MotoGP, Aprilia presenta la moto 2021. Aleix Espargaró: "Mi sento più pronto che mai"

aprilia

Lo spagnolo è pronto a vivere il suo quinto anno con l'Aprilia, scuderia con cui ha stretto un rapporto speciale, come spiega nel giorno della presentazione della nuova livrea 2021: "Questo team è la mia seconda famiglia, non vedo l'ora di tornare a lavorare con loro. Sono sempre emozionato all'inizio di una nuova stagione, il primo contatto con la nuova RS-GP è stato positivo. La strada è ancora lunga, ci aspetta un campionato impegnativo"

VIDEO. APRILIA, IL TRIBUTO PER GRESINI - LOSAIL, DAY-3 LIVE

L'Aprilia cambia livrea, ma il capitano della squadra resta Aleix Espargaró. Lo spagnolo, al suo quinto anno con la casa di Noale, vuole portare la scuderia italiana per la prima volta sul podio in MotoGP. Nell’ultima stagione ha chiuso al 17° posto in classifica con 42 punti, anche se va detto che il rendimento di Aleix è stato decisamente in crescita nell’ultima parte del 2020. Non a caso i suoi due migliori piazzamenti sono arrivati nelle ultime due gare dello scorso Mondiale, ovvero un 9° posto a Valencia e un 8° posto nell’ultimo GP dell’anno a Portimao.

"L'Aprilia è la mia seconda famiglia"

presentazione

Svelata la nuova Aprilia di Espargaró e Savadori

Ecco le prime parole di Aleix Espargaró dopo aver svelato la nuova livrea dell'Aprilia 2021: "Può sembrare banale, ma sono sempre emozionato all'inizio di una nuova stagione. Sto per iniziare il mio quinto Mondiale con Aprilia, un team che è ormai una seconda famiglia. Infatti non vedo l'ora di tornare a lavorare con loro. Il primo contatto con la nuova RS-GP è stato positivo, i ragazzi hanno lavorato sodo durante l'inverno, ma la strada è ancora lunga. Ci aspetta un campionato impegnativo, fitto di impegni, dove forma fisica e mentale dovranno essere sempre ai massimi livelli. Sono più pronto che mai".

La carriera di Aleix Espargaró 

fotogallery

RS-GP 21, nuova livrea con un tributo per Gresini

Nasce a Granollers, in Spagna, il 30 luglio 1989. Campione spagnolo 125 nel 2004, dopo una serie di piazzamenti nelle classi 125 e 250 si fa notare nel 2012 come miglior pilota in sella ad una CRT (la ART sviluppata da Aprilia Racing) nella classe regina del Motomondiale, risultato bissato anche l'anno successivo. Complessivamente, in MotoGP Aleix Espargaró ha ottenuto due pole position ed un piazzamento a podio, oltre ad un settimo posto nella classifica piloti come migliore posizione a fine campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.