Valentino Rossi dopo il GP di San Marino: "Ora basta, chiudiamo l'Academy..."

MotoGp

Rossi protagonista a Misano, in pista e fuori. Come sempre. "Abbiamo deciso di chiudere in bellezza, dopo i risultati di oggi in Moto2 e MotoGP chiudiamo l'Academy...E non solo: con Morbidelli da ora in avanti parlerò solo di calcio", dichiara ironico Valentino ai microfoni di Sky. Sulla scelta della gomma media: "Ci ha ispirato Vasco". E settimana prossima si correrà ancora a Misano: "Ci riproveremo, qua andiamo forte"

GP EMILIA ROMAGNA, LE LIBERE LIVE

Valentino Rossi show dopo la gara di Misano: il Dottore, 4° dopo lo spettacolare GP vinto da Morbidelli davanti a Bagnaia e Mir, è protagonista anche nel post gara su Sky. Il Dottore annuncia un colpo di scena: "Voglio darvi una notizia bomba. Abbiamo deciso di chiudere in bellezza, dopo il 1° e il 2° posto di Marini e Bezzecchi in Moto2 e il 1° e il 2° posto di Morbidelli e Bagnaia davanti a me in MotoGP abbiamo deciso di chiudere l'Academy. Chiudiamo col botto, ci siamo divertiti, abbiamo esagerato...Quando mi ha passato Bagnaia e Morbidelli è andato via ho pensato: 'Ma di chi c.... è stata l'idea di fare l'Academy?!' Ma non potevo arrabbiarmi con nessuno, l'idea è stata mia...E dopo questa vittoria ho deciso che con Morbidelli parlerò solo di calcio", spiega ironico Valentino, battuto sul tracciato di Misano dai suoi allievi.

"Scegliere la gomma media? Ci ha ispirato Vasco"

Rossi svela un segreto anche sul fronte gomme: "La scelta della gomma hard era più facile ma alla fine c'era meno potenziale, così abbiamo deciso di rischiare e provare la media ed è stata la scelta giusta. Poi ce l'ha detto Vasco prima della gara: sentivamo la sua canzone che diceva 'Vedrai che media vedrai...' allora ci siamo guardati e ci siamo detti 'Vai, mettiamo la media'. 'Una media piena di guai' diceva, ma dopo 'Vedrai che media vedrai...'. Dura non ci sta, non va bene. Media invece suona bene".

"Quando lo abbiamo preso Morbido era già 'tritato'"

approfondimento

Morbidelli: "Finale come una seduta psicologica"

A vincere la gara uno stratosferico Morbidelli, al primo successo nella top-class. Antonio Boselli: "Ai nostri microfoni Franco ha detto 'Se nella mia carriera non mi hanno 'tritato' è merito di chi ho avuto intorno', tu sei stato quello che ha creduto più di tutti in lui" "Il merito è assolutamente tutto suo, è stato bravissimo. Noi abbiamo creduto in lui. Quando lo abbiamo preso secondo me era già 'tritato'. La sua carriera era indirizzata verso la Superbike, stava facendo la 600, sperava al massimo di arrivare là, invece Uccio ci ha creduto moltissimo, abbiamo fatto delle forzature anche con Gresini all'inizio, con ItalTrans, Uccio parlava con loro di Franco e quelli lo guardavano come per dire 'Ma chi è?!' Poi gli abbiamo fatto la wild card a Motegi con Fausto Gresini, poi lo abbiamo fatto prendere da ItalTrans, lì siamo stati bravi, ora deve pagarci una pizza...", spiega Rossi. Uccio aggiunge: "Un po' di più di una pizza, vogliamo almeno una cena di pesce...".

"Settimana prossima ci proveremo ancora, andiamo forte a Misano"

approfondimento

Mir 3°: "Mi dispiace aver tolto il podio a Rossi"

Mauro Sanchini: "Ero quasi convinto che riuscissi anche a vincere, poi al curvone a ogni giro il movimento della tua moto diventava sempre più esasperato, a cosa è dovuto?" "Abbiamo fatto dei piccoli errorini, anch'io ne ho commessi, ho tenuto un po' troppo freno motore e la gomma dietro ha un po' sofferto, era un po' rovinata alla fine. Franco è stato bravo a guidare con la hard davanti, piano piano purtroppo mi è andato via. Peccato, sarebbe stato bello salire sul podio con Franco e Pecco. Eravamo al limite con la media dietro, all'ultimo giro ho staccato un po' troppo forte, sono andato largo e ho lasciato la porta aperta a Mir, che mi ha sorpassato". Guido Meda: "Al giro precedente avevi Rins, forse avevi capito di averne un po' di più rispetto a lui, poi di colpo ti sei trovato Mir. Non è che di colpo ti sei trovato a fare i conti con un'altra Suzuki rispetto a quella che ti aspettavi? "Sì, è andata proprio così. Rins mi è venuto a prendere facilmente ma aveva la soft dietro, negli ultimi giri come Pecco soffriva un po' a sinistra, sapevo di fare la differenza su di lui a sinistra, infatti spingevo molto. All'ultimo giro invece è arrivato Mir con la media e lì non c'è stato niente da fare, andava troppo forte, è stato bravo, se l'è meritato. Il problema è che si chiamano uguale, quando passi veloce sulla tabella fai fatica...".

approfondimento

Rossi casco hot per Misano: spunta il viagra. FOTO

Mauro Sanchini ricorda che settimana prossima si torna in pista e fa riferimento al nuovo casco di Vale: "Per la doppia comunque sei attrezzato, hai ancora un tentativo pieno da fare tra 7 giorni" "Sì, siamo attrezzati chimicamente...Il prossimo casco avrà una piccola modifica dietro... A parte gli scherzi, dovremo cercare di lavorare diversamente sotto alcuni punti di vista, in ogni caso ci riproveremo, andiamo forte a Misano".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche