MotoGP virtuale: il regolamento del GP del Mugello

MotoGp

Dieci piloti, qualifiche di cinque minuti, niente giro di ricognizione, gara di sei giri. Sono soltanto alcune delle norme che regolano il GP virtuale del Mugello, in diretta domenica 29 marzo alle 14:50 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno. Scopriamo insieme il regolamento, per gustarci meglio l'evento

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Il mondo degli eSports è in rapida evoluzione. La MotoGP vuole stare al passo con le ultime tendenze e ha deciso di organizzare un GP virtuale molto speciale. Con le gare bloccate a causa dell’emergenza coronavirus, i piloti avranno l’opportunità di sfidarsi attraverso il videogioco MotoGP 19. Ognuno dalla propria postazione di gioco, joypad alla mano, i campioni della classe regina scenderanno in pista (virtualmente) nella splendida pista del Mugello, sede del GP d’Italia. Ma quali sono le norme che regolano una gara virtuale di MotoGP? Proviamo a fare chiarezza per gustarci quella che sarà una diretta molto speciale, in programma domenica 29 marzo dalle 14:50 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno. La telecronaca sarà affidata a Guido Meda e Mauro Sanchini, che interagiranno prima e dopo la gara con il pubblico da casa attraverso gli hashtag #SkyeSports e #SkyMotori. Tutti gli aggiornamenti live e i video del GP del Mugello virtuale saranno disponibili su skysport.it.

Il regolamento del GP virtuale

  • La gara sarà preceduta da una breve sessione di cinque minuti dedicata alle qualifiche, che stabiliranno la griglia di partenza
  • Non ci sarà il giro di ricognizione
  • La gara durerà sei giri
  • Il GP virtuale si svolgerà al Mugello
  • Ogni pilota avrà la possibilità di giocare con il proprio joypad preferito
  • Il videogioco attraverso cui si sfideranno i piloti è MotoGP 19
  • Le console utilizzate saranno la PlayStation 4 e la Xboxe One
  • I piloti in gara sono dieci: i fratelli Marquez (Honda), Vinales (Yamaha), Quartararo (Petronas), Bagnaia (Pramac), Aleix Espargaró (Aprilia), Rins e Mir (Suzuki), Lecuona e Oliveira (KTM Tech3)
  • Grazie a una webcam, sarà possibile vedere i volti e le espressioni dei piloti durante la gara
  • I piloti avranno l’opportunità di parlare tra di loro durante la gara
  • Il favorito? Pare che Pecco Bagnaia sia un pilota esperto anche con il joypad. Ma attenzione a Marc Marquez: ha dichiarato che si sta allenando in vista del GP virtuale, lui punta sempre a vincere
  • Attenzione: il fatto che il Mugello sia stato scelto come circuito del GP virtuale, non significa che la gara reale sia stata cancellata. Il GP d’Italia rimane nel programma del calendario 2020.

Con che videogioco si gioca?

Il videogioco che utilizzeranno i piloti è MotoGP 19, sviluppato dall'azienda italiana Milestone, disponibile per le piattaforme PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e Microsoft Windows. Si tratta del gioco con cui i fenomeni degli eSports si sfidano nel MotoGP eSport Championship: negli ultimi due anni hanno trionfato due gamer italiani, Trastevere73 (Lorenzo Daretti) nel 2018 e AndrewZh (Andrea Saveri) nel 2019.

MOTOGP: SCELTI PER TE