MotoGP, Quartararo a Sky: "Valentino Rossi è una leggenda, nessuno potrà mai sostituirlo"

esclusiva

Il pilota francese di origini siciliane è intervenuto a Sky Sport 24, parlando del suo passaggio alla Yamaha ufficiale nel 2021: "Io non prenderò il posto di Rossi, il suo posto è unico, lui è una leggenda di questo sport, nessuno può sostituirlo. Valentino per me è stato un’ispirazione, sogno di ottenere la mia prima vittoria proprio contro di lui. Il nuovo calendario? Le tappe mi piacciono tanto, sogno di diventare campione del mondo e di essere un esempio per i bambini"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Talento e simpatia. Si potrebbe sintetizzare così il personaggio Fabio Quartararo, baby fenomeno della MotoGP che ha impressionato tutti nel 2019, alla sua prima stagione nella classe regina. Al punto da essere "promosso" dalla Yamaha Petronas alla Yamaha ufficiale, moto che guiderà nel 2021, prendendo il posto proprio del suo idolo Valentino Rossi. Il pilota francese di origini siciliane ha parlato di questo e di tanto altro nel corso della sua intervista esclusiva a Sky Sport 24: "La Yamaha ha preso una decisione, penso di aver meritato il passaggio nel team ufficiale, ma comunque io non prenderò il posto di Rossi, il suo posto è unico, lui è una leggenda di questo sport, nessuno può prendere il suo posto. Valentino per me è stato un’ispirazione, mi ha dato le giuste motivazioni quando ero un bambino, fotografavo tutti i 46 che vedevo in giro, sognavo di diventare come lui da grande, anche se in MotoGP è un’impresa quasi impossibile, dato che sta ancora correndo a 40 anni, poter gareggiare con lui è veramente speciale".

"Le tappe del nuovo calendario mi piacciono tanto"

"Finalmente è stato ufficializzato il calendario di questa stagione: a parte Austria e Aragon, le altre sono piste che mi piacciono tanto. Mi definiscono l’antagonista di Marquez? Per me è una bella definizione, il mio obiettivo nel 2019 era entrare nella top 10 e invece ho sempre lottato per il podio, è un risultato incredibile, in questa nuova stagione potrò sfruttare questa esperienza per fare ancora meglio. Sto bene, fisicamente sto ancora meglio di prima, adesso è finalmente tempo di tornare in moto".

"Vorrei ottenere la mia prima vittoria contro Rossi"

"Il 2019 è stato un anno di grandi cambiamenti per me, sono passato dalla Moto2 alla MotoGP con risultati importanti, la popolarità e il supporto dei tifosi hanno cambiato la mia vita, vorrei essere un esempio per i bambini. Dopo appena una stagione in MotoGP hanno deciso di affidarmi un posto nella Yamaha ufficiale nel 2021, a questo punto voglio realizzare il mio sogno: diventare campione del mondo della MotoGP. La prima vittoria? Mi piacerebbe ottenerla dopo un duello con Rossi, magari con un sorpasso decisivo all'ultima curva.

L'origine del soprannome "El Diablo"

"La pronuncia corretta del mio nome è all’italiana, ovvero Quartararo senza accento, è la pronuncia perfetta dato che io ho origini siciliane. Da dove nasce il mio soprannome Diablo? Ha origine da un casco che indossavo quando ero piccolo, c’era raffigurato un diavolo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche