MotoGP, Vinales sospeso dalla Yamaha per il GP Austria: motivi disciplinari

LA DECISIONE
©Getty

Il pilota è stato sospeso per il prossimo GP d'Austria: l'annuncio in un comunicato ufficiale. La squadra giapponese, dopo l'analisi della telemetria, ha ritenuto che nella scorsa gara lo spagnolo abbia operato sulla moto in modo irregolare (pericoloso) con azioni che non è stato in grado di giustificare. Tra queste, l'essersi ritirato un giro prima della fine per poi mettersi davanti al box e apire il gas volontariamente

GP AUSTRIA, LA GARA DI MOTOGP LIVE

Maverick Vinales non parteciperà al GP dell'Austria, seconda prova consecutiva della MotoGP a Spielberg. La decisione, presa per motivi disciplinari, è stata annunciata dalla Yamaha con un comunicato ufficiale e s'inserisce in un contesto che aveva già portato alla rottura tra le parti (Vinales ha un accordo con Aprilia). La squadra giapponese, dopo l'analisi della telemetria, ha ritenuto che nella scorsa gara lo spagnolo abbia operato sulla moto in modo irregolare (pericoloso) con azioni che non è stato in grado di giustificare. Tra queste, l'essersi ritirato un giro prima della fine per poi mettersi davanti al box e apire il gas volontariamente. Nessun provvedimento è stato preso al momento per i GP successivi. Vinales non verrà sostituito in Austria.

Cos'è successo nel GP di Stiria: i dettagli

Facciamo un passo indietro e ricostruiamo quanto successo domenica scorsa. Ricordiamo innanzitutto che il GP di Stiria è stato interotto per l'incidente Pedrosa-Savadori: fiamme in pista, inevitabile la bandiera rossa. A quel punto Vinales è rientrato ai box e, sia sulla sua moto sia su quella di Quartararo, è stato deciso di cambiare la frizione per permettere ai piloti di fare una partenza più efficace. Alla ripresa del GP, però, Vinales ha spento la moto (non è stato ancora spiegato se per un errore suo o un problema della stessa frizione), con la conseguenza di dover partire da pit-lane in ultima posizione, cosa che ha fatto innervosire molto lo spagnolo. Dai cronologici si è visto successivamente come i suoi tempi si fossero alzati di oltre 5 secondi negli ultimi giri, tanto che è rientrato prima della fine del GP, non ha tagliato il traguardo e da quello che hanno raccontato ai nostri inviati (Yamaha non ha ancora diffuso una propria versione) si è messo davanti al box del proprio team e ha letteralmente dato una "manata" di gas. Gesto inusuale, che si fa solo a fine Campionato, perché crea chiaramente un serio problema di affidabilità al motore.

La decisione della Yamaha

I tecnici Yamaha dopo il GP di Stiria hanno scaricato i dati, notando che Vinales avrebbe compiuto azioni irregolari sulla moto, che avrebbero potuto anche potenzialmente mettere in pericolo lui e gli altri piloti. Il pilota spagnolo è stato convocato, gli è stato chiesto il motivo di queste azioni ma non avrebbe fornito giustificazioni ,a quel punto è arrivata la decisione del team di sospendero per il GP d'Austria in programa questo weekend.

Cosa succede ora?

Nel comunicato ufficiale diffuso dalla Yamaha non è stato specificato se siano previste ulteriori sanzioni, bisogna aspettare le prossime settimane. E' necessario attendere ancora anche per avere la nota ufficiale del passaggio di Vinales in Aprilia, non arriverà nel weekend del GP d'Austria.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche