MotoGP, Austin: in pista una gomma in più

MotoGp

Guido Sassi

Michelin porta un'opzione aggiuntiva, su un tracciato difficile e con un asfalto non sempre ottimale. Marquez è il re delle statistiche, ma nelle ultime 4 edizioni nemmeno lui è più riuscito a battere i propri record. Gli appuntamenti di domenica: Moto3 alle 18, Moto2 alle 19.20, MotoGP alle 21, in diretta su Sky Sport MotoGP e su Sky Sport Uno. In pista anche la Superbike: round di Portimao live su Sky

AUSTIN, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Il circuito delle Americhe è una delle piste con maggiore sviluppo del mondiale: 5.5 chilometri e 20 curve, con il rettilineo più lungo dell’intero calendario. Sono 1200 i metri che raccordano curva 11 a curva 12: una lunghissima accelerazione che porta a una staccata molto violenta. Poco prima della frenata si registra la velocità massima, record segnato da Cal Crutchlow nel 2018 con 347.7 chilometri orari, mentre gli altri primati sono tutti a firma Marc Marquez.

Casa Marquez

di M. Merlino

USA sinonimo di Honda: numeri e curiosità

Lo sceriffo di Austin, che in Texas ha vinto 6 volte su 7, ha anche segnato il best lap di sempre in 2'02”135 e il miglior giro in gara con il tempo di 2'03”575. I due record risalgono rispettivamente al 2015 e al 2014, con gomme Bridgestone: le condizioni dell'asfalto, su cui corre anche la Formula 1, influiscono non poco sulle prestazioni, così come la mancanza di test. Michelin porterà ben 4 opzioni asimmetriche al posteriore, tutte con spalla destra più dura, mentre le 3 anteriori saranno simmetriche. Lo pneumatico aggiuntivo al posteriore sarà in mescola hard. Nessuna variazione invece per le rain.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche