MotoGP in Gran Bretagna: Silverstone e la maledizione dei piloti inglesi

MotoGp

Ludovica Guerra

©Getty

Dagli aeroplani alle automobili, per finire alle due ruote: Silverstone fa volare i sogni degli appassionati di motori, ma non per i piloti inglesi. Dal '77 i britannici hanno conquistato solo 5 podi su questo tracciato, che sembra dannato per loro

MOTOGP, LA GARA LIVE

Racing it's coming home. La MotoGP fa tappa a Silverstone, uno dei tracciati più ricchi di storia per le due e le quattro ruote. Il circuito infatti ospitò il primo Gran Premio del Mondiale di F1 nel 1950. Se la tradizione motoristica e molti campioni sono nati in Gran Bretagna, basti pensare a Hailwood e Sheene, due vere e proprie icone delle due ruote, la stessa cosa non vale per le vittorie sui circuiti di casa. Sembra infatti aleggiare sul tracciato quella che è conosciuta come "la maledizione dei piloti inglesi".

Due britannici in griglia nel 2021

Curiosità

Silverstone proibita: nessuna vittoria italiana

Entrata nel calendario del Motomondiale nel 1977, Silverstone passa il testimone a Donington nel 1986 per ben 23 anni, riprendendo la titolarità nel 2010. Qui i piloti di casa hanno conquistato solo 5 podi in top class. Steve Manship 2° nel 1978; Barry Sheene 3° nel 1978 e 2° nel 1979; Ron Haslam 3° nel 1984; Cal Crutchlow 2° nel 2016, salendo a podio dopo ben 32 anni. Nessuna vittoria quindi nel "mainland", a parte l'ultima nel 1975, al tourist trophy all'Isola di Man, con Mick Grant che ha interrotto il primato di Mike Hailwood, altra gloria motoristica senza vittorie a Silverstone. Una crepa nel mondo dei motori anglosassoni che nel prossimo fine settimana avrà in griglia in MotoGP due britannici: Cal Crutchlow e Jake Dixon che, però, difficilmente potranno lottare per la rivincita sul prestigioso palcoscenico di Silverstone, che torna nel calendario del motomondiale dopo due anni. Racing it's coming home.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche