MotoGP 2020 verso il GP in Qatar: a Losail è (quasi) tutto pronto

MotoGp
Antonio Boselli

Antonio Boselli

La prima gara del mondiale in Qatar è confermata, per i team i prossimi sono gli ultimi giorni per analizzare i dati dei test, in vista della gara. Si comincia l'8 marzo: su Sky tutta la MotoGP sia nel 2020 che nel 2021

La prossima volta che vedremo le moto in pista, sarà per la prima sessione ufficiale, i team sono tutti pronti, o quasi, perché qualcuno si è trovato un po' spiazzato negli ultimi test in Qatar. Non parliamo di Yamaha e Suzuki che sono sicuramente le squadre più in forma. Nel caso della Yamaha, si possono annoverare anche i piloti del team Petronas, Quartararo e Morbidelli, molto veloci nel giro secco e sul passo gara. Forse solo Valentino Rossi non era del tutto soddisfatto, ma il week end di gara è altra cosa rispetto ai test. In ripresa anche la Ducati che dopo le prove non proprio esaltanti in Malesia, a Losail, ha ripreso fiducia e morale su una pista dove Dovizioso ha vinto nelle ultime due stagioni. Benissimo l'Aprilia che ha portato in pista una moto totalmente nuova e che ha dato grandi segnali di competitività.

 

Chi è sembrato in grande difficoltà è la Honda. Alex Marquez è in piena fase di apprendistato, Marc invece sta recuperando dall'operazione alla spalla destra, ma il problema è la moto 2020 che in Qatar ha dato tanti problemi all'anteriore. Per fare delle valutazioni è stata anche riportata in pista la moto 2019, un chiaro segno di difficoltà. A detta di Marquez, il box Honda, proprio all’ultimo giorno di test, ha ritrovato la strada dello sviluppo ma fra pochi giorni avremo la controprova in pista, e questa volta sarà per la prima sessione ufficiale.

MOTOGP: SCELTI PER TE