Suzuki, in Austria i primi giri con il nuovo abbassatore

I dettagli

Sul circuito austriaco del Red Bull Ring debutta il primo prototipo del nuovo abbassatore della Suzuki: si aziona con una piccola leva meccanica di colore azzurro, che si trova nella parte bassa del semi manubrio sinistro. Mir: "Grande differenza", Rins: "Subito meglio in frenata". Alle 14.10 le qualifiche, precedute dalle Libere 4 (al via alle 13.30), domenica le gare: Moto3 alle 11, Moto2 alle 12.20, MotoGP alle 14 live su Sky Sport MotoGP

GP STIRIA LIVE - GUIDA TV

Novità in casa Suzuki, che ha iniziato il sabato al Red Bull Ring con il 5° posto di Mir e il 13° di Rins nel terzo turno di prove libere. Ieri sera è arrivato il nuovo abbassatore posteriore, uno per pilota: nella terza sessione è stato utilizzato prima da Mir (che lo ha testato dall'inizio alla fine) e poi da Rins, che ha iniziato ad usarlo dopo il primo run. Si aziona con una piccola leva meccanica di colore azzurro, che si trova nella parte bassa del semi manubrio sinistro.

Mir: "Enorme differenza"

"Con il dispositivo la moto impenna molto meno, dal punto di vista fisico la fatica per tenere basso l'anteriore si riduce e sento maggiore spinta in accelerazione. Questo probabilmente ci permetterà anche di giocare di più con l'elettronica. Considerando che si tratta solo del primo prototipo credo che il team abbia svolto un grande lavoro".

Rins: "Subito vantaggi in frenata"

"Devo ancora abituarmi e coordinarmi al meglio tra accelerazione e attivazione della leva. Non è un problema, dobbiamo solo accumulare giri in più per poi configurare definitivamente questo dispositivo. Per ora mi sento meglio in frenata, questo è già evidente"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche