex. "Meglio qui che nei due giorni a Valencia"

TEST JEREZ, IL RACCONTO DELLA 2^ GIORNATA

Nel primo dei due giorni di test di Jerez i fratelli Marquez si sono ritrovati, per la prima volta, a lavorare fianco a fianco, nello stesso box. I due piloti della Honda ufficiale hanno chiuso con il sesto (Marc) e diciassettesimo tempo (Alex).

Marc: "Domani le condizioni meteo potrebbe peggiorare"

Il campione del mondo, Marc Marquez ha chiuso sesto, a poco più di un secondo dal leader Vinales: "Anche oggi abbiamo provato diversi componenti per il 2020, valutando due opzioni diverse. Sembra che domani il tempo potrebbe peggiorare, quindi abbiamo dovuto modificare leggermente il nostro piano per poter ottenere il massimo dalla giornata odierna. Questa parte della stagione è molto importante, per questo serve rimanere molto concentrati, continuando a lavorare". Lo spagnolo è stato anche protagonista di una caduta, in cui ha rimediato una contusione alla spalla destra: "L'incidente è stato frutto di un mio errore, sono andato largo e in quel punto la pista era un po' umida, quindi ho perso il controllo dell'anteriore. Fortunatamente sto bene, sono appena andato al centro medico per un controllo precauzionale".

Alex: "Meglio qui rispetto a Valencia"

Per il più piccolo dei fratelli Marquez è stato il primo giorno di lavoro nel box ufficiale della Honda: "Oggi abbiamo cercato di migliorare e di diminuire la distanza dagli altri, iniziando a collaborare come squadra per il prossimo anno. Nel corso della giornata, siamo riusciti ad apportare miglioramenti costanti, ho potuto lavorare molto con pneumatici usati, cercando di capire come cambiare la mia guida per ottenere il massimo da essi. Alla fine non abbiamo montato pneumatici nuovi a causa della pioggia, ma sono contento". Il campione in carica della Moto2, 17esimo, si è detto soddisfatto: "Credo che oggi sia andato meglio di entrambi i giorni a Valencia: qui mi sono sentito fin da subito a mio agio".

 

 

I più letti