Valentino Rossi prima del GP Portogallo: "La mia storia con la Yamaha è come un film"

portimao

Quella di Portimao sarà l'ultima gara di Rossi con la Yamaha ufficiale, prima del passaggio nel 2021 nel team satellite Petronas: "È la fine di un lunghissimo viaggio insieme. La nostra storia è stata divisa in due parti, come in un film, primo tempo e secondo tempo - spiega Valentino a Sky -. Il primo tempo è stato indimenticabile, abbiamo quasi sempre vinto". Sarà l'ultimo GP per Dovizioso, che si fermerà per un anno sabbatico: "Spero di rivederlo in MotoGP", aggiunge Rossi

I VERDETTI DEL MOTOMONDIALE 2020

Il GP del Portogallo è un momento storico per la carriera di Rossi: rappresenta l’ultima gara di Valentino nel team ufficiale Yamaha. Dal 2021, il nove volte campione del mondo correrà con il team satellite Petronas, in coppia con Franco Morbidelli. Si chiude così una lunga storia d’amore, fatta di alti e bassi, come racconta lo stesso Rossi ai microfoni di Sky Sport: "Questa di Portimao sarà la mia ultima gara con il team ufficiale. È la fine di un lunghissimo viaggio insieme. La nostra storia è stata divisa in due parti, la prima parte e la seconda parte: come in un film, primo tempo e secondo tempo. Il primo tempo è stato indimenticabile, sportivamente parlando abbiamo quasi sempre vinto. La Yamaha mi ha dato la possibilità di tornare nel team ufficiale dopo due anni deludenti con la Ducati, quando già ero abbastanza grande. Per questo sarò per sempre grato alla Yamaha: era un momento della mia carriera molto difficile, ero piuttosto disperato, senza quella possibilità forse avrei anche smesso. Penso di essere un pilota molto importante per la Yamaha, perché li ho riportati alla vittoria del campionato nel 2004 dopo più di 20 anni. Penso di aver dimostrato insieme che la Yamaha poteva essere una moto vincente, una moto al top, stavano soffrendo da tanti anni. Penso di essere il pilota che ha vinto di più con la Yamaha, quindi la nostra storia sarà per sempre unita”.

"Spero di rivedere Dovizioso in MotoGP"

approfondimento

La storia del GP Portogallo, nessuno come Rossi

Il GP di Portimao rappresenta anche l’ultima gara di Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso. Il britannico nel 2021 prenderà il posto di Jorge Lorenzo come collaudatore Yamaha. DesmoDovi lascerà invece la Ducati per prendere un anno sabbatico, in attesa magari di qualche nuova proposta allettante. "Mi dispiace che Dovizioso e Crutchlow vadano via a fine stagione – commenta Rossi –. Intanto perché erano i due piloti più vicini a me di età, quindi mi lasciano solo. Ho un buon rapporto con entrambi, abbiamo fatto un sacco di gare insieme, un sacco di battaglie. Andrea me lo ricordo quando correvamo con le minimoto insieme, io avevo 11 anni e lui era piccolino… È stato un grande pilota, spero che non sia proprio la fine per lui, spero di rivedere Dovizioso di nuovo in MotoGP per correrci ancora contro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.