Valentino Rossi sull'incidente di Vinales: "È stato bravo e veloce a buttarsi". VIDEO

yamaha

Rossi commenta la caduta di Vinales, che si è lanciato dalla sua Yamaha sul rettilineo di Spielberg dopo essere rimasto senza freni: "Rimanere senza pastiglie è una delle paure più grandi, in queste due gare la Yamaha ha sempre sofferto con i freni". Sulle due vittorie dello Sky Racing Team VR46 in Moto2 e in Moto3, Valentino commenta: "Che soddisfazione questa prima doppietta, è il frutto di un gran lavoro. Marini? Siamo onorati dell'interessamento della Ducati"

VIDEO. LA CADUTA DI VINALES: SI LANCIA DALLA MOTO

Rossi saluta Spielberg con un 5° posto nel GP d’Austria e un 9° posto nel GP di Stiria. Quello che colpisce maggiormente è che Valentino è stato il miglior pilota Yamaha in entrambi gli appuntamenti del Red Bull Ring. È questa la notizia positiva per il 46, che lascia la pista austriaca così complicata per la Yamaha e inizia a pensare alle prossime due gare di Misano, un circuito decisamente più favorevole sulla carta. Per quanto riguarda il GP di Stiria, Rossi sottolinea i problemi avuti con le gomme e soprattutto la differenza con le altre scuderie sulla velocità di punta: "Le medie non funzionavano, in modo particolare quella dietro. In gara 1 io ero in grande difficoltà perché non avevo grip. La gomma, quando inizia a scivolare, è come un cane che si morde la coda perché peggiora giro dopo giro. Ho sentito che anche Dovizioso ha avuto questo stesso problema. Il problema è che soffriamo quando c’è caldo, ma soffriamo anche quando c’è freddo, quindi non saprei qual è la temperatura giusta. Negli ultimi due anni la differenza in rettilineo è raddoppiata: la velocità di punta non è mai stata la forza della Yamaha, ma negli anni scorsi riuscivamo comunque a recuperare nelle curve sfruttando i nostri punti di forza. Adesso però anche gli altri vanno forte nelle curve, mentre in rettilineo noi siamo rimasti indietro, di conseguenza finisci i freni e finisci le gomme. Nelle prossime piste, tipo a Misano, possiamo essere più competitivi come lo siamo stati a Jerez. Sapevamo che il Red Bull Ring era una pista difficile per la Yamaha. Discontinuità dei risultati? Tutto dipende da come fai lavorare le gomme. KTM e Suzuki sono migliorate molto, ma speriamo di poter andare meglio a Misano, che è un circuito tortuoso e con pochi rettilinei".

Rossi: "Rimanere senza freni è una dalle paure più grandi"

approfondimento

Vinales, problemi ai freni: si lancia dalla moto

Valentino ha commentato anche la caduta di Vinales, che a 12 giri dal termine del GP di Stiria si è lanciato dal fianco dalla sua Yamaha perché era rimasto senza freni: "Rimanere senza freni è una delle paure più grandi per i piloti. In queste due gare in Austria la Yamaha ha sempre sofferto con i freni, abbiamo cambiato un po' di cose lavorando con la Brembo, abbiamo cambiato le pinze. Il problema è che quando giri da solo durante le prove il feeling ti sembra buono, ma quando sei dietro le altre moto in gara si scalda tutto, il rischio è questo. Vinales ha iniziato a fare molto fumo di carbonio in frenata, la temperatura ha iniziato ad alzarsi. Quando la temperatura va oltre, in tre staccate finisce tutto. Maverick è stato bravo e lesto a buttarsi, siamo un po' in difficoltà perché nel dritto perdiamo, quindi ci attacchiamo ai freni, cercando di recuperare, ma poi alla fine non riusciamo a sorpassare e rimaniamo indietro, prendendoci anche tutta l’aria calda degli altri".

Rossi: "Che soddisfazione la prima doppietta dello Sky VR46"

approfondimento

Doppietta Sky VR46: vittorie di Bezzecchi e Vietti

È stata una domenica speciale per lo Sky Racing Team VR46, che saluta l’Austria con una doppietta nel GP di Stiria: vittoria di Bezzecchi in Moto2, successo di Vietti in Moto3. Un risultato eccezionale, che Rossi commenta così: "È stata la prima doppietta per lo Sky Racing Team VR46. Quando ho visto Vietti sul podio, con l’inno italiano e quella lacrimuccia che gli scendeva dal volto, anche a me è venuta fuori una lacrimuccia. È stata una grandissima soddisfazione. Poi è arrivata persino la doppietta, con la vittoria di Bezzecchi in Moto2. Questo è il frutto di un gran lavoro da parte di tutti, del team, dell’Academy, dei nostri piloti, siamo davvero contentissimi". Clicca qui per rivivere il meglio della doppietta dello Sky VR46.

Rossi: "Onorati dell'interessamento della Ducati per Marini"

approfondimento

Pramac su Marini: le conferme di Guidotti e Uccio

Francesco Guidotti, team manager Pramac, ha dichiarato ai microfoni di Sky che "Luca Marini è sicuramente un profilo interessante". Rossi, che segue da vicino i progressi del fratello (leader del Mondiale Moto2), commenta così l’interessa della Ducati per Marini: “Il futuro di Luca? È in testa al Mondiale, ha dei grandi avversari. Cerchiamo di concentrarci su quest’anno, bisogna sfruttare l’occasione di vincere il Mondiale. Siamo onorati dell’interessamento della Ducati, della possibilità di portare mio fratello in MotoGP, però è più importante pensare a quest’anno. Io cerco di dare a Luca tutta la mia esperienza, tutto quello che ho imparato in questi anni, penso di poterlo aiutare un pochino, ma è lui che deve fare la differenza".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.