Valentino Rossi a Sky: "Tutto fatto con Petronas, a ore firmerò"

MotoGp

Non ci sono più dubbi sul futuro di Valentino, in pista nel 2021 con la Yamaha del team Petronas. È lui stesso a confermarlo ai microfoni di Sky a Barcellona, nella settimana del GP di Catalunya: "Tutto fatto con Petronas, firmerò nelle prossime ore e probabilmente daremo l'annuncio questo weekend". Contratto di un anno, con porta aperta per il 2022

GP CATALUNYA, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Ci siamo, contratto definito: Rossi nel 2021 correrà con Petronas. Lo spiega lui stesso intervistato da Antonio Boselli a Barcellona, dove questo weekend si corre il GP di Catalunya: "Abbiamo parlato con Petronas, è tutto fatto, dovrei firmare a ore e probabilmente riusciremo a dare l'annuncio questo weekend". A seguirlo in Petronas saranno il telemetrista Matteo Flamigni, il capotecnico David Munoz e il coach Idalio Gavira. Contratto di un anno con accordo con Yamaha di riparlarne sulla base di risultati a metà 2021.

"Porta aperta per il 2022"

In conferenza Rossi aggiunge alcuni dettagli: "Avevamo parlato di fare un 1+1, ma abbiamo deciso per 1 anno con una porta aperta: se saremo tutti contenti (noi, la Yamaha e la Petronas), se i miei risultati sono buoni e lotterò per i primi 5 posti, l'anno prossimo nella pausa estiva deciderò insieme a loro di poter continuare. Non possiamo parlare di un'opzione vera e propria, ma nel contratto c'è scritto che se siamo tutti contenti potrei proseguire. All'inizio mi ero un po' arrabbiato con Yamaha, sembrava volessero offrire un contratto di un anno secco. Gli ho spiegato che il 2021 non sarebbe stata di sicuro la mia ultima stagione e lo hanno capito".  "A volte in MotoGP si firma troppo presto, si pensa prima alla prossima stagione che a quella che si sta affrontando. Con Yamaha e Petronas ne stiamo parlando da Jerez, ora abbiamo definito tutto e possiamo dirlo. Il ritiro? Prima o poi anch'io dovrò smettere, ma anche mia madre mi ha detto che è impossibile che accada...", conclude sorridendo Rossi.

"Nel box come a casa"

Il programma

GP Catalunya, attenzione agli orari delle gare: MotoGP alle 15

Sulla squadra con cui lavorerà il prossimo anno: "Mi dispiace molto che i meccanici Briggs e Stephens non possano venire con me, ci ho provato ma purtroppo non era possibile. Sarà triste non averli con me l'anno prossimo. Quando entro nel mio box mi sembra di entrare a casa, lavoriamo insieme da 20 anni, fanno parte della mia famiglia".

"Circuito di Barcellona uno dei miei preferiti"

vedi anche

Dovi: "Stagione incredibile, siamo tutti vicini"

Valentino è pronto per affrontare il tracciato di Montmeló: "Amo Barcellona, è una delle mie piste preferite, mi piace da sempre. Si tratta di un tracciato con due rettilinei molto lunghi, lì ci sarà da soffrire, ma allo stesso tempo il layout si sposa bene con la Yamaha. Ha curve abbastanza veloci, si entra molto forte, la nostra moto può andare bene qui. Negli ultimi due anni siamo stati competitivi, l'anno scorso ho avuto un ottimo passo ma poi c'è stato l'incidente con Lorenzo, non sapremo mai come potesse andare la gara, di sicuro però eravamo veloci, speriamo di esserlo anche quest'anno".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche