Superbike, il calendario 2020 prende forma

SBK

Marta Abiye

©Getty
superbike_getty

Restano in sospeso il Round di Olanda e di Gran Bretagna in programma rispettivamente a Donington Park e al TT Circuit Assen. La tappa olandese era già stato rimandata al 21-23 agosto

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Con un comunicato ufficiale FIM e Dorna hanno annunciato un piano che prevede il ritorno alle gare i primi di Agosto. La stagione che era iniziata nel migliore dei modi a Phillip Island, ha subito -come tutti i campionati- ritardi e cancellazioni a causa dalla pandemia di Covid-19. Ma finalmente si inizia a vedere la luce in fonda al tunnel e le prospettive sono positive.

 

Come per la motogp, sarà il Circuito “Angel Nieto“ ad Jerez de la Frontera ad ospitare la ripartenza della stagione nel fine settimana compreso tra il 31 luglio e il 2 agosto prima di spostarsi la settimana dopo in Portogallo (7-9 agosto) e successivamente ad Aragon (28-30 Agosto)

 

Una ripartenza incentrata sulla sicurezza. La salute di tutte le parti coinvolte infatti sarà alla base del piano che non soltanto prevede di gareggiare a porte chiuse, ma che impone il rispetto del distanziamento sociale e delle linee guida mediche stabilite dal governo spagnolo e da quello portoghese. Senza dimenticare che l’emergenza Covid è una situazione in continua evoluzione e che pertanto richiederà un aggiornamento costante dei protocolli al contesto del momento.

 

Restano in sospeso il Round di Olanda e di Gran Bretagna in programma rispettivamente a Donington Park e al TT Circuit Assen. Il Round olandese era già stato rimandato al 21-23 agosto. Ma attualmente si stanno studiando nuove soluzioni nell’interesse di tutti e sempre tenendo conto delle restrizioni che hanno notevoli ripercussioni sui maggiori eventi sportivi sia nel Regno Unito che in Olanda.

 

Il lavoro però non è finito, FIM e Dorna giorno per giorno continueranno a valutare i diversi scenari, adattandosi alle situazioni di ogni paese in cui il Campionato del Mondo farà tappa. E promettono che ulteriori aggiornamenti sulla parte conclusiva della stagione verranno comunicati presto per chiarire ulteriormente la situazione del calendario 2020.

 

Gregorio Lavilla, Direttore Esecutivo delle Aree Sporting & Organization della SBK ha infine dichiarato : “Siamo ottimisti sul futuro dato che tutto sembra andare nella giusta direzione per ripartire a Jerez. Stiamo valutando tutti i possibili scenari per tutte e tre le categorie e continuiamo a lavorare intensamente per trovare lo scenario migliore per tutte le parti in gioco. Molto dipenderà dalle misure che i vari governi metteranno in pratica. Come per Donington Park e Assen, siamo al lavoro con i circuiti e con i governi per stabilire il percorso migliore per tutti con l’intenzione di disputare quei Round nella parte conclusiva della stagione 2020”.

MOTOGP: SCELTI PER TE