MotoGP, Pol Espargaró: "Voglio confrontarmi con Marquez e vincere il Mondiale"

MotoGp

Pol Espargaró, volto nuovo della Honda nel 2021, ha rilasciato un'intervista diffusa dalla HRC: "Non sono venuto qui per arrivare sesto, voglio raggiungere l’obiettivo che ho sempre sognato: vincere il titolo in MotoGP. Poter condividere il box con Marquez è una delle ragioni che mi ha spinto a venire in questo team: voglio vedere qual è il mio livello rispetto a Marc, che è uno dei piloti migliori sulla griglia di partenza"

MOTOGP, TUTTE LE COPPIE DEL MONDIALE 2021

Pol Espargaró è uno dei veterani del Motomondiale: il suo esordio risale al 2006 nella classe 125. Negli ultimi anni è stato il "capitano" della KTM, progetto sposato nel 2017 e portato ad alti livelli insieme al lavoro di un collaudatore eccellente come Dani Pedrosa: nell’ultimo Mondiale, la casa austriaca ha anche ottenuto il primo successo con Binder in Repubblica Ceca, oltre a due vittorie con Oliveira con il team satellite Tech3 (in Stiria e in Portogallo). L’esperienza di Pol Espargaró ha portato la Honda a scommettere su di lui per il 2021: sarà il pilota che affiancherà Marc Marquez nel team ufficiale nel prossimo Mondiale. Una grande occasione per Pol, che a 29 anni sogna di poter vincere il suo primo titolo in MotoGP, come ha spiegato in un’intervista alla HRC: "Provo una sensazione incredibile a vestire questi colori, con cui hanno corso i migliori piloti che hanno vinto titoli. Sono colori sinonimo di gloria, senti di avere il destino nelle tue mani. Vedere il mio numero con questi colori è speciale. L’obiettivo principale non può essere altro che salire sul podio, vincere gare o addirittura conquistare il titolo mondiale. Dobbiamo migliorare i risultati dell’anno scorso. Personalmente ho avuto una buona stagione, ma poteva andare meglio, farò di tutto per riuscirci. Mi rendo conto che il primo anno in Honda non sarà facile, ma non sono venuto in questo team per arrivare sesto. Sono arrivato alla Honda per raggiungere l’obiettivo che ho sempre sognato nella mia carriera, ovvero vincere un giorno il titolo in MotoGP. Un obiettivo raggiungibile in Honda".

"Correre accanto a Marquez è il miglior modo per crescere"

approfondimento

Pol Espargaró, la nuova RC213V arriva a casa. FOTO

Negli ultimi anni i compagni di box di Marc Marquez alla Honda non hanno avuto molta fortuna: da Jorge Lorenzo al fratello Alex Marquez, non è stato facile brillare all’ombra di un super campione come Marc. Eppure Pol Espargaró sembra avere le idee chiare. Non teme il confronto con Marquez, anzi, pensa possa essere uno stimolo in più per la sua crescita: "Poter condividere il box con Marquez è una delle ragioni che mi ha spinto a venire in questo team. Mi sono battuto con Marc nelle classi inferiori per tanti anni, mi sono divertito molto, sono cresciuto lottando con lui gara dopo gara, questo mi ha reso il pilota che sono oggi. Quando lotti contro uno dei più grandi piloti al mondo cresci molto più rapidamente. Il modo migliore di crescere è stare al fianco di un pilota veloce quanto te, se non addirittura migliore. Ecco perché ho accettato di correre in squadra con Marquez: voglio vedere qual è il mio livello rispetto a Marc, che è uno dei piloti migliori sulla griglia di partenza".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.