Aragon, Marquez si arrende a Bagnaia: "Non aveva punti deboli". VIDEO

MotoGp

Ad Aragon Bagnaia è stato semplicemente perfetto: a complimentarsi con Pecco è il favorito della vigilia, Marc Marquez, protagonista di una spettacolare battaglia con il ducatista fino all'ultima curva. "Spingevo, le provavo tutte, ma Pecco andava forte ovunque, non aveva punti deboli. Per me è stato il weekend più duro fisicamente, ma il migliore dal punto di vista del feeling con la moto". E ora si va a Misano: GP il 19 settembre live su Sky

VIDEO. IL DUELLO TRA BAGNAIA E MARQUEZ - HIGHLIGHTS GP ARAGON

Ad Aragon Marquez si arrende a Bagnaia dopo un duello spettacolare all'ultima curva: "Sono contento per il secondo posto, perché dopo due cadute di fila non era facile approcciare così la gara. Oggi ci ho provato dall'inizio, ho seguito Pecco ma nel finale lui è stato davvero molto bravo, in accelerazione era velocissimo, ho provato di tutto". Dopo averlo fatto a fine gara in sella alla sua Honda, Marc ribadisce le proprie congratulazioni al ducatista nelle interviste post GP: "L'ho studiato per capire dove lui fosse veloce, ho cercato i suoi punti deboli ma lui andava forte dappertutto. Sembrava Dovizioso, ma con maggiore velocità in curva; dove pensavo di superarlo frenava dopo, accelerava meglio e io ero solo un po' più forte in alcuni frenate".

"Ho spinto al massimo fino alla fine"

"Mi sono divertito, è stata una grande gara, ho sofferto più di quando ho gioito, ora mi riguarderò la gara davanti a una pizza. Dovevo essere molto preciso perché temevo di fare un errore sull'anteriore. Sapevo che il secondo posto era sufficiente, me lo sono detto mentre lo seguivo, ma alla fine mi sono scordato tutto. Sono Marquez, sono fatto così...Combattere con Ducati è più difficile che con altre moto, senza togliere nulla a Pecco, che era davvero forte oggi".

"GP più duro fisicamente, ma il migliore per il feeling con la moto"

VIDEO

Lorenzo: "Marquez faticherà a tornare come prima"

"La spalla è in condizioni accettabili, non è un gran problema. E' stato il weekend più duro fisicamente, ma il migliore dal punto di vista del feeling con la moto. Non sono ancora al top in ogni pista come Quartararo, per esempio, o il Bagnaia visto oggi. Dobbiamo continuare a lavorare, ogni volta che miglioro io migliora anche la moto. Le altre case sono andate avanti, ho ancora 5 gare per chiudere bene il 2021 e preparare il prossimo anno".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche