Ducati, tre circuiti per sognare il titolo: Le Mans, Mugello e Barcellona

MotoGp

Paolo Lorenzi

In cima alla classifica con Bagnaia, ma protagonista del Mondiale dopo 4 gare con tutti i suoi piloti: la Ducati si prepara ad affrontare tre GP fondamentali per capire se davvero possa sognare in grande. Questo weekend si riparte in Francia: gara live su Sky Sport MotoGP

GP FRANCIA, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

L'anno scorso fu un successo targato Ducati. La gara di Le Mans, corsa a ottobre sotto la pioggia, fu anche l'ultimo acuto di Danilo Petrucci in sella alla Desmosedici prima del passaggio alla KTM, ma il circuito francese negli ultimi anni è diventato terreno di caccia delle rosse bolognesi. La doppietta del 2019, alle spalle di Marquez, era già l’indizio di una competitività che ha continuato a crescere e che la Ducati di oggi sta confermando da inizio stagione.

Ducati protagonista con tutti i suoi piloti

Il leader

Bagnaia: "Stiamo trovando la costanza giusta"

Quattro podi in altrettante gare, una vittoria firmata da Jack Miller a Jerez e il primato in classifica con Pecco Bagnaia. Questa Ducati inizia sul serio a fare paura, perché è protagonista con tutti i suoi piloti, persino con il giovane rookie Martín, sorprendente secondo in Qatar, a tratti pure con il francese Zarco, e adesso con la coppia ufficiale che ha preso il testimone da Andrea Dovizioso. La moto ha mantenuto i suoi punti di forza e sembra aver guarito i vecchi acciacchi. E ora può sfruttare le sue qualità sui circuiti favorevoli che il calendario le ha messo davanti. Oltre a Le Mans, il Mugello e Barcellona, tutti in fila, uno dietro l'altro. Tre settimane di fuoco per capire fin dove può spingersi la rossa  bolognese. E se davvero può sognare in grande.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche